Due giorni intensi per il Kawasaki Robot Calvisano, che dopo la presentazione ufficiale di ieri in Sala polifunzionale partirà per la trasferta di Roma contro la Lazio.

Le dichiarazioni

Due novità per il 2018-19, anche se in realtà si tratta di due “promozioni”. Il nuovo sponsor Kawasaki Robot ha come concessionaria italiana la visanese Tiesse, da sempre partner dei gialloneri. Per il managing director Davide Daprà “oltre al legame con la palla ovale, c’è l’intenzione di espandersi sul mercato in un anno in cui il Giappone, paese di Kawasaki, organizza la Coppa del mondo di rugby”. Promosso a capitano il vice Alberto Chiesa, ancora in fase di recupero da un infortunio. I suoi vice saranno Matteo Archetti e Michele Andreotti, già in possesso della fascia in assenza di Chiesa.

Il presidente Alessandro Vaccari ha invece parlato degli obiettivi di stagione: “Top12 e Shield sono due obiettivi paralleli e possiamo fare bene in entrambi. Andare in Challenge può mettere un po’ di timore ma sarebbe fantastico”. Battagliero il coach Massimo Brunello. “In queste settimane c’è chi, nel rugby italiano, sta ridacchiando del nostro inizio di campionato. Non sanno, evidentemente, quanta voglia abbiamo di tornare a giocarci la finale”.

Leggi anche:  Calvisano non rimarrà senza pediatra

Lazio-Calvisano

Annunciata stamattina, invece, la formazione scelta da Brunello. Conferma per il “doppio play” con Lane e Pescetto in campo insieme (l’apertura genovese come primo centro, al posto di Mazza – in Under 20 la scorsa settimana – che parte dalla panchina). Fuori Casilio e Biancotti, sostituiti da Semenzato e Gavrilita, per il resto solo qualche cambio in panchina. Prima linea interamente di nati nel ’97 e ’98. Al centro Giulio Onesti di Roma si gioca alle 14.30 di domani, con la diretta streaming disponibile sul canale Youtube della Federazione Italiana Rugby.

Van Zyl; Bruno, Panceyra-Garrido, Pescetto, Susio; Lane, Semenzato; Vunisa, Zdrilich, Martani; Andreotti (c), Cavalieri; Gavrilita, Manfredi, Fischetti. A disposizione: Luccardi, Morelli, Leso, Van Vuren, Zanetti, Consoli, De Santis, Mazza.