Qualche pericolo per 45 minuti, ma alla fine Calvisano la spunta di nuovo. La squadra sponsorizzata Kawasaki Robot ha superato sabato le Fiamme Oro, mettendo definitivamente alle spalle le prime due sconfitte dell’andata di campionato.

La partita

Nei primi 25 minuti succede poco, a parte un calcio di Biondelli, poi la partita si accende: intercetto di Van Zyl e meta centrale. Un calcio per parte e si va all’intervallo sul 6-10.
Più appassionante il secondo tempo, in cui i poliziotti passano addirittura in vantaggio: Biondelli, autore di tutti i punti cremisi, sfonda la difesa calvina e schiaccia.

Solo 3 minuti di vantaggio: è Garrido a segnare, con qualche protesta perché la meta è arrivata da una palla persa delle Fiamme su un vantaggio non concretizzato. Calvisano gestisce segnando ancora con Martani, poi nominato migliore in campo, e di nuovo con il centro argentino. Pescetto fa il 100% dalla piazzola, arriva il bonus e il risultato non cambia più: 13-31, bonus e primato confermato.

Tabellino e marcatori

Fiamme Oro-G. D’Onofrio (59′ Buscema); Cornelli, Vaccari (52′ Gabbianelli), Forcucci, Bacchetti; Biondelli, Marinaro; Caffini, Cristiano (cap), Favaro (59′ De Marchi); McCarthy, Fragnito (61′ U. D’Onofrio); Iacob (69′ Iovenitti), Moriconi (69′ Kudin), Zago (77′ Mariottini). A disposizione Seno. All: Guidi

Calvisano-Chiesa (cap); Van Zyl, Garrido, De Santis, Bruno (75′ Balocchi); Pescetto, Casilio (52′ Semenzato); Vunisa, Martani, Casolari; Van Vuren (64′ Venditti), Andreotti (55′ Cavalieri); Leso (77′ Gavrilita), Manfredi (52′ Brarda), Morelli (76′ Luccardi). A disposizione Koffi. All: Brunello.

Leggi anche:  Bersaglieri di Calvisano, in duecento allo spiedo per sostenere la fanfara

Marcatori: 24′ cp Biondelli (3-0), 25′ meta Van Zyl tr Pescetto (3-7), 28′ cp Biondelli (6-7), 34′ cp Pescetto (6-10), 41′ meta e tr Biondelli (13-10), 44′ meta Garrido tr Pescetto (13-17), 50′ meta Martani tr Pescetto (13-24), 73′ meta Garrido tr Pescetto (13-31)

Calciatori: Biondelli (Fiamme Oro) 3/3, Pescetto (Calvisano) 5/5

La classifica

Nell’altro anticipo Viadana aveva messo al sicuro la sua situazione, per ora, piegando 24-22 Mogliano allo Zaffanella. In vetta, è Rovigo a rivelarsi ancora una volta la rivale più tosta: i polesani hanno liquidato oggi per 30-21 il Valorugby Emilia, con il bonus. I biancorossi perdono un’altra posizione dal Petrarca, che ha superato per 8-36 Verona. A metà classifica vincono Sandonà e Medicei. Calvisano resta quindi in vetta, ma ora alla pari con Rovigo con 58 punti: 4 lunghezze il vantaggio sul Petrarca, 5 sul Valorugby, mentre le Fiamme sono ormai a -16. Ora, una settimana di pausa, l’unica vera di tutto il girone di ritorno.