Dopo tre anni e mezzo cade l’imbattibilità casalinga in campionato del Rugby Calvisano. Contro le Fiamme Oro termina 7-8 ed è la seconda sconfitta consecutiva in campionato.

La partita

Primo tempo molto “giocato” anche se non a un ritmo troppo alto. I poliziotti passano in vantaggio dopo pochi minuti con un calcio di Ambrosini, poi la partita si stabilizza sullo 0-3. Almeno fino al termine del primo tempo, quando una meta di Favaro (trasformazione sbagliata da Ambrosini) chiude i 40′ iniziali sullo 0-8.

Nella ripresa Calvisano ha il grosso del possesso palla e del territorio, ma alcuni errori di troppo e una lunghissima azione in mischia (con un giallo al pilone cremisi Nocera) lasciano il punteggio invariato fino al 7-8, meta di De Santis al largo trasformata al 70′ da Pescetto. Che poco dopo spreca la punizione del sorpasso, mentre nei minuti finali le Fiamme dell’ex tecnico giallonero Gianluca Guidi gestiscono il punto di vantaggio e mettono fine a un’imbattibilità che durava in campionato proprio dall’era Guidi.

Tabellino e marcatori

Calvisano-Van Zyl; Bruno, De Santis, Mazza, Panceyra-Garrido; Pescetto, Semenzato; Vunisa (78′ Koffi), Archetti (cap), Zdrilich; Van Vuren (58′ Zanetti), Andreotti; Leso, Morelli, Fischetti (78′ Biancotti). A disposizione Luccardi, Ferrari, Martani, Casilio, Balocchi. All: Brunello

Leggi anche:  Ruba cosmetici in un negozio a Montichiari, fermata una donna del paese

Fiamme Oro-Biondelli; G. D’Onofrio, Gabbianelli, Forcucci (58’ Massaro), Bacchetti (63’-73’ Vannozzi); Ambrosini, Marinaro (71’ Parisotto); Favaro, De Marchi, Bianchi*; Caffini (cap.), U. D’Onofrio (66’ Fragnito); Nocera, Moriconi (66’ Kudin), Zago. A disposizione: Iovenitti, Asoli, Masato. All: Guidi. *migliore in campo

Marcatori: 4′ cp Ambrosini (0-3), 32′ meta Favaro (0-8); 70′ meta De Santis tr Pescetto (7-8)

Cartellini: 63′ giallo Nocera (Fiamme Oro)

Calciatori: Pescetto (Calvisano) e Ambrosini (Fiamme Oro) 1/2

La nuova classifica

In attesa della trasferta europea in Georgia, sabato alle 15, Calvisano porta a casa solo il punto di bonus per la sconfitta con meno di 8 punti. In una giornata dove nessuna squadra fa il bonus offensivo, è una mezza consolazione, anche perché l’inizio del campionato sembra essere molto più equilibrato degli anni precedenti. Vincono Petrarca Padova, Rovigo, Mogliano, Medicei e Lazio, solo Valorugby Emilia prende il bonus difensivo. Padova è in testa con 17 punti; a seguire Valorugny 15, Fiamme Oro 14, Rovigo 13, Calvisano 12, Mogliano e Lazio 9, Sandonà 8, Viadana 7, Medicei 6, Verona 5 e Valsugana Padova 1. Il campionato torna il 27 ottobre dopo le pause per Shield e Coppa Italia.