L’Atletica Chiari ha festeggiato l’anno sportivo 2019: tanti risultati ma si guarda al al 2020 con impegno e professionalità.

L’Atletica Chiari ha festeggiato 12 mesi di sport

Nel corso della serata di ieri sono stati premiati, nel Salone Marchettiano, numerosi atleti che hanno battuto nel 2019 i record societari. Arianna Gatti nel salto triplo femminile cadetti (11,08 m), Stefano Zotti nel triplo cadetti maschile (13 m), la 4×100 Junior composta da Federico Melzi, Junior Siriboe, Andrea Dall’Olio e Oscar Maifredi con 44 e 38 secondi. Lo stesso Maifredi, assente alla celebrazione per motivi personali, ha fatto suoi i tempi nella 60 metri ostacoli junior indoor con 8,27, nella 110 ostacoli junior a Rieti col record provinciale di 14,27 e gli Assoluti a La Spezia con 15,45 secondi. Samuel Shahaj ha raggiunto due importanti risultati: il salto in alto con 1,98m, sia in quello junior a Rieti che negli Assoluti Indoor ad Ancona. Ciliegina sulla torta è stato il risultato ottenuto da Michele Falappi nella 400 metri piani, che a Rieti, col tempo di 47,19 secondi, ha polverizzato un precedente record provinciale detenuto da ben 70 anni. Successivamente il sodalizio giallonero ha dato ai suoi 18 atleti (5 purtroppo non erano presenti) una borsa di studio che è stata assegnata in base ai risultati ottenuti nel 2019. Presente anche il sindaco Massimo Vizzardi, il presidente della FIDAL Lombardia Gianni Mauri, il comitato FIDAL di Brescia con Federico Danesi e il segretario regionale lombardo della Federatletica Rolando Perri, lo storico Walter Locatelli e il direttore tecnico dell’Atletica Brescia 1950, società campione d’Italia in carica e con la quale collabora l’Atletica Chiari, Stefano Martinelli.

Leggi anche:  Impianto natatorio a Ospitaletto: partiti i lavori della nuova struttura

TORNA ALLA HOME