La Trenzalonga compie gli anni e raggiunge un importante traguardo. Presentato stamattina il calendario e i percorsi dell’attesa corsa campestre di Pasquetta che quest’anno spegne trenta candeline.

Dove e quando

Pronti al nastro di partenza per le 9 di lunedì 2 aprile, i tanti amatori e appassionati di corsa che quest’anno vede anche il supporto della Uisp. All’ammassamento e alle iscrizioni, a partire dalle ore 8 in via Marconi nei pressi del palazzetto trenzanese, gli organizzatori si aspettano centinaia e centinaia di corridori, di tutte le età. Immancabili i premi ai gruppi, al corridore più giovane e al più anziano.

La presentazione della Trenzalonga

Alla presentazione avvenuta sabato mattina negli spazi dell’ex Cascina Urbani a Cossirano, presenti oltre alle tante associazioni che supportano l’evento sportivo, anche il sindaco Andrea Bianchi, Ippoliti Silini storico volontario della polisportiva, Michela Gentili del gruppo podistico e Giovanni Toninelli, presidente della Polisportiva, che con questa iniziativa rafforza il sodalizio e l’impegno sportivo preso col paese e col territorio.

Un’edizione alla scoperta del territorio

“Sarà un edizione alla scoperta del territorio, delle cascine, delle bellezze naturalistiche e della storia di Trenzano e Cossirano” hanno sottolineato i relatori presenti, segnando come svolta, la sospensione del 2016.

Leggi anche:  Arriva un nuovo sacerdote a Trenzano, Cossirano e Castrezzato

Dal 1988 infatti, dopo l’intuizione di Beppe Brianza, la corsa crebbe sempre negli anni fino a raggiungere picchi con migliaia di corridori.

Sperando nel bel tempo, Trenzano si prepara a raccogliere corridori da Brescia e dalla provincia.

Venerdì, sul Chiariweek, un nutrito speciale, con le dichiarazioni, i percorsi e i luoghi della corsa.