La Germani Brescia si porta 2-0 nella serie del quarto di finale contro Varese, valida per la serie A di basket. 77-75 il punteggio per una vittoria più sudata di quella di sabato a Verona.

Gara 2

Dopo Dario Hunt in gara 1, è Lee Moore a restare fuori per il turnover degli stranieri. Come sabato, Varese parte meglio, trovando la doppia cifra di vantaggio già nel primo quarto (fino al 7-22 dopo circa 7 minuti). In qualche modo Brescia torna sotto a cavallo dei due quarti, subisce un altro parziale fino al 24-37 ma ne esce con tre triple di Landry, Michele Vitali e Sacchetti e diversi tiri liberi.

Il sorpasso non avviene nel terzo quarto come sabato a Verona, anzi Varese allunga di nuovo grazie ad Avramovic e Larson. 53-60 il finale del terzo parziale, poi un po’ di fortuna che gira l’inerzia e due triple di Moss sono fondamentali per riportare sotto Brescia che trova un primo sorpasso a metà del quarto con un’altra bomba di Michele Vitali. Da lì in poi è un continuo botta e risposta, con Varese che mette il “muso” avanti e Brescia che pareggia, fino agli ultimi tiri da sotto di Landry che valgono prima il 75 pari e poi la vittoria. Proteste di Varese sull’ultima rimessa, per un contatto in area dopo il tiro del possibile pari sbagliato da Okoye, ma il risultato non si schioda più.

Leggi anche:  L'Idraulica Martinelli si aggiudica il torneo di Barbariga

Tabellino e statistiche

Brescia-L. Vitali 10, Cotton 2, M. Vitali 14, Landry 15, Ortner 8; Traini ne, Mastellari ne, Moss 17, Sacchetti 11, Fall ne, Hunt. All: Diana

Varese-Larson 9, Avramovic 20, Vene 18, Okoye 10, Cain 11; Tambone, Natali, Dimsa, Bergamaschi ne, Ferrero 3, Seck ne, Delas 4. All: Caja

Statistiche Brescia-Tiro da due 46%, da tre 38%, liberi 77%; 27 rimbalzi (M. Vitali 6, Ortner 5), 15 assist (L. Vitali 5), 12 palle perse, 9 recuperate

Statistiche Varese-Tiro da due 61%, da tre 21%, liberi 68%; 31 rimbalzi (Cain e Vene 7), 19 assist (Tambone e Cain 5), 12 palle perse, 9 recuperate

La serie prosegue

2-0 per Brescia, 2-0 anche per Milano nella stessa metà di tabellone contro Cantù. Anche qui un distacco più stretto rispetto a gara 1 (87-75 per l’Olimpia). Squadre in campo domani sera alle 20.30 (Cantù-Milano) e alle 20.45 (Varese-Brescia, diretta Raisport), a campi invertiti rispetto alle prime due gare – si gioca rispettivamente al Pianella e a Masnago – mentre stasera scendono sul parquet le “seconde puntate” di Venezia-Cremona e Avellino-Trento, con i veneti e i trentini in vantaggio per 1-0. (immagine ufficiale di Legabasket)