Kawasaki Robot Calvisano certo delle prime due piazze dopo la preziosa vittoria nel derby con Viadana. Al Pata Stadium è finita 36-16.

La partita

Non ci sono molti episodi da ricordare, nonostante le sei mete calvine: la prima, che dà il via all’allungo decisivo, nasce da un intercetto di Andreotti bravo a innescare Brarda. Corsa sotto i pali e 7-0, da lì in poi segneranno anche De Santis e Koffi nel primo tempo, Semenzato, Mazza e Casolari nel secondo. Nel mezzo, tre calci piazzati del capitano viadanese Brian Ormson, che ha riportato i mantovani sul 19-9 prima delle tre mete finali calvine, e una marcatura finale di Cosma Garfagnoli per Viadana, la “meta della bandiera” in pieno recupero. La curiosità arriva dal cambio, prima temporaneo poi definitivo, di Manfredi “prestato” alla terza linea dopo essere subentrato a Koffi, questo perché erano disponibili solo tre terze “pure” in un reparto in emergenza.

Tabellino e marcatori

Calvisano-Chiesa (cap); Bruno, De Santis (73′ Bordoli), Lucchin (65′ Mazza), Susio; Pescetto (65′ Van Zyl), Semenzato (65′ Casilio); Koffi (60′-65′ e 70′ Manfredi), Martani (mvp), Casolari; Van Vuren (53′ Venditti), Andreotti; Biancotti (70′ Gavrilita), Luccardi, Brarda (70′ Morelli). All: Brunello.

Viadana-Apperley (41′ Corcoran, 62′ Bacchi); Bronzini, Menon, Pavan, Spinelli; Ormson (cap), Gregorio; Tupou, Moreschi (58′ Wagenpfeil), Ruffolo; Chiappini (80′ Novindi), Gelati (58′ Ghigo); Brandolini (65′ Garfagnoli), Silva (65′ Breglia), Denti. A disposizione: Balboni. All: Frati

Marcatori: 13′ meta Brarda tr Pescetto (7-0), 19′ meta De Santis (12-0), 25′ cp Ormson (12-3), 40′ meta Koffi tr Pescetto (19-3); 52′ cp Ormson (19-6), 61′ cp Ormson (19-9), 64′ meta Semenzato (24-9), 75′ meta Mazza (29-9), 78′ meta Casolari tr Bordoli (36-9), 84′ meta Garfagnoli tr Ormson (36-16).

Leggi anche:  Ponte San Marco, terminata la prima settimana

Calciatori: Pescetto (Calvisano) 2/4, Ormson (Viadana) 4/4, Bordoli (Calvisano) 1/2

La classifica

Verdetti solo parziali, a 80 minuti e due settimane dal termine della stagione regolare. Tutte le grandi vincono con il bonus, anche se Petrarca (26-20 con i Medicei) e Valorugby (27-36 a Mogliano) devono faticare un po’ di più. La classifica completa è Calvisano 86, Rovigo 83, Valorugby e Petrarca 78, Fiamme Oro 65, Medicei 46, Sandonà 45, Viadana 40, Mogliano 37, Verona 29, Lazio 25, Valsugana 21.

Calvisano e Rovigo sono già certe delle prime due piazze (semifinale di ritorno in casa), così come Valorugby e Petrarca, non si sa però la posizione finale che uscirà da Valorugby-Calvisano, Fiamme Oro-Petrarca e Rovigo-Sandonà. Retrocede il Valsugana, mentre la Lazio resta aggrappata a una piccola speranza: vincere con il bonus in casa del Valsugana, sperando che il Verona perda senza fare bonus. A meno che non vengano restituiti i 4 punti di penalizzazione ai biancocelesti, cosa che cambierebbe molto il discorso salvezza. Per calvisanesi e rodigini sabato c’è l’antipasto di Continental Shield della possibile finale scudetto (si gioca al Battaglini, Calvisano parte da un vantaggio di 29-13 e 4-0 punti in classifica).