General Lee della veronese Patrizia Anele trionfa alla seconda edizione del Trofeo Protagonist.

Undici gli equipaggi partecipanti

Undici gli equipaggi sulla linea di partenza per la seconda edizione del Trofeo Protagonist, organizzata sabato e domenica scorsi dalla Canottieri Garda Salò.

General Lee della veronese Patrizia Anele sale sul gradino più alto del podio timonato da Gianni Boventi della Canottieri Garda, con due punti di vantaggio su Lorenza Mariani al timone di Casper, mentre al terzo posto sale Andrea Taddei di Whisper.

La Canottieri Garda presenta l’idea della vela moderna, che cambia la formula classica con un format innovativo, fortemente voluto dal Direttore Sportivo Giorgio Bolla, che propone sia l’arbitrato che l’arbitraggio. La novità consiste infatti nell’avere a disposizione degli arbitri che, a fronte di una chiamata di protesta nel corso della regata, risolvono in acqua e in pochi secondi la protesta stessa. I regatanti hanno quindi la grande opportunità di imparare e applicare il regolamento direttamente sul campo di regata:

Leggi anche:  Vela, bronzo under 23 per la Canottieri Garda Salò

«La vela è uno sport che sente la costante necessità di stimoli e di continui aggiornamenti e noi vogliamo che innovazione diventi la nostra parola d’ordine», commenta Marco Maroni, presidente della Canottieri Garda.

Nella prima giornata si sono svolti i 12 voli in programma, caratterizzati da regate brevi e veloci ma molto tecniche. Domenica invece, nonostante i numerosi tentativi del Comitato di Regata guidato da Ezio Pozzengo e degli arbitri con a capo l’esperto genovese Enrico Pilla, il vento scostante non ha permesso alcuna prova.

TORNA ALLA HOMEPAGE