Dodicesima vittoria per il Rugby Calvisano che nel derby lombardo di Eccellenza supera il Viadana quinto in classifica.

Il racconto della partita

Parte meglio Viadana che conquista subito un pallone e l’area dei 22 avversaria per poi andare a marcare una meta tecnica al decimo minuto. Superiorità che dura più o meno fino a metà del tempo; Chiesa, capitano per oggi, recupera un pallone, e dopo uno scambio che coinvolge anche Lucchin e De Santis il nuovo acquisto Tuimavave raccoglie il pallone e corre a schiacciare in meta. Viadana difende bene, il pubblico bresciano protesta per una serie di infrazioni in mischia alla mezz’ora. Poco dopo, sull’ennesima touche da calcio di punizione è Andreotti a schiacciare: si va a riposo sul 12-7. Qualche scintilla qua e là, classico clima da derby a cavallo tra i due tempi e nel finale.

Anche nel secondo tempo Viadana tiene per lunghi tratti, nonostante tanti errori di indisciplina (3 cartellini gialli). Poi attorno al 70′ arriva una punizione trasformata da Mortali e da lì Calvisano dilaga: prima Lucchin e poi il subentrato Venditti trovano le mete (con una trasformazione) del 27-7 finale. Soddisfatti i protagonisti, a partire dal coach Massimo Brunello. “Grandi passi avanti nell’atteggiamento rispetto alla sconfitta di Padova. Bravi i ragazzi a non farsi scoraggiare dall’avvio, con quella meta tecnica, e a trovare un punto di bonus importante”. Complimenti anche da parte del tecnico di Viadana Filippo Frati: “Calvisano ha vinto da grande squadra, gestendo certe situazioni meglio di noi. Abbiamo giocato molto bene fino al 15-7, poi si è un po’ “spenta” la luce. Restiamo comunque in corsa per i playoff e daremo tutto negli scontri diretti che mancano”.

Leggi anche:  A Bagnolo Mella un memorial per Barbara Baldassari

Tabellino e marcatori

Calvisano-Chiesa (76′ Dal Zilio); Bruno, De Santis, Lucchin, Tuimavave; Mortali, Semenzato; Tuivaiti (61′ Venditti), Zdrilich (73′ Zanetti), Pettinelli; Andreotti, Cavalieri; Leso (59′ Zilocchi), Giovanchelli (65′ Morelli), Cafaro (59′ Rimpelli). Non entrati: Consoli, Balocchi.

Viadana-Spinelli; Amadasi, Menon, Pavan (61′ Finco), O’Keeffe (61′ Vaka); Manganiello, Bacchi (49′ Gregorio); And. Denti (77′ Gelati), Moreschi, Ribaldi (77′ Chiappini); Caila, Orlandi; Brandolini (66′ Ant. Denti), Ceciliani (53′ Silva), Breglia (53′ Bergonzini).

Marcatori: 10′ meta tecnica Viadana (0-7), 18′ meta Tuimavave tr Mortali (7-7), 32′ meta Andreotti (12-7); 71′ cp Mortali (15-7), 75′ meta Lucchin (20-7), 83′ meta Venditti tr Mortali (27-7). Unico calciatore Mortali (Calvisano) 3/5

Cartellini: 40′ giallo O’Keeffe, 70′ giallo Orlandi, 81′ giallo Caila (Viadana)

Classifica e prossimi impegni

Dagli altri campi una sola sorpresa. Vittoria senza appello di Padova contro le Fiamme Oro (26-5). Stravince Rovigo, 12-56 in casa della Lazio, più di misura i successi di Sandonà a Mogliano (23-34) e soprattutto quello casalingo di Reggio contro i più quotati Medicei. La nuova classifica: Calvisano 59, Rovigo 56, Padova 55, Sandonà 43, Viadana 36, Fiamme Oro 35, Medicei 25, Reggio Emilia 21, Lazio 10, Mogliano 5. Due scontri diretti nella prima parte di classifica per la prossima giornata; proprio Viadana-Fiamme Oro e Sandonà-Calvisano monopolizzeranno l’attenzione. A completare il programma tra il 17 e il 18 marzo Rovigo-Mogliano, Medicei-Petrarca e Lazio-Reggio Emilia.