Coppa Italia di braccio di ferro, la quindicesima edizione è andata in scena oggi (sabato) nella cornice di Villa Alba.

Grande partecipazione

«Dai poco più di settanta iscritti della prima edizione lo scorso anno – ha spiegato il presidente della Federazione italiana braccio di ferro Claudio Rizza di Gardone Riviera – quest’anno vi hanno preso parte ben duecentocinquanta partecipanti».

Presenti anche i numerosi accompagnatori (amici, parenti e amanti della disciplina) dei partecipanti provenienti da ogni parte d’Italia e non solo.

Le competizioni hanno preso il via nel pomeriggio ( a partire dalle 16): a sfidarsi le categorie disabili, gli juniores maschili, gli esordienti, i senior (maschili e femminili) e Master.

L’evento sportivo ha visto la presenza anche di Ermes Paganin (campione Gran Master mondiale 2018, Master Legend categoria 90 chili Master nel 2019 ), Tomas De Marchi (campione del mondo cento chili Master) da Mestre e Daniel Rusu da Padova (Master 90 chili).

Per quanto riguarda il settore arbitri, a coordinare il tutto Katia Crucitti, capo arbitri italiani e responsabile del campionato del mondo.

Leggi anche:  Trofeo Nuoto Città di Salò, la XXII edizione inaugura il calendario 2020

TORNA ALLA HOMEPAGE