I tornei dilettanti arrivano a un quarto di stagione ed è il momento di fare il punto sulle varie categorie (compresa la professionistica Serie C). In attesa di Brescia-Inter che monopolizzerà l’attenzione tra i “grandi” anche le serie inferiori meritano più di un’occhiata.

C e D: due squadre in ripresa

Avvio da incubo, guardando i rispettivi obiettivi iniziali, per Feralpisalò e Calvina che però sembrano ora aver ingranato. 9 punti nelle prime 8 gare per i verdeblu, passati dal cambio Zenoni-Sottili in panchina, poi la svolta data dalle vittorie con Sudtirol, Imolese e l’ultima ieri a Vicenza con l’Arzignano (nel mezzo uno 0-0 al Turina con il Piacenza).

Una serie più in basso, la Calvina aveva esordito con sei sconfitte prima dell’avvicendamento tra l’ex allenatore Matteo Serafini e Michele Florindo, tre settimane fa. Da allora i biancazzurri, in zona playout, hanno saputo vincere con la rivale salvezza Savignanese e a Breno ieri, ma devono ancora trovare i primi punti in casa.

Regionali: Bedizzolese e Desenzano in vetta

In Eccellenza (girone C) c’è in testa la corazzata Lumezzane, ma un punto sotto la vera sorpresa è la Bedizzolese, 16 punti in 8 gare nonostante il ritiro di uno dei suoi alfieri, Alessandro Mor. Il successo 2-1 con il favorito Valcalepio rilancia le ambizioni granata. Qualche difficoltà in più per Castiglione, che è comunque a -1 dai playoff, e Ghedi che dopo un buon avvio ha portato a casa un punto nelle ultime due gare. Più gardesane e bassaiole protagoniste in Promozione: in vetta c’è lo Sporting Desenzano con 19 punti, a 16 il duo Sporting Goito-Voluntas Montichiari, un punto sopra l’Asola e due sopra il Castegnato. 13 punti per la rivelazione Vighenzi, che finora ha perso solo con la Voluntas e ieri ha superato per 0-3 il Borgosatollo. I biancorossi e la Castellana sono le due squadre più in difficoltà finora. Posizioni di metà classifica in Prima per il Carpenedolo, ottavo con 13 punti, e la Castenedolese una lunghezza dietro al nono posto.

Leggi anche:  Esselunga in campo con i biancoazzurri: arrivano le figurine del Brescia

Minors: su tutte spicca la Valtenesi

Dopo otto giornate c’è una squadra in vetta al girone F di Seconda. Si tratta della Calcistica Valtenesi di mister Rizzola, in grado ieri di battere 1-2 in rimonta il Flero e di portarsi a 19 punti, +2 sull’altra protagonista annunciata Real Castenedolo. Sul Garda bene anche Pozzolengo, quarto a 15, e Sirmione Rovizza che stravince a Botticino e sale a 13. Un po’ di delusione per la Virtus Feralpi Lonato, ferma a 10 punti, mentre hanno un valore totalmente diverso i 9 punti di Calcinato e Real Borgosatollo: per i rossoblu partenza deludente, per i gialloblu neopromossi un mezzo successo in chiave salvezza (+2 sui playout). Nel gruppo G bene il Remedello, terzo a -2 dalla capolista Manerbio, mentre l’Ac Ghedi è ottavo e può ancora puntare ai playoff.

Capitolo Terza e coppe: il duo Toscolano-Villa Carcina è in testa al girone C con 13 punti, si affaccia a 12 la sorpresa Manerba mentre Benaco Salò e As Valtenesi sono nella parte bassa. Il gruppo B vede in vetta l’irraggiungibile (finora) Pavonese Cigolese, a cavallo dei playoff ci sono la Bassa quarta e l’Atletico Borgosatollo sesto. Sono due le gardesane superstiti nelle coppe: ancora la Vighenzi, che giovedì sera si gioca i quarti in casa dei lodigiani del Senna Gloria, e la Calcistica Valtenesi che attende di conoscere ora e luogo dei sedicesimi con il Borgo Virgilio (Mantova).

Torna alla home