Ormai ci stiamo avvicinando alla fine di questo campionato e d’ora in poi, per le bresciane, tutte appostate nella parte alta della classifica, ogni match sarà una finale e richiederà una vittoria.

L’unica squadra che può permettersi qualcosa in più è il Cortefranca, in vetta da diverse settimane, a +15 dalla seconda quando mancano solamente sei giornate alla fine del campionato. Ma nel calcio è sempre meglio non abbassare la guardia e mister Lanzetti e le sue ragazze non hanno certo intenzione di farsi soffiare la tanto attesa promozione.

Calcio femminile: per le bresciane perdere non è un’opzione

Perdere non è un’opzione soprattutto per il Brescia CF che d’ora in avanti dovrà affrontare ogni sfida senza perdere nemmeno un punto se vuole mantenere la seconda posizione.

Domenica alle 14.30, le leonesse, saranno impegnate a Tabiago contro la terz’ultima in classifica, ma mister Alessandro Oro avverte: “Queste sono le partite più difficili, perché sottovalutare l’avversario è semplice, ma io l’ho ripetuto tutta la settimana alle ragazze che questo sarebbe un errore enorme. Serve una gara aggressiva fin da subito.”.

Il Tabiago femminile, dal canto suo, ha bisogno di punti per uscire dalla “zona retrocessione” e perciò sarà più agguerrito che mai.

Non saranno. a disposizione del mister Pizzetti, Pedemonti e Cancarini, ancora impegnate nelle terapie riabilitative e, in via precauzionale, Magri che ha subito una botta all’occhio in settimana, durante un’amichevole con la rappresentativa regionale.

 Cortefranca – Minerva Milano: una sfida interessante

Sicuramente un match importante, quello tra la prima della classe e la Minerva, in questo momento quarta ma che durante la stagione ha militato nella parte alta della classifica, raggiungendo più volte anche la seconda posizione.

Leggi anche:  Ancora primi: Calvisano - Sandonà 27-10

Il Cortefranca, si sa, non teme nessuno, ma sicuramente la squadra milanese ha tutte le motivazione per giocare una partita al massimo e cercare di portare a casa qualche punto.

All’andata la partita si era conclusa con un 0 a 3, secco, ma non eccezionale. Battere la corazzata franciacortina è un’impresa difficile, ma non impossibile.

Il 3Team ha bisogno di punti per non perdere il distacco con il Brescia

Non perdere il distacco dal Brescia, secondo a +2, è fondamentale, se poi si potesse approfittare di un errore di quest’ultima e compiere un sorpasso sarebbe anche meglio.

Per questo è importante per la squadra di Lilliana Paggi restare dov’è, terza, magari scrollarsi di dosso l’Agrate (domenica impegnata con l’Atalanta) e attendere il primo passo falso delle cugine per guadagnare la seconda posizione.

Per fare questo però non bisogna perdere nemmeno un punto per strada e già domani ci sarà la prima sfida importante, in  casa del Bareggio San Martino.

Parola d’ordine, come sempre, sarà vincere.

Un’altra sfida dura per il Montorfano

Domani non sarà facile per la squadra rovatese che sarà impegnata a Dovera contro l’insidiosissima Doverese, attualmente quinta in classifica.

La Doverese è una squadra difficile, imprevedibile, e quando gioca in casa è sostenuta da un pubblico numeroso, che da loro grinta e ancora più voglia di vincere.

Il Montorfano domenica andrà quindi nella tana dei leoni e dovrà fare moltissima attenzione perchè seppure possiede una certa superiorità tecnica, questa non basterà di certo per vincere.

TORNA ALLA HOME