Questa volta sì, i risultati hanno alterato la classifica anche se i giochi restano ancora aperti.

Il Cortefranca resta in testa e la vittoria sul 3Team favorisce il Brescia che, grazie alla vittoria contro il Lesmo, passa seconda. Il Montorfano, con una splendida partita, prende due piccioni con una fava: vittoria e sorpasso al Bareggio per piazzarsi settimo a pari punti con la Pro Sesto.

Calcio femminile: derby al Cortefranca, 3Team terzo

E’ stata una partita, come ci si poteva aspettare, intensa e ricca di emozioni, ma il Cortefranca questa stagione è, oggettivamente, troppo forte e si porta a casa, senza eccessiva fatica, il derby e si fa perdonare la sconfitta di settimana scorsa.

Il 3Team, difronte al pubblico di casa, parte bene e infatti la prima occasione è per Camilla Ronca che si gira egregiamente a centro area, ma la conclusione termina di poco alta.

Il Cortefranca prende in mano la partita e dopo due tentativi (Asperti e Picchi) che non trovano la porta, ci pensa Picchi a riequilibrare il risultato al 16′, appoggiando in rete, al volo, un cross di Muraro. Al 22′ ci prova Muraro da fuori ma Massimo è pronta e devia sul palo.

Al 37′ arriva il gol del vantaggio con Asperti che sfrutta una mancata chiusura della difesa e batte Massimo in uscita. Pochi minuti dopo è Muraro a firmare il terzo gol e Picchi, al 46′, chiude il primo tempo ribattendo in rete una respinta del portiere avversario.

La ripresa è un pò come il primo tempo, con il 3Team che cerca di creare, non riuscendo però ad essere pericoloso e il Cortefranca che chiude bene e sfrutta i contropiede.

Al 39′ il 3Team riesce finalmente a bucare la difesa, con Sardi Di Letto che rientra dalla destra e dopo aver superato il difensore calcia un bel diagonale che supera l’estremo difensore franciacortino. Questo purtroppo resta solamente il gol della bandiera e la squadra di Lilliana Paggi non riuscirà più ad avvicinarsi alla porta avversaria.

L’arbitro concede poi 5 minuti di recupero e il Cortefranca ne approfitta per segnare ancora una volta con Giudici che con un pallonetto spiazza l’estremo difensore avversario, decretando così la vittoria per 5 a 1.

Un risultato pesante per il 3Team che, oltre alla sconfitta, perde anche la seconda posizione e ora si trova terza, in compagnia della Speranza Agrate, a due punti dal Brescia.

Un super Montorfano, sbaraglia la difesa del Bareggio

Dopo una giornata a reti bianche, il Montorfano decide di recuperare tutto in una sola partita segnando sei reti, guadagnando tre punti e superando, nello scontro diretto, il Bareggio San Martino.

Il Montorfano ritrova bomber Capelloni e forse anche questo ha aiutato le ragazze che hanno giocato una partita quasi perfetta con tripletta di Martino e doppietta di Capelloni. In rete anche Santoro.

Leggi anche:  L'Orzinuovi basket batte Cesena e diventa capolista

 

Goleada del Brescia che conquista il secondo posto

Il Brescia si riscatta dalla sconfitta di settimana scorsa contro la Doverese, ma fa ancora riflettere l’atteggiamento talvolta poco convinto e la perdita di concentrazione in alcune fasi. Nonostante questo, ieri allo Stadio Paolo VI di Urago Mella si è visto un grande Brescia.

Come anticipato, l’inizio è stato poco determinato e la prima azione degna di nota arriva solo al 9′ con Brayda che tenta una conclusione da fuori che però non centra la porta. Alla prima occasione, tre minuti dopo, il Lesmo passa in vantaggio: sugli sviluppi di una punizione, nasce una mischia in area, Cogoli è brava a salvare un pallone sul palo ma la palla resta in area e ne approfitta De Macallè, appoggiando in porta dove Cogoli non può proprio arrivare. La giocatrice ospite “guadagna” anche un cartellino giallo dopo essersi tolta la maglia durante l’esultanza.

Al 15′ paura nell’area di rigore del Brescia: Cogoli si fa soffiare il pallone da De Macallè, Del Viscio appoggia a porta vuota ma Brevi è strepitosa e salva poco prima della linea. Il Brescia allora decide finalmente di reagire prima con Brayda, poi con Guerini che, riceve da Pasquali e calcia una botta che sfiora la traversa. Al 21′ arriva il vantaggio: cross di Farina da calcio d’angolo, il portiere manca l’uscita e Dolfini la spinge dentro di schiena.

Tre occasioni per Pasquali tra il 32′ e il 33′ ma la palla, per lei, sembra non voler entrare e il primo tempo si chiude sul 2 a 1.

Nella ripresa è tutto un altro Brescia e infatti arrivano le reti: al 3′ con Brayda, magistralmente servita da Fumagalli e al 13′ Pasquali che sfrutta un pasticcio della difesa e appoggia in rete.

Al 29′ arriva una sfortunata autorete di Origgi che porta la partita sul 5 a 1 ma il Lesmo reagisce e due minuti dopo segna con Sala. Ma il Brescia continua a segnare: 34′ Ferrari appoggia in porta l’assist di Citaristi, al 37′ Magri con una splendida azione personale calcia da centro area e supera il portiere e al 40′ trova il gol anche Citaristi da punizione.

Al 41′ ancora il Lesmo per con Del Viscio ma poi ci pensa Fumagalli a mettere la parola fine al match trovando non una, ma due reti. La partita termina quindi 10 a 3 e il Brescia si piazza secondo a +2 dalle terze.

TORNA ALLA HOME