Vizzardi resta sindaco per pochi voti. È stato un testa a testa durissimo e saranno comunque contestate.

Aggiornamento dati delle 22.47

Sono stati ufficializzati tutti i dati: 74.66% di affluenza in 15 seggi. Gli elettori sono stati 10.373 su 13.894. Massimo Vizzardi è stato riconfermato con 5.047 voti e il 50.22%. 87 sono le schede bianche, 205 le nulle e 32 le contestate o non assegnate. Alessandro Cugini ha ottenuto 5.002 voti per un totale del 49.78%.

Per quanto riguarda le liste invece, queste sono le preferenze:

Patto per Chiari insieme – 1.056 per un totale del 11.05%

Chiari al centro  – 403 per un totale del 4.23%

Pd – 1.360 per un totale del 14.23%

Per una Chiari Virtuosa – 1.921 per un totale del 20.10%

Forza Italia – 840 per un totale del 8.79%

Lega Salvini – 2.696 per un totale del 28.22%

Civica con Cugini – 1.279 per un totale del 13.39%

Aggiornamento delle 20.40

Massimo Vizzardi vince per 45 voti. È ufficiale. Le schede a suo vantaggio sono 5.047 per un totale del 50.22%. Il Centrodestra fa invece sapere che chiederà il riconteggio delle schede nulle e contestate.

Leggi anche:  Al parco con coltello e tirapugni: denunciato un 17enne

Vizzardi resta sindaco di Chiari

Massimo Vizzardi resta sindaco di Chiari. Pochissimi i voti di stacco dal candidato del Centrodestra Alessandro Cugini. È stato un testa durissimo e sono circa 30 i voti che apparentemente dividono le due coalizioni. M gli ultimi calcoli sono ancora in corso. Il problema potrebbero essere solo le schede contestate e non assegnate, ma non si sa se potranno ribaltare l’esito delle votazioni.

TORNA ALLA HOME