Ecco la proposta avanzata dal Carroccio di Palazzolo in merito al nuovo Piano della viabilità voluto dall’Amministrazione comunale.

Viabilità partecipativa: la Lega di Palazzolo coinvolge i cittadini

“Secondo noi è fondamentale sentire i cittadini e raccogliere le loro richieste  – ha spiegato il capogruppo del Carroccio Stefano Raccagni – L’Amministrazione ha affidato l’incarico a un esperto, ma durante la Commissione abbiamo chiesto al presidente di convocare degli incontri di quartiere”. Stefano Raccagni e i numerosi leghisti presenti alla conferenza stampa di stasera hanno spiegato come è nata questa idea. “Visto che non ci hanno assicurato che verranno organizzati questi incontri sul territorio – ha continuato il numero uno della Lega locale – Abbiamo pensato di promuovere questa iniziativa”. Ovviamente il nome ricorda quello del Bilancio partecipativo (e non è un caso), iniziativa promossa dall’attuale Amministrazione comunale.

Come Funziona?

Sul sito della Lega è possibile scaricare il documento da compilare. “Bisognerà riportare il proprio nome e cognome, ma questo campo non è obbligatorio – ha spiegato Raccagni – Se una persona non vuole, verrà automaticamente completato con la nostra mail. Non per forza una persona deve essere residente a Palazzolo, visto che la sicurezza e la viabilità interessano anche chi lavora in città. Sarà obbligatorio scrivere la via o le vie di interesse, descrivere le problematiche e fare un disegno”. Il documento potrà essere inviato direttamente a protocollo@palazzolo.viapec.it oppure all’indirizzo mail della lega palazzolo@leganord.info. Ma i leghisti hanno detto di essere disponibili a raccogliere in sede le schede.

Leggi anche:  Comezzano Cizzago e il calvario dell'Ufficio Tecnico

TORNA ALL’HOMEPAGE