Salta il consiglio comunale che avrebbe dovuto svolgersi questa sera, 19 novembre, alle 20.30.

Revocato il Consiglio

La revoca è stata emessa in tarda mattinata dal sindaco dopo che il gruppo Insieme per Capriolo, rappresentato in Consiglio da Amedeo Lunardi e Gianluca Ravelli, ha protocollato un documento in cui metteva in luce una serie di criticità nella convocazione.

Si tratta in sostanza del non rispetto dei tempi di convocazione, ma anche il fatto che in questo consiglio sarebbe stata votata la stessa variazione di bilancio, non approvata dal Consiglio il 15 novembre.

Cosa era successo il 15 novembre

Andrea Salogni, sostegno del sindaco Luigi Vezzoli, non era presente in Consiglio, dunque i numeri non sostenevano più il primo cittadino. L’opposizione ha votato contrario alla variazione di bilancio e alla nomina del revisore dei conti, figura fondamentale per scelte decisionali del Comune, bloccando in qualche modo Vezzoli.

Le opposizioni avevano chiesto le sue dimissioni, richiesta rigettata dal sindaco.

Leggi anche:  Automedica all'Italmark di Capriolo per un anziano

La situazione attuale

La revoca sembra essere dovuta da questione tecniche e non politiche, in poche parole Andrea Salogni continuerà a sostenere Vezzoli. E’ probabile dunque che nei prossimi giorni verrà convocato un nuovo Consiglio per tornare a votare il revisore dei conti e soprattutto la variazione di bilancio, centinaia di migliaia di euro di opere pubbliche da effettuare prima delle elezioni.

La cronistoria della vicenda: 

La variazione di bilancio non passa, giunta di Capriolo in bilico

La giunta di Capriolo non molla, lunedì un altro Consiglio comunale