Non se le sono mandati a dire, i consiglieri di minoranza e di maggioranza, durante il Consiglio comunale che ieri sera, 18 febbraio, ha infiammato il municipio di Quinzano.

Tema del contendere la Quinzanese.

Quinzanese al centro del dibattito

Sul piatto della discussione il recente ritiro dell’AC Quinzanese dall’impianto sportivo, causa i costi eccessivi richiesti alla società.

La mozione presentata dalla minoranza chiedeva alla giunta l’impegno a un rimodernamento strutturale dell’impianto, così da limitare, in futuro, gli oneri di manutenzione ordinaria. L’assessore allo Sport Adriano Perotti ha esposto la lista delle spese a carico del Comune e della società sportiva, giustificando la necessità di chiedere un contributo economico all’AC Quinzanese.

La minoranza ha ribadito l’importanza di tutelare le realtà sociali del paese al di sopra del pareggio dei conti; ha inoltre accusato la giunta di non voler correggere il tiro rispetto alle passate inadempienze amministrative.

Mozione respinta, l’opposizione esce dall’aula

La mozione, che nel corso della seduta è stata sdoppiata in due diversi punti all’ordine del giorno, è stata respinta: il Consiglio si è bruscamente interrotto quando, nel bel mezzo di un’accesa discussione, l’opposizione ha lasciato l’aula.

Leggi anche:  Agribertocchi Orzinuovi in finalissima ai playoff della Serie B di basket

“La minoranza ha voluto fare un’uscita scenografica per stupire il pubblico, che stasera era decisamente ampio – ha detto il vicesindaco Graziano Bolzani – Noi preferiamo lavorare seriamente, e a differenza loro abbiamo addotto documentazioni e dati”.

Leggi anche: 

Gestione degli impianti sportivi troppo cara, la Quinzanese consegna le chiavi

L’Amministrazione sulla Quinzanese: “Abbiamo fatto tutto il possibile”