E’ intervenuto anche il Prefetto per spingere il sindaco di Capriolo, Luigi Vezzoli, a convocare il Consiglio comunale dopo le dimissioni del consigliere Andrea Salogni per la surroga, un atto formale. La convocazione si fa però attendere.

Niente consiglio

Il consigliere Andrea Salogni si era dimesso il 13 dicembre. Quando un componente del Consiglio si dimette il sindaco ha l’obbligo di convocare, entro 10 giorni, un nuovo Consiglio per fare la surroga, cioè sostituirlo, ma non è stato fatto. Nel frattempo l’opposizione si è mossa e ha contattato il Prefetto.

Perché i tempi così lunghi?

E’ evidente che non si tratta di dimissioni “normali” ma della perdita di un voto fondamentale per il sindaco Vezzoli, che rischia di non avere i numeri perché è probabile che il sostituto di Salogni, Ovidio Brignoli, non voglia approvare i provvedimenti del gruppo di “maggioranza”.

Per tutti i gruppi di opposizione si tratta di un modo per rimandare l’inevitabile caduta della giunta, un “atto antidemocratico”. Per il sindaco in realtà non è così.

L’intervento del Prefetto

Il Prefetto è stato interpellato da Insieme per Capriolo – rappresentata in Consiglio da Amedeo Lunardi e Gianluca Ravelli – che ha protocollato il 30 dicembre il resoconto di quanto avvenuto. Il 7 gennaio il Prefetto ha risposto al gruppo d’opposizione e scritto al sindaco, intimando la convocazione del Consiglio che però il giorno successivo, oggi 8 gennaio, non è stato convocato e per il quale probabilmente si dovranno attendere altri giorni.

Le parole del sindaco

“Abbiamo ricevuto la lettera del Prefetto Annunziato Vardè e stiamo predisponendo una risposta – ha spiegato il primo cittadino, Luigi Vezzoli- Al rientro delle vacanze avevo intenzione di prendere in mano la convocazione. Una risposta completa la fornirò dopo aver inviato la risposta ufficiale al Prefetto”.

Nei prossimi giorni ci saranno probabilmente altri importanti aggiornamenti riguardanti la politica capriolese.

 

Tutta la vicenda in ordine cronologico: 

La variazione di bilancio non passa, giunta di Capriolo in bilico

La giunta di Capriolo non molla, lunedì un altro Consiglio comunale

Salta la convocazione del Consiglio di Capriolo, dopo che il bilancio è rimasto al palo

Passa la variazione di bilancio a Capriolo, ma Rigamonti minaccia la Corte dei Conti

Ancora caos a Capriolo, Salogni si è dimesso