Oltre una cinquantina di Bresciani hanno trascorso un lungo week end di politica, incontri e relazioni ad Atreju, costola romanissima dell’isola Tiberina, per lo storico appuntamento di Fratelli d’Italia. Ed era presente anche il sindaco di Orzinuovi, senatore, Gianpietro Maffoni.

Il senatore Maffoni: “Convocherò le aziende”

Capitanato dal Coordinatore provinciale, il senatore Giampietro Maffoni, il parterre bresciano composto da amministratori locali, ma anche semplici iscritti, ha ascoltato l’intenso confronto politico ascoltando il Premier Conte intervistato da Bruno Vespa, l’intervento del Premier ungherese Victor Orban e di Giorgia Meloni, sui  temi come la lotta all’immigrazione clandestina ed il ruolo della famiglia al centro dell’azione politica.

“Il nostro obiettivo è molto preciso: rilanciare il Centrodestra in un’ottica di coesione per proporsi come alternativa stabile alla guida del Paese – ha spiegato Maffoni – Fratelli d’Italia è una forza responsabile che ha una visione precisa senza compromessi e che punta, grazie ad un accordo di leatà nella coalizione, a proporre soluzioni concrete per rilanciare e far crescere il Paese”. Inevitabili anche i riferimenti alla situazione locale del partito.

Leggi anche:  Operazione Leonessa: Flavio Prandelli in manette

L’attenzione sul bresciano

“Presto daremo corpo ad importanti novità a livello Bresciano – ha proseguito il senatore – Il tutto ovviamente al solo fine di potenziare e rinvigorire la nostra struttura che, alla luce del grande consenso che ogni giorno riscontriamo sempre con maggior vigore, necessita di presenze costanti e consolidate per essere costantemente all’altezza delle richieste del territorio. Senza ovviamente dimenticare che tra pochi mesi inizieranno le campagne elettorali delle Amministrative nelle quali anche centri di primaria importanza andranno al voto e per le quali l’impegno sarà massimo. E per essere di supporto fattivo al sistema produttivo locale, mi renderò presto promotore in Commissione Ambiente al Senato, dove coordino Fratelli d’Italia, di incontri con aziende bresciane affinché le istanze ed i problemi che stanno affiggendo il settore, a causa di penalizzanti norme recenti, trovino invece capacità di interlocuzione concreta anche a Roma”.

TORNA ALLA HOME