Il segretario del Pd di Coccaglio si dimette: “seguo Renzi”. Filippo Filippini ha rassegnato le sue dimissioni dal Provinciale e dall’Assemblea nazionale ieri, mercoledì.

Il segretario del Pd di Coccaglio si dimette: “seguo Renzi”

Matteo Renzi

Filippo Filippini ha deciso di rassegnare le dimissioni dal ruolo di segretario del circolo Pd di Coccaglio, ma anche dalla Direzione provinciale e dall’Assemblea nazionale per seguire l’ex premier Matteo Renzi nella sua “Casa nuova per fare politica in modo diverso”, per seguirlo, dunque, in Italia Viva.

A marzo era stato eletto nel “Parlamentino” dei democratici in quanto capolista del collegio Ovest bresciano, a sostegno di Roberto Giachetti (che seguirà Renzi in Italia Viva) e Anna Ascani (che resta con i democratici), ieri ha annunciato al segretario provinciale del Pd, Michele Zanardi, le sue dimissioni “con effetto immediato e non revocabili” dalla Direzione provinciale e dall’Assemblea nazionale, con l’intenzione di fondare un comitato Renzi locale in quel di Coccaglio.

Nascerà un comitato Renzi locale

“Undici anni insieme sono una lunga storia, esco ringraziando e salutando chi rimane”, ha annunciato Filippini. La settimana prossima è convocato il Direttivo del Pd di Coccaglio, dove entrerà dimissionario.

Leggi anche:  Nessuna discussione, la richiesta di Sosteniamo Paratico non viene accolta

L’idea del politico è di fondare a Coccaglio un comitato pro Renzi. E’ ancora tutto in divenire e le linee guida del comitato verranno definite insieme ai co-fondatori del gruppo. Il Pd, invece, dovrà eleggere un nuovo segretario. Chi andrà a ricoprire questo ruolo? Ci saranno altri del circolo di Coccaglio che lasceranno i democratici per Italia Viva?

Il servizio completo con l’intervista al segretario dimissionario in edicola domani sul Chiariweek.

TORNA ALLA HOME PAGE