E’ stato votato poco fa dal Consiglio comunale il dissesto finanziario per il Comune di Azzano Mella.

Dissesto finanziario il Consiglio

In una gremita sala municipale è stato votato, durante un Consiglio comunale ad hoc, dalla maggioranza del sindaco Angela Pizzamiglio il dissesto finanziario. Contrari i tre consiglieri di Progetto Futuro dell’ex primo cittadino, e ora capogruppo, Silvano Baronchelli. Al pronunciamento del dissesto finanziario i cittadini hanno fortemente criticato la scelta dell’Amministrazione. Non sono quindi mancati momenti di tensione. Da registrare le dimissioni pre-Consiglio di due membri della maggioranza, il capogruppo Giacomo Gaspari e Erika Falappi.

Le cause e le conseguenze

Il provvedimento al termine del braccio di ferro con l’azienda Sa-Fer. Quest’ultima vanta un credito di quasi 2 milioni di euro per il mancato realizzo del polo logistico. La rateizzazione proposta dal Comune negli anni scorsi non è mai stata accettata dalla ditta che ha così fatto pignorare il conto, che ha portato alla votazione da parte del Consiglio comunale del dissesto. Ora il Ministero dell’Interno designerà un commissario liquidatore che gestirà il bilancio comunale per cinque anni. Questi affiancherà l’Amministrazione comunale attuale che non dovrà dimettersi ma continuerà nel suo lavoro.