Il sindaco uscente Andrea Cipani ha ufficializzato la sua candidatura alle prossime elezioni amministrative: si tratterebbe del terzo mandato consecutivo.

Turismo e sociale al centro

«In questi dieci anni abbiamo maturato una certa esperienza e sono nate nuove idee per migliorare, laddove è possibile, quanto stato fatto: riteniamo che Gardone fino ad oggi sia stata oggetto di interventi importanti e che la qualità del territorio sia migliorata» ha dichiarato Cipani.

Una realtà, quella di Gardone Riviera, a vocazione turistica (quest’anno ad ottobre la stagione ha chiuso con un numero di presenze pari a oltre 240mila e con un introito derivante dall’imposta di soggiorno pari ad oltre 400mila euro):

«Da quando amministriamo il numero delle presenze è passato da 170mila a 250mila con picchi di 260mila. Un risultato davvero importante che ha superato ogni nostra più ottimistica previsione – ha dichiarato il vicesindaco e attuale assessore al Turismo Gianpietro Seresina – Credo che lavorando bene e con impegno, Gardone possa arrivare a superare questo già notevole risultato».

Altro settore che sta particolarmente a cuore dell’amministrazione è il sociale:

«Da parte nostra l’impegno a non far mai mancare risorse né nell’ambito turistico né in quello sociale, tuttavia nei prossimi cinque anni se dovessimo essere rieletti, abbiamo deciso che, in caso di necessità, daremo priorità al sociale, ciò significa che laddove ce ne sarà bisogno rinunceremo ad una manifestazione e aiuteremo chi si trova in difficoltà».

Leggi anche:  Festival della Sostenibilità sul Garda al via il primo aprile

LEGGI ANCHE: Folla a Gardone per far parte del film su d’Annunzio

In fase di definizione la nuova squadra

«É mia intenzione privilegiare i consiglieri attuali e prendere in considerazione nuovi nominativi nel caso in cui ci siano alcuni degli attuali consiglieri che, per motivi loro, decidano di fare un passo indietro» ha dichiarato il sindaco.

Attualmente sono in corso trattative  e già presenti i primi nomi:

«Stiamo valutando quali saranno i migliori dal punto di vista della disponibilità, dal punto di vista politico e della collocazione territoriale. Spero di riuscire a comunicare la lista completa e definitiva con eventuali incarichi tra la fine di gennaio e i primi di febbraio 2019».

Il sindaco avrà poi la possibilità di nominare un assessore esterno, relativamente al quale non è stato ancora avanzato nessun nome, ma che potrà essere individuato, nel caso fossero rieletti, in quella sede.

TORNA ALLA HOMEPAGE