Il gruppo Sosteniamo Paratico ha avuto la meglio e dopo un lungo tira e molla il Consiglio comunale richiesto dall’opposizione è stato convocato dal sindaco.

Consiglio comunale della discordia

Il Consiglio comunale era stato richiesto alcune settimane fa dal gruppo di Tiberio Boni, Cristino Bettoni e Clara Alberti per discutere della nomina del responsabile dell’ufficio Lavori Pubblici.

Una richiesta non usuale a Paratico perché generalmente è il sindaco ha convocare il Consiglio e a definire l’ordine del giorno tanto che Gianbattista Ministrini aveva fatto presente che non avrebbe convocato l’assise ma alla fine è andata diversamente.

Secondo il gruppo Sosteniamo Paratico invece con un quinto dei consiglieri il presidente del Consiglio aveva l’obbligo di convocare il Consiglio ma per il primo cittadino non era un obbligo.

La convocazione

Le cose però paiono essere cambiate e questa mattina, 4 ottobre, il Consiglio è stato convocato in sessione straordinaria. L’appuntamento è fissato per le 13 di mercoledì 9 ottobre. In quell’occasione verrà “esaminata la richiesta di convocazione presentata dai consiglieri Boni, Bettoni e Alberti inerente compensi ed incarico al responsabile di area”.

Leggi anche:  La “rivoluzione verde” della Rigenerazione urbana in Lombardia