Federico Casali, attuale segretario del carroccio locale, è il nuovo sindaco di Ghedi. Raccoglie lui il testimone di Lorenzo Borzi. Già a metà pomeriggio sono iniziati festeggiamenti e applausi per il nuovo sindaco del centro destra. Ad alcune centinaia di voti di distanza (dati ancora in elaborazione) Lino Trentini, candidato sindaco per le sette civiche di centro sinistra.

Commento a caldo di Casali

“Sono una persona semplice e moderata, il che può essere letto come debolezza ma io sono così porto il mio stile anche in politica. Un ringraziamento va a tutta la coalizione di centro destra per il risultato raggiunto”.

Commento a caldo di Trentini

“Visti i risultati delle europee abbiamo capito già questa mattina che sarebbe stata dura. Per quanti voti si potessero spostare, e ne abbiamo spostati circa 800, era impensabile pensare di poterli spostare tutti. Molte schede dell’altra parte avevano solo la croce sul simbolo della Lega, poche preferenze, ha stravinto il simbolo. Sono davvero entusiasta di quanto fatto, l’unione di sette liste, la costruzione di un sogno. Non mollerò, porterò avanti il nuovo progetto fatto dalle sette liste civiche”.

Leggi anche:  A San Paolo tutti "pazzi" per la Protezione Civile

 

Lino Trentini

I dati ufficiali e gli eletti

Federico Casali ha trionfato con 5.338 voti (54,42%), a 867 voti di distanza la coalizione di Lino Trentini con 4.471 voti (45,58%). Gli eletti, per la maggioranza sono così suddivisi: Attilio del Campo, Delia Bresciani, Alessandra Storti, Gabriele Girelli, Massimo Tomasi per la Lega Salvini. Giovanni Cazzavacca e Dino Nascimbeni per Forza Italia Berlusconi per Ghedi, l’ex sindaco Lorenzo Borzi per Giorgia Meloni Fratelli d’Italia. Ivan Bertocchi per Ghedi Tricolore. In minoranza gli eletti sono Lino Trentini, Luigi Scarano e Armando Savoldi per la lista Lino Trentini Sindaco, Egeria Ruffo per Insieme per Ghedi, Walter Migliorati per gli Indipendenti, Tanya Dabellani per Progetto Democratico.