Una battaglia elettorale a suon di post. Dalle pagine ufficiali dei profili dei candidati in corsa, emergono video, messaggi e commenti che sembrano voler avvicinare la fascia più tecnologica dei cittadini votanti il prossimo 10 giugno.

Emilio Del Bono

Emilio Del Bono Sindaco è la sua pagina ufficiale su Facebook, un susseguirsi di video, appuntamenti e messaggi dai tratti confidenziali. E’ sempre lui infatti il protagonista di tutti i post caricati, esponendosi in prima persona e portando avanti la sua battaglia parlando con chiarezza e semplicità. Ultimo post di qualche ora fa, un video sul caso Caffaro: “Ci siamo, la bonifica del sito industriale della Caffaro con noi è diventato realtà. 35 milioni di euro devono essere spesi entro il 2019, il progetto va depositavo entro l’anno, già tra qualche giorno depositeranno il progetto preliminare di fattibilità. Noi abbiamo bonificato, prima di noi quando Vilardi era assessore neppure un centimetro era stato toccato. Oggi abbiamo molti parchi bonificati. Il prossimo passo è il sito industriale della Caffaro. Acquisiremo la proprietà, diventerà del comune e diventerà un grande parco monotematico. Il sogno sta diventando realtà”.

Paola Vilardi

La candidata di centrodestra continua sul suo profilo social a condividere con gli utenti il grande supporto che arriva ogni giorno da grandi volti della politica italiana. Non ultimo il governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana che in un video condiviso sul profilo della candidata commenta: “E’ un grande piacere sostenere con la massima determinazione Paola Vilardi che dovrà diventare il nuovo sindaco di Brescia. Abbiamo creato una filiera di centrodestra che si deve concludere con la città di Brescia, la Regione è a disposizione per sostenere Paola Vilardi e con lei la città di Brescia”.

Leggi anche:  Bresciani a Roma per la manifestazione del Centrodestra contro "il Governo delle poltrone"

Guido Ghidini

Scelta totalmente social per il candidato M5S Guido Ghidini, che ha abbandonato affissioni e campagna elettorale standard per dedicarsi totalmente al mondo virtuale. L’ultimo post sembra quasi un appello alla città: “Brescia è fra le città più inquinate d’Europa e del mondo. I cittadini camminano su terreni contaminati, bevono acqua potabile di scarsa qualità, respirano aria malsana, consumano e producono rifiuti per sfamare l’inceneritore di un’azienda privata che non ha alcun interesse a limitarli. Quando il M5S sarà al governo della città, la salute pubblica sarà al centro della nostra azione. Il Comune non deve essere ostaggio degli interessi di azionisti privati, deve essere libero di pensare agli interessi dei cittadini. Curiamo le ferite del nostro territorio”.