Severino Merlini lascia ufficialmente Uniti per Trenzano e Cossirano. La coalizione del Carroccio che vede schierati in paese anche Forza Italia Trenzano e Fratelli d’Italia, resta oggi ufficialmente senza candidato.

Il centro destra senza candidato sindaco

I rumors avevano già anticipato la rottura, smentita però settimana scorsa dallo stesso ingegnere cossiranese in un’intervista esclusiva sul nostro giornale. Il candidato oggi però presenta con un comunicato il suo addio.

Carissimi cittadini, nel novembre scorso sono stato contattato dai partiti della coalizione di Centrodestra “Uniti per Trenzano e Cossirano” per propormi la candidatura a sindaco del Comune di Trenzano. Condividendo da sempre certi valori, mi sono reso disponibile per senso di responsabilità e amore nei confronti del mio paese natale ed in cui ho tutt’oggi la mia famiglia. Sin da subito però posi alcune condizioni volte a garantire la buona riuscita del progetto amministrativo, nonché a me la libertà di azione che ogni sindaco deve poter disporre nella giusta misura al fine di poter rispondere responsabilmente e senza alibi alle esigenze della comunità. Purtroppo, nonostante le molte ore impiegate a cercare di comprendere cosa mi si chiedeva e a spiegare come intendevo interpretare l’importante ruolo di sindaco, devo registrare con rammarico il mancato soddisfacimento di quelle poche, ma per me imprescindibili, condizioni. Per questa ragione, nel rispetto di tutte le parti in causa, prendo atto della situazione di stallo venutasi a creare e comunico la mia impossibilità a proseguire in tale direzione.

La coalizione non si ferma

Dalle fila della Lega e di Forza Italia dopo aver appreso la notizia ed essersi confrontati ieri sera, hanno congiuntamente dichiarato: “Il progetto Uniti per Trenzano era uniti nei simboli vincenti e non nel nome di un singolo candidato”.

Leggi anche:  Trenzano festeggia i nonni del paese

La coalizione ha dichiarato che nelle prossime ore verrà diffuso ufficialmente il nome del loro candidato, che rappresenti a pieno i simboli nazionali che in paese nelle recenti elezioni ha ottenuto più del 43%.