Nel centrosinistra la corsa alle amministrative di Manerbio è un puzzle in costruzione: c’è il candidato sindaco ma nessun altro nome certo.

Amministrative, alcuni nomi mancheranno

Nella conferenza stampa di qualche settimana fa, il primo cittadino Samuele Alghisi ha lanciato la sua candidatura a leader di una squadra assicurando che qualche membro sarebbe cambiato, anche se il requisito imprescindibile resta la lista civica.

Il primo tavolo di lavoro si è aperto giovedì sera, ieri, nella sala mostre di palazzo Luzzago. “Un dibattito democratico ci sarà e nessuna predeterminazione delle persone che faranno parte del rinnovato Patto civico – ha detto il sindaco – La gestione del Comune di Manerbio è stata complessa”. Stremante, a quanto pare, dal momento che la Giunta non sarà più la stessa. Gli assessori stanno concludendo il loro mandato ma, con estrema riservatezza, hanno preso una decisione per il futuro e non tutti rinnoveranno il proprio impegno.

Il vicesindaco con deleghe al Lavoro, Commercio e Ambiente Nerina Carlotti ha dichiarato che non vorrà più avere assessorati. C’è però per far parte del Consiglio comunale. Ha invece lasciato carta bianca al sindaco, l’assessore ai Lavori pubblici Giandomenico Preti.

Leggi anche:  Ricorso al Tar contro le nuove nomine del Cda della Casa di riposo

Leggi cosa faranno gli altri sull’edizione di venerdì 15 dicembre