Le ultime dalla lista di Metelli, la lista numero 2, dei “volti nuovi” e della famiglia.

Ultime ore di campagna

Sergio Metelli e il suo gruppo stanno in queste ore concludendo il loro tour casa per casa. Una scelta mirata quella di rinunciare a cene, aperitivi, incontri e presentazioni nelle sale civiche di Trenzano e di Cossirano. Il candidato classe 1964 ha evidenziato: «Mancano oramai meno di 48 ore alla fine della mia prima campagna elettorale. In questi giorni le formazioni storiche hanno messo in campo tutte le strategie possibili e mostrato i muscoli: sedi sfavillanti, cartelloni viaggianti, incontri con aperitivi, merende, cene, grigliate, patatine e birre come se piovesse, in una sorta di “presa per la gola”. Ovviamente, io e la mia squadra non potevamo esimerci di stare al passo, quindi, rotto il salvadanaio e preso atto delle somme a disposizione, mi sono fatto prestare la bicicletta di mia moglie ed ho iniziato a girare per le case di Trenzano e di Cossirano e in una sorta di offerta al contrario, mi sono state offerte bibite, caffè e qualche promessa di un invito cena. Visto il calore e la gentilezza con la quale sono stato accolto, approfitto per ringraziare e propongo una nuova iniziativa: “adotta il tuo Sindaco”. In buona sostanza, i nostri concittadini, soprattutto le persone anziane oppure semplicemente chi lo desidera, basterà che mandi un messaggio e sarà il sindaco a venire da voi».

Il futuro secondo il candidato

«Caro concittadino, in questo ultimo scorcio di campagna elettorale è facile aspettarsi che ciascun candidato, essendo alla ricerca di consensi, giochi le sue carte migliori! È proprio in questa fase, tradizionalmente fatta di promesse e di troppo spesso disattesi impegni elettorali, che io e la mia squadra vogliamo invece condividere con voi una nuova tendenza: la condivisione. L’idea è quella di non cercare consensi attraverso irrealizzabili promesse, piuttosto di condividere con voi l’interrogativo che ci ha guidati in tutti questi mesi, nella speranza che qualora condividiate le risposte che ci siamo dati allora abbiate voglia di darci il vostro sostegno! L’interrogativo che ha guidato la condivisione del nostro programma elettorale è questo: “quale comunità vogliamo concorrere a creare per il nostro futuro?” Per rispondere a questa semplice domanda, pensiamo, dobbiamo avere chiaro qual è la nostra visione del futuro e in quale tipo di società ci piacerebbe vivere e significa inoltre avere in mente cosa dovrebbe fare un’amministrazione comunale per concorrere a plasmare questa comunità» ha continuato Metelli.

Leggi anche:  Qualità dell'aria, il problema del riscaldamento domestico e gli investimenti regionali

Gli ultimi punti

Metelli e i suoi candidati al consiglio hanno anche voluto sottolineare i punti legati alla comunità solidale, vivibile e rispettosa del territorio che propongono per il prossimo quinquennio politico amministrativo, in caso di vittoria della lista numero 2.

Ulteriori informazioni sono reperibili sulla pagina social del gruppo e del candidato.