Ducati Streetfighter V4 alla Broadmoor Pikes Peak International Hill Climb. In questa edizione, che prenderà il via il prossimo 30 giugno, Carlin Dunne affronterà la cronoscalata più famosa del mondo in sella al prototipo dello Streetfighter V4. Nell’ambito del processo di sviluppo del nuovo modello, la “Race to the Clouds” è stata identificata come banco di prova ideale per testare le elevate prestazioni dello Streetfighter V4.

Ducati Streetfighter V4

Nel pieno rispetto della tradizione, lo Streetfighter V4 deriva direttamente dalla sportiva Panigale V4 spogliata delle carene, con l’aggiunta di un manubrio alto e largo. Le elevate prestazioni del Desmosedici Stradale da 1100 cm3 sono tenute a bada da profili aerodinamici appositamente studiati per questo modello. Il prototipo scenderà in gara con una livrea “pixelata”, disegnata dal Centro Stile Ducati. Diversamente da quanto accade normalmente con i prototipi, la livrea non nasconde le forme. Le esalta lasciando volutamente intendere quello che sarà l’aspetto finale della moto.

Leggi anche:  Arriva la minicross elettrica, ecco la KTM SX-E 5

A Eicma 2019 e nei concessionari nel 2020

“Lo Streetfighter V4 sarà una delle protagoniste della Ducati World Premiere 2020” dichiara Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati. “Lo Streetfighter V4 è la Panigale per la guida su strada; non c’era quindi scenario migliore della Broadmoor Pikes Peak Internatonal Hill Climb per quello che sarà lo streetfighter più prestazionale che sia mai stato messo in produzione”. La moto sarà esposta al pubblico in occasione di EICMA 2019 e disponibile nei concessionari Ducati a partire da metà marzo 2020.