Questa settimana Luca Bottazzi ha preso il treno di Trenord ed è andato oltre il Lago di Como, in provincia di Sondrio. Meta della destinazione, la testimonianza romanica più antica della Lombardia.
Il Tempietto di San Fedelino sorge infatti sulla sponda comasca del piccolo Lago di Mezzola.
Per raggiungerlo, Luca ha scelto un mezzo inusuale: a bordo di una canoa ha attraversato il lago ed è approdato nel luogo in cui – secondo la leggenda – una donna del posto sognò fossero stati seppelliti i resti di san Fedele, giustiziato prima dell’anno Mille dall’imperatore Massimiano poiché convertitosi al cristianesimo.

Come da prassi, non manca la tappa gastronomica, per una ricetta tipica di tutto il lago: riso al persico.


Si ringraziano
Consorzio per la promozione turistica della Valchiavenna
Gianni e il suo chiosco
Trenord