Brescia Settegiorni https://bresciasettegiorni.it Fri, 19 Oct 2018 06:15:16 +0000 it-IT hourly 1 ChiariWeek in edicola il numero del 19 ottobre https://bresciasettegiorni.it/cronaca/chiariweek-in-edicola-il-numero-del-19-ottobre/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/chiariweek-in-edicola-il-numero-del-19-ottobre/#respond Fri, 19 Oct 2018 06:15:16 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61157 In edicola dal 19 ottobre il nuovo numero del ChiariWeek. Le notizie in prima pagina: Fedeli in marcia per Papa VI In cammino, in bici e correndo, i volontari di Aido e Avis hanno raggiunto il Vaticano per assistere alla cerimonia di canonizzazione del Pontefice bresciano. Con loro il castrezzatese Angelo Buratti, ricevuto in udienza da Montini 43 anni fa, quand’era solo […]

Continua la lettura di ChiariWeek in edicola il numero del 19 ottobre sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
In edicola dal 19 ottobre il nuovo numero del ChiariWeek.

Le notizie in prima pagina:

Fedeli in marcia per Papa VI

In cammino, in bici e correndo, i volontari di Aido e Avis hanno raggiunto il Vaticano per assistere alla cerimonia
di canonizzazione del Pontefice bresciano. Con loro il castrezzatese Angelo Buratti, ricevuto in udienza da Montini 43 anni fa, quand’era solo un bambino.

A Chiari un campione olimpico giovanile

Giovanni «Gio» Toti, classe 2000, ha trionfato alle Olimpiadi giovanili di badminton a Buenos Aires.
La sua vittoria è stata accolta con immensa soddisfazione, ma lui resta con i piedi per terra: “Indosso una maglia importante e sono fiero di poterla onorare”.

Addio allo storico ristoratore di Ospitaletto

Mario Rubagotti, storico ristoratore dell’Aquila d’oro se ne è andato giovedì scorso a 88 anni.

Cavaliere al merito della Repubblica italiana, amico dell’ex presidente del Brescia Gino Corioni e molto conosciuto per l’impegno nel mondo associativo, lascia un grande vuoto

Il letto dove ha dormito Napoleone III a Travagliato

A Travagliato c’è un letto storico. A palazzo Cadeo si svolse il consiglio di guerra con il re Vittorio Emanuele II e Napoleone III, nipote di Napoleone Bonaparte, che dormì nel letto rientrato in paese.

Passaggi a livello di Iseo

Servono 14 milioni per cancellare i due passaggi a livello di Iseo.

 

Continua la lettura di ChiariWeek in edicola il numero del 19 ottobre sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/chiariweek-in-edicola-il-numero-del-19-ottobre/feed/ 0
Incidenti a Brescia e Manerbio SIRENE DI NOTTE https://bresciasettegiorni.it/cronaca/incidenti-a-brescia-e-manerbio-sirene-di-notte/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/incidenti-a-brescia-e-manerbio-sirene-di-notte/#respond Fri, 19 Oct 2018 05:34:34 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61155 Incidenti a Brescia e Manerbio in una notte che visto numerosi interventi dell’automedica. Incidenti Due auto si sono scontrate a Brescia 25 minuti dopo la mezzanotte. L’incidente è avvenuto in via Corsica, attorno al civico 217, e la Croce Bianca di Brescia ha condotto il 29enne ferito alla Poliambulanza. Alle 6.23 a Manerbio un’auto è […]

Continua la lettura di Incidenti a Brescia e Manerbio SIRENE DI NOTTE sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Incidenti a Brescia e Manerbio in una notte che visto numerosi interventi dell’automedica.

Incidenti

Due auto si sono scontrate a Brescia 25 minuti dopo la mezzanotte. L’incidente è avvenuto in via Corsica, attorno al civico 217, e la Croce Bianca di Brescia ha condotto il 29enne ferito alla Poliambulanza.

Alle 6.23 a Manerbio un’auto è finita fuori strada sulla Sp63. L’uomo alla guida, 42 anni, è stato accompagnato all’Ospedale di Manerbio in codice verde.

Emergenze con automedica

L’automedica è intervenuta diverse volte nella notte a partire da un malore per un 83enne di Montichiari poi condotto all’ospedale della cittadina in codice giallo e proseguendo con un infortunio di gioco di un 27enne a Chiari; l’uomo è stato poi condotto al pronto soccorso in codice giallo dai volontari di Rovato.

Proprio a Rovato, in via Franciacorta, due mezzi di soccorso sono intervenuti in codice rosso. Non se ne conoscono le ragioni, ma alla fine l’ambulanza della cittadina ha trasportato il 54enne ferito all’Ospedale di Chiari. La proprietà è nel frattempo diventata verde. Poco dopo, attorno alle 23.30, un 51enne è caduto a Lonato. E’ stato condotto all’Ospedale di Montichiari in codice giallo.

Continua la lettura di Incidenti a Brescia e Manerbio SIRENE DI NOTTE sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/incidenti-a-brescia-e-manerbio-sirene-di-notte/feed/ 0
Tubercolosi bovina a Urago Circa 500 animali verso la macellazione https://bresciasettegiorni.it/cronaca/tubercolosi-bovina-a-urago-circa-500-animali-verso-la-macellazione/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/tubercolosi-bovina-a-urago-circa-500-animali-verso-la-macellazione/#respond Fri, 19 Oct 2018 05:15:23 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61108 Tubercolosi bovina a Urago: il Tar ha respinto il ricorso della società agricola con sede a Chiari. Tubercolosi bovina: 500 animali verso l’abbattimento Il Tar ha respinto il ricorso presentato dalla società agricola di Chiari che si era opposta all’ordinanza di Ats. Inizialmente il presidente del Tar aveva accolto le misure cautelari monocratiche, salvando i […]

Continua la lettura di Tubercolosi bovina a Urago Circa 500 animali verso la macellazione sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Tubercolosi bovina a Urago: il Tar ha respinto il ricorso della società agricola con sede a Chiari.

Tubercolosi bovina: 500 animali verso l’abbattimento

Il Tar ha respinto il ricorso presentato dalla società agricola di Chiari che si era opposta all’ordinanza di Ats. Inizialmente il presidente del Tar aveva accolto le misure cautelari monocratiche, salvando i bovini, in attesa della Camera di Consiglio. Ma i giudici mercoledì hanno deciso di non accogliere la sospensione dell’ordinanza di Ats formulata nel ricorso.

Tutti i dettagli sul ChiariWeek in edicola dal 19 ottobre

TORNA ALLA HOME PAGE

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Tubercolosi bovina a Urago Circa 500 animali verso la macellazione sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/tubercolosi-bovina-a-urago-circa-500-animali-verso-la-macellazione/feed/ 0
A Travagliato il letto dove dormì Napoleone III https://bresciasettegiorni.it/altro/a-travagliato-il-letto-dove-dormi-napoleone-iii/ https://bresciasettegiorni.it/altro/a-travagliato-il-letto-dove-dormi-napoleone-iii/#respond Fri, 19 Oct 2018 05:07:14 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61109 A Travagliato il letto dove dormì Napoleone III nel giugno del 1859. A palazzo Cadeo si svolse il consiglio di guerra con il re Vittorio Emanuele II. A Travagliato il letto dove dormì Napoleone III Chi può dire se la notte trascorsa a Travagliato dall’imperatore Napoleone III nel giugno 1859 gli portò consiglio, se la […]

Continua la lettura di A Travagliato il letto dove dormì Napoleone III sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
A Travagliato il letto dove dormì Napoleone III nel giugno del 1859. A palazzo Cadeo si svolse il consiglio di guerra con il re Vittorio Emanuele II.

A Travagliato il letto dove dormì Napoleone III

Chi può dire se la notte trascorsa a Travagliato dall’imperatore Napoleone III nel giugno 1859 gli portò consiglio, se la passò dormendo pacificamente o macchinando nuovi attacchi. Ciò che però resterà scritto nei libri di storia è che imperatore e re si incontrarono a Travagliato e presero stanza a palazzo Cadeo. Ora il letto dove dormì Napoleone è tornato in città.

Il servizio completo sul numero di Chiariweek in edicola da oggi, venerdì.

TORNA ALLA HOME PAGE

Continua la lettura di A Travagliato il letto dove dormì Napoleone III sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/altro/a-travagliato-il-letto-dove-dormi-napoleone-iii/feed/ 0
Gardaweek è in edicola. La prima pagina edizione bresciana https://bresciasettegiorni.it/cronaca/gardaweek-e-in-edicola-la-prima-pagina-edizione-bresciana-22/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/gardaweek-e-in-edicola-la-prima-pagina-edizione-bresciana-22/#respond Fri, 19 Oct 2018 05:00:56 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61111 Gardaweek è in edicola. La prima pagina edizione bresciana. Tante le notizie da non perdere. Gardaweek è in edicola Un giovane di Moniga ha soccorso un turista a terra sul lungolago di Desenzano: Ha battuto l’indifferenza e salvato la vita a un uomo Il «mostro del Garda» torna a far parlare di sé: Luciana Binda […]

Continua la lettura di Gardaweek è in edicola. La prima pagina edizione bresciana sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Gardaweek è in edicola. La prima pagina edizione bresciana. Tante le notizie da non perdere.

Gardaweek è in edicola

Un giovane di Moniga ha soccorso un turista a terra sul lungolago di Desenzano: Ha battuto l’indifferenza e salvato la vita a un uomo

Il «mostro del Garda» torna a far parlare di sé: Luciana Binda durante una gita in barca serale con il marito dice di aver visto chiaramente una figura della lunghezza di dieci metri. Il racconto: «Ho scorto una sorta di silhouette a pelo d’acqua e ho visto chiaramente il profilo di una specie di lucertola»

Militari ancora in azione a Lonato: Tav senza pace Nuovo sequestro della Forestale. Dopo l’operazione di settembre, un’area da 8mila metri quadrati sotto osservazione

Pozzolengo: Traguardo importante per suor Rosa Candida Cazzolaro che il18 ottobre ha spento ben 100 candeline.
Suor Rosa ha vissuto in paese tra il 1938 e il 1955 guidando le giovinette all’interno della scuola di lavoro ed i fanciulli nella scuola materna. Le parole del sindaco Paolo Bellini: «A nome di tutti coloro che l’hanno conosciuta voglio esprimerle il mio ringraziamento accorato e sentito».

Sirmione: Cinque Stelle contro Grifo Parking: «La parte “green” è insignificante»

Salò: Cambio al vertice per Soroptimist: Angela Canizzaro è la nuova presidente

Gardone Riviera: Il gruppo di opposizione «Insieme per Gardone» si scaglia contro il progetto del nuovo depuratore

Continua la lettura di Gardaweek è in edicola. La prima pagina edizione bresciana sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/gardaweek-e-in-edicola-la-prima-pagina-edizione-bresciana-22/feed/ 0
Montichiari week è in edicola https://bresciasettegiorni.it/cronaca/montichiari-week-e-in-edicola-37/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/montichiari-week-e-in-edicola-37/#respond Fri, 19 Oct 2018 05:18:42 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61144 Il settimanale Montichiari week è in edicola. Noi ci siamo, voi? Montichiari week è in edicola Anche questa settimana troverete articoli inerenti: storie, racconti, inchieste. Ma anche tanta cultura, sport e tempo libero.

Continua la lettura di Montichiari week è in edicola sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Il settimanale Montichiari week è in edicola. Noi ci siamo, voi?

Montichiari week è in edicola

Anche questa settimana troverete articoli inerenti: storie, racconti, inchieste. Ma anche tanta cultura, sport e tempo libero.

Continua la lettura di Montichiari week è in edicola sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/montichiari-week-e-in-edicola-37/feed/ 0
Il controllo di vicinato a Bagnolo Mella https://bresciasettegiorni.it/attualita/il-controllo-di-vicinato-a-bagnolo-mella/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/il-controllo-di-vicinato-a-bagnolo-mella/#respond Fri, 19 Oct 2018 01:09:46 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61151 A Bagnolo Mella giovedì sera si è parlato di controllo di vicinato e di sicurezza. Controllo di vicinato Una serata informativa ma anche un modo per portare dati alla comunità: questo il riassunto di quanto avvenuto giovedì sera a palazzo Bertazzoli, dove si è parlato di controllo di vicinato. “Abbiamo deciso di organizzare questa serata […]

Continua la lettura di Il controllo di vicinato a Bagnolo Mella sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
A Bagnolo Mella giovedì sera si è parlato di controllo di vicinato e di sicurezza.

Controllo di vicinato

Una serata informativa ma anche un modo per portare dati alla comunità: questo il riassunto di quanto avvenuto giovedì sera a palazzo Bertazzoli, dove si è parlato di controllo di vicinato. “Abbiamo deciso di organizzare questa serata per sensibilizzare i cittadini rispetto a un controllo che non vuol essere una ronda ma una raccolta di informazioni – ha spiegato il sindaco Cristina Almici – Collaboriamo costantemente con le Forze dell’Ordine e l’obiettivo era fare una valutazione insieme”.

Alla serata, introdotto dall’assessore Riccardo Pasca, hanno partecipato il dottor Beaumont Bortone in rappresentanza della prefettura, il capitano della compagnia di Verolanuova Tedros Christian Comitti Berè e Paola Dall’Asta, referente Ancdv per Brescia e Provincia.

TORNA ALLA HOME PAGE

Continua la lettura di Il controllo di vicinato a Bagnolo Mella sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/il-controllo-di-vicinato-a-bagnolo-mella/feed/ 0
Prevenzione del diabete in un convegno a Dello https://bresciasettegiorni.it/cronaca/prevenzione-del-diabete-in-un-convegno-a-dello/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/prevenzione-del-diabete-in-un-convegno-a-dello/#respond Thu, 18 Oct 2018 21:57:53 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61147 Giovedì sera, presso il Teatro San Giorgio di Dello, ha avuto luogo un interessante convegno per promuovere la comprensione e la prevenzione del diabete. Una serata per conoscere e capire il diabete Dello parte dalla conoscenza e dalla prevenzione per debellare una malattia in forte aumento soprattutto tra i più giovani. I relatori Armando Rotondi, […]

Continua la lettura di Prevenzione del diabete in un convegno a Dello sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Giovedì sera, presso il Teatro San Giorgio di Dello, ha avuto luogo un interessante convegno per promuovere la comprensione e la prevenzione del diabete.

Una serata per conoscere e capire il diabete

Dello parte dalla conoscenza e dalla prevenzione per debellare una malattia in forte aumento soprattutto tra i più giovani. I relatori Armando Rotondi, diabetologo, Enzo Bossoni, cardiologo, Giuseppe Cristiano, medico generale e Edelweiss Ceccardi, Presidente Associazione Diabetici della Provincia di Brescia, hanno accompagnato il pubblico attraverso  gli aspetti che riguardano la prevenzione, conoscenza e cura del diabete. Soddisfatto il sindaco Ettore Monaco <<Dello apre le braccia alla conoscenza, fondamentale per approcciare una malattia così complessa>>. La presidente Lions Club Dello, Graziella Fizzardi Scotuzzi ha sottolineato l’importanza della sinergia creatasi tra Amministrazione, Istituto Comprensivo e Lions <<E’ molto importante riuscire a unire le forze per creare momenti di approfondimento  utili alla comunità>>.

TORNA ALLA HOME PAGE

Continua la lettura di Prevenzione del diabete in un convegno a Dello sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/prevenzione-del-diabete-in-un-convegno-a-dello/feed/ 0
Traffico in A4 per camion fermo di fronte all’Orio center https://bresciasettegiorni.it/attualita/traffico-in-a4-per-camion-fermo-di-fronte-allorio-center/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/traffico-in-a4-per-camion-fermo-di-fronte-allorio-center/#respond Thu, 18 Oct 2018 17:10:29 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61136 Traffico a tratti rallentato a tratti fermo in A4 dalle 18. Ma anche alle 19 la situazione è invariata e il traffico peggiorato. Camion fermo Un camion per il trasporto delle auto alle concessionarie è fermo, probabilmente a causa di un guasto, di fronte al centro commerciale di Orio. E’ fermo fra la prima e […]

Continua la lettura di Traffico in A4 per camion fermo di fronte all’Orio center sul portale Brescia Settegiorni.

]]>

Traffico a tratti rallentato a tratti fermo in A4 dalle 18. Ma anche alle 19 la situazione è invariata e il traffico peggiorato.

Camion fermo

Un camion per il trasporto delle auto alle concessionarie è fermo, probabilmente a causa di un guasto, di fronte al centro commerciale di Orio.

E’ fermo fra la prima e la seconda corsia in direzione Brescia e il traffico procede solo in una corsia.

Sul posto la Polizia Stradale. Non ci sono feriti.

Traffico in A4

Pesanti rallentamenti fra Capriate e Seriate e attorno al casello di Bergamo anche lungo le vie vicine all’autostrada.

Alle 19.15 la coda è almeno di 15 chilometri, all’altezza di Dalmine si procede a passo d’uomo. Le code sono in aumento.

Il consiglio è di prendere la A35 da Agrate.

Continua la lettura di Traffico in A4 per camion fermo di fronte all’Orio center sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/traffico-in-a4-per-camion-fermo-di-fronte-allorio-center/feed/ 0
Cane fiuta droga nel quadro elettrico: arrestato spacciatore https://bresciasettegiorni.it/cronaca/cane-fiuta-droga-nel-quadro-elettrico-arrestato-spacciatore/ Thu, 18 Oct 2018 12:25:30 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61131 Cane fiuta droga nel quadro elettrico: nei guai un marocchino di 33 anni già noto ai Carabinieri. Cane fiuta droga Ottanta grammi di hashish, già suddivisi in dosi pronti per la vendita, sono stati sequestrati dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Castiglione in un appartamento durante un blitz messo a segno all’alba di […]

Continua la lettura di Cane fiuta droga nel quadro elettrico: arrestato spacciatore sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Cane fiuta droga nel quadro elettrico: nei guai un marocchino di 33 anni già noto ai Carabinieri.

Cane fiuta droga

Ottanta grammi di hashish, già suddivisi in dosi pronti per la vendita, sono stati sequestrati dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Castiglione in un appartamento durante un blitz messo a segno all’alba di questa mattina a Castiglione. In manette è finito un 33enne di origine marocchina, già noto ai Carabinieri, che dovrà rispondere di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno eseguito il servizio nell’ambito di controlli finalizzati al contrasto dello spaccio di stupefacenti nell’Alto Mantovano, che vede l’area di Castiglione d/S uno dei punti nevralgici.

Il blitz all’alba

I militari, che da tempo avevano messo gli occhi sul soggetto in quanto sospettato di spacciare stupefacenti , all’alba di questa mattina, in collaborazione con i Carabinieri del Nucleo Cinofili di Orio al Serio, si sono presentati alla sua abitazione con tanto di Decreto ed hanno proceduto alla perquisizione dell’appartamento. A trovare la droga è stato “Grinder”, cane di razza Labrador, il cui fiuto ha scovato la droga, ben nascosta all’interno di una canalina di plastica dell’impianto elettrico.

L’arresto

Per B.A., 33enne residente a Castiglione da diversi anni, è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio. Nella giornata di domani comparirà davanti al giudice per essere processato con rito direttissimo.
L’operazione ribadisce la centralità dell’attenzione investigativa che la Compagnia di Castiglione delle Stiviere continua a rivolgere al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nell’intero Alto Mantovano.

Continua la lettura di Cane fiuta droga nel quadro elettrico: arrestato spacciatore sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Fermati per rapina a Verolanuova quattro minorenni https://bresciasettegiorni.it/cronaca/fermati-per-rapina-a-verolanuova-quattro-minorenni/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/fermati-per-rapina-a-verolanuova-quattro-minorenni/#respond Thu, 18 Oct 2018 14:25:57 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61102 Fermati quattro minori, tra i 16 e i 17 anni, per rapina a Verolanuova. Quattro minorenni nei guai Questa mattina i Carabinieri di Verolanuova, al termine di articolata attività di indagine, hanno fermato quattro minori tra i 16 e i 17 anni, ritenuti responsabili a vario di titolo di rapina e tentata rapina aggravata in […]

Continua la lettura di Fermati per rapina a Verolanuova quattro minorenni sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Fermati quattro minori, tra i 16 e i 17 anni, per rapina a Verolanuova.

Quattro minorenni nei guai

Questa mattina i Carabinieri di Verolanuova, al termine di articolata attività di indagine, hanno fermato quattro minori tra i 16 e i 17 anni, ritenuti responsabili a vario di titolo di rapina e tentata rapina aggravata in concorso nonché di lesioni personali. Per uno dei ragazzi è stata disposta la custodia in carcere mentre per gli altri tre il collocamento in comunità.

I fatti

I quattro minorenni (due italiani e due stranieri), provenienti da altri comuni del bresciano e del cremonese, erano soliti riunirsi all’interno di un parco pubblico di Verolanuova. Ai Carabinieri della locale Compagnia, dall’inizio dell’estate, erano giunte alcune segnalazioni per schiamazzi, atti di bullismo ed intemperanze posti in essere da un gruppo di ragazzi che stazionava nel citato parco e che avevano ingenerato nelle famiglie e tra i frequentatori apprensione e forte preoccupazione. I militari avevano pertanto predisposto una serie di servizi, condotti nei mesi estivi, volti alla normalizzazione della situazione negli spazi verdi non solo del Comune di Verolanuova ma anche di altri Comuni della Bassa bresciana che avevano permesso di individuare il gruppo di ragazzi che si rendeva responsabile di tali comportamenti. Nonostante tale attività, i minori che frequentavano il parco continuavano a porre in essere ulteriori gravi comportamenti fino a rendersi responsabili lo scorso 16 agosto, di un’aggressione ai danni di un ragazzo 25enne al quale procuravano policontusioni con giorni 15 di prognosi, nel tentativo di rubargli lo zaino e, dopo qualche giorno, il 21 agosto, di una rapina all’interno di una pizzeria. Al rifiuto del pizzaiolo di servirgli gratuitamente delle pizze lo percuotevano sottraendogli l’ incasso e il telefono cellulare.

Le indagini

I pregressi servizi di monitoraggio dei parchi comunali hanno consentito agli investigatori di risalire immediatamente al gruppo, di identificarli e di accertare tempestivamente le responsabilità di ciascuno. In particolare, del gruppo di 4 minori, tutti sono stati ritenuti a vario titolo responsabili della rapina alla pizzeria, mentre uno solo, italiano, è stato ritenuto responsabile anche della rapina ai danni del 25enne. Nei prossimi giorni sono attesi gli interrogatori da parte del Tribunale per i minorenni.

TORNA ALLA HOME PAGE

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Continua la lettura di Fermati per rapina a Verolanuova quattro minorenni sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/fermati-per-rapina-a-verolanuova-quattro-minorenni/feed/ 0
Spina bifida curata nell’utero, al San Raffaele la prima in Europa https://bresciasettegiorni.it/attualita/spina-bifida-curata-nellutero-al-san-raffaele-la-prima-in-europa/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/spina-bifida-curata-nellutero-al-san-raffaele-la-prima-in-europa/#respond Thu, 18 Oct 2018 16:26:03 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61130 Eseguita con successo al San Raffaele di Milano la prima operazione di correzione della spina bifida durante la gravidanza. Spina bifida, il futuro al San Raffaele Una diagnosi che non lascia scampo, due parole che segnano per sempre il futuro di un bambino. Ora non più, perchè nei giorni scorsi l’equipe del San Raffaele di […]

Continua la lettura di Spina bifida curata nell’utero, al San Raffaele la prima in Europa sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Eseguita con successo al San Raffaele di Milano la prima operazione di correzione della spina bifida durante la gravidanza.

Spina bifida, il futuro al San Raffaele

Una diagnosi che non lascia scampo, due parole che segnano per sempre il futuro di un bambino. Ora non più, perchè nei giorni scorsi l’equipe del San Raffaele di Milano ha, per la prima volta in Europa, corretto una spina bifida in un feto di 22 settimane. La diagnosi era arrivata alla 19esima settimana. Il destino del bambino già segnato, una partita che si è “giocata” nello spazio microscopico che avrebbe impedito alle sue vertebre di chiudersi. Ed è stato lì, all’interno dell’utero, che sono scesi in campo i bisturi e l’esperienza di due team di specialisti del San Raffaele di Milano. Le due squadre di chirurghi sono riuscite a portare a termine e con successo un intervento di correzione completa neurochirurgica della spina bifida. Con una tecnica che, spiegano dall’ospedale, non è “mai stata utilizzata prima in Europa”.

Che cos’è la spina bifida

La spina bifida è un difetto congenito, per alcune anomalie di sviluppo, che in genere occorrono nelle prime 8-10 settimane di gestazione, come fattori genetici o carenza di acido folico. In sostanza, la parte posteriore del canale neurale da cui si sviluppano il midollo spinale, le meningi spinali e le vertebre non riesce a chiudersi. Il difetto può essere di pochi centimetri o interessare una vasta porzione della colonna vertebrale. Questa patologia comporta disabilità motorie e funzionali come la perdita della mobilità degli arti inferiori, la difficoltà nel controllo degli sfinteri e altre complicazioni neurologiche. Stando alla letteratura scientifica, i bambini con spina bifida operati in utero “hanno meno conseguenze neurologiche dopo la nascita e maggiori possibilità di recupero rispetto a quelli

L’operazione

Com’è stato possibile? Gli specialisti sono entrati nel sacco amniotico attraverso un’unica e piccola incisione dell’utero. A quel punto hanno esposto il dorso fetale malformato ed eseguito la correzione della spina bifida, con avanzati strumenti di micro neurochirurgia. “Questo eccezionale intervento è un traguardo importante nel campo della terapia fetale. Permette migliori opportunità di cura rispetto ai risultati che oggi si possono ottenere con le terapie effettuate in epoca neonatale – sottolinea Candiani – Questa scelta terapeutica, non sperimentale e supportata da solide basi scientifiche, è un’opzione importante per le donne gravide a cui è stata diagnosticata tale malformazione fetale”.

“Sanità lombarda d’eccellenza”

Ancora una volta, in un ospedale lombardo si è aperta una finestra sul futuro. “Leggendo questa notizia provo felicità per questo bimbo che deve ancora nascere e per la sua famiglia, per il loro futuro. – ha commentato il deputato e segretario della Lega Lombarda Paolo Grimoldi –  E un grande orgoglio, da lombardo, per l’eccellenza della sanità ospedaliera in Lombardia, nel caso specifico per l’eccellenza dell’Ospedale San Raffaele. Questa è l’eccellenza lombarda, anche nella ricerca medica e chirurgica. Un’eccellenza che vogliamo ulteriormente migliorare in questa legislatura regionale, con il governatore Attilio Fontana e la sua giunta, anche attraverso le maggiori forme di autonomia che a breve verranno attribuite alla Regione Lombardia, con conseguente aumento delle relative risorse per il nostro sistema sanitario regionale”.

Continua la lettura di Spina bifida curata nell’utero, al San Raffaele la prima in Europa sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/spina-bifida-curata-nellutero-al-san-raffaele-la-prima-in-europa/feed/ 0
Addio Mario storico ristoratore di Ospitaletto https://bresciasettegiorni.it/attualita/addio-mario-storico-ristoratore-di-ospitaletto/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/addio-mario-storico-ristoratore-di-ospitaletto/#respond Thu, 18 Oct 2018 15:12:37 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61106 E’ morto questa mattina a 88 anni. Lutto in paese per la scomparsa di Mario Rubagotti. Addio Mario L’Aquila d’oro è un’attività storica per Ospitaletto. Fondato nel 1945, il ristorante è oggi gestito dai figli e dai nipoti di Mario. La sua scomparsa lascia un grande vuoto nella comunità. Cavaliere della Repubblica, era noto anche […]

Continua la lettura di Addio Mario storico ristoratore di Ospitaletto sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
E’ morto questa mattina a 88 anni. Lutto in paese per la scomparsa di Mario Rubagotti.

Addio Mario

L’Aquila d’oro è un’attività storica per Ospitaletto. Fondato nel 1945, il ristorante è oggi gestito dai figli e dai nipoti di Mario. La sua scomparsa lascia un grande vuoto nella comunità. Cavaliere della Repubblica, era noto anche per l’impegno nel mondo associativo.

L’ultimo saluto

La camera ardente è stata allestita nell’abitazione di via Padana Superiore. La veglia sarà celebrata domani, venerdì, alle 19. I funerali si terranno invece lunedì alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di Ospitaletto. Il ricordo su Chiari Week. E, quindi, in edicola dal 19 ottobre.

TORNA ALLA HOME PAGE

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Addio Mario storico ristoratore di Ospitaletto sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/addio-mario-storico-ristoratore-di-ospitaletto/feed/ 0
Il Comune di Corte Franca cerca i gestori della nuova isola ecologica https://bresciasettegiorni.it/politica/il-comune-di-corte-franca-cerca-i-gestori-della-nuova-isola-ecologica/ https://bresciasettegiorni.it/politica/il-comune-di-corte-franca-cerca-i-gestori-della-nuova-isola-ecologica/#respond Thu, 18 Oct 2018 13:40:02 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61089 Approvata in Consiglio comunale la bozza per la manifestazione d’interesse verso la nuova piattaforma ecologica. Cercasi gestori Il Comune affiderà la costruzione e la gestione della nuova piattaforma ecologica a un’azienda partecipata che permetta al Comune di acquisire delle quote a partecipare ai processi decisionali per le questioni che riguardano i rifiuti di Corte Franca. […]

Continua la lettura di Il Comune di Corte Franca cerca i gestori della nuova isola ecologica sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Approvata in Consiglio comunale la bozza per la manifestazione d’interesse verso la nuova piattaforma ecologica.

Cercasi gestori

Il Comune affiderà la costruzione e la gestione della nuova piattaforma ecologica a un’azienda partecipata che permetta al Comune di acquisire delle quote a partecipare ai processi decisionali per le questioni che riguardano i rifiuti di Corte Franca.

Leggi anche: Una raccolta firme contro la nuova isola ecologica di Corte Franca

L’iter

Il punto e l’intera questione della nuova isola ecologica sono stati discussi nel Consiglio comunale.

Dopo la manifestazione d’interesse dovranno anche essere emessi il vero e proprio bando, acquisita la nuova area dove sorgerà la piattaforma e fatta una variazione al Pgt.

Maggiori dettagli sul ChiariWeek in edicola dal 19 ottobre.

TORNA ALLA HOME PAGE 

 

Continua la lettura di Il Comune di Corte Franca cerca i gestori della nuova isola ecologica sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/politica/il-comune-di-corte-franca-cerca-i-gestori-della-nuova-isola-ecologica/feed/ 0
Partecipa al sondaggio https://bresciasettegiorni.it/attualita/partecipa-al-sondaggio/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/partecipa-al-sondaggio/#respond Tue, 16 Oct 2018 14:01:49 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60907 Caro lettore, per dimostrarti che per noi la tua opinione conta, abbiamo deciso di lanciare un sondaggio per conoscerti meglio! 6 semplici domande, risposte rigorosamente anonime e meno di 1’ del tuo tempo. Pronti? Via! Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Continua la lettura di Partecipa al sondaggio sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Caro lettore, per dimostrarti che per noi la tua opinione conta, abbiamo deciso di lanciare un sondaggio per conoscerti meglio! 6 semplici domande, risposte rigorosamente anonime e meno di 1’ del tuo tempo.

Pronti? Via!

Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Continua la lettura di Partecipa al sondaggio sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/partecipa-al-sondaggio/feed/ 0
Una vita per la missione. Le comunità di Trenzano e di Comezzano-Cizzago in lutto https://bresciasettegiorni.it/attualita/una-vita-per-la-missione-le-comunita-di-trenzano-e-di-comezzano-cizzago-in-lutto/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/una-vita-per-la-missione-le-comunita-di-trenzano-e-di-comezzano-cizzago-in-lutto/#respond Thu, 18 Oct 2018 09:47:46 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61075 Una vita per la missione dalla bassa bresciana all’Africa. Padre Festa è mancato lunedì Si è spento padre Santo Mario Festa. Mancato lunedì 15 ottobre pochi minuti dopo le 13, a Parma nella casa madre della confraternita missionaria emiliana. Nato a Trenzano il 10 dicembre del 1930, il religioso aveva 87 anni e si trovata […]

Continua la lettura di Una vita per la missione. Le comunità di Trenzano e di Comezzano-Cizzago in lutto sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Una vita per la missione dalla bassa bresciana all’Africa.

Padre Festa è mancato lunedì

Si è spento padre Santo Mario Festa. Mancato lunedì 15 ottobre pochi minuti dopo le 13, a Parma nella casa madre della confraternita missionaria emiliana. Nato a Trenzano il 10 dicembre del 1930, il religioso aveva 87 anni e si trovata in Italia dal 2010, svolgendo la sua missione di fede con i confratelli.

Una vita per la missione

Tante le città toccate dalla missione caritativa e formativa del padre nato a Trenzano, ma originario di Comezzano-Cizzago. Il Congo è stata la sua seconda casa dal 1971. Dopo un periodo per lo studio della lingua nella Casa Regionale di Bukavu, fu insegnante a Baraka dal 1972 al 1977, e nello stesso tempo Vice parroco. Dal 1977 al 1978 fu insegnante a Kidote, e dal 1978 al 1983 Vice parroco a Mungombe. Insegnante a Mungombe dal 1978 al 1987, fu Vice parroco a Nakiliza (1987-1989), Parroco a Baraka (1989-1992) e a Luvungi (1993-1995). Dal 1995 fu Vice parroco a Cimpunda fino al 1996, e Vice parroco a Kitutu (1997- 2004). Quindi Parroco a Kitutu (2004- 2005), Vice parroco a Kavimvira – Santuario (2005-2006) e poi Parroco (2006-2007). Dal 2007 al 2010 svolse il suo ministero a Bukavu, Vamaro.

I funerali e la veglia

La salma è tornata in terra bresciana mercoledì partendo dalla casa madre parmense. La camera ardente è stata allestita a Cascina Sofia. Venerdì sera si terrà la veglia, sabato i funerali nella parrocchiale di Cizzago.

TORNA ALLA HOME PAGE

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Una vita per la missione. Le comunità di Trenzano e di Comezzano-Cizzago in lutto sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/una-vita-per-la-missione-le-comunita-di-trenzano-e-di-comezzano-cizzago-in-lutto/feed/ 0
Ritrovato il corpo del sub scomparso sul Garda https://bresciasettegiorni.it/cronaca/ritrovato-il-corpo-del-sub-scomparso-sul-garda/ Wed, 17 Oct 2018 18:26:42 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61086 Ritrovato il corpo del sub scomparso sul Garda. Ritrovato sub È stato ritrovato oggi il corpo senza vita  del sub polacco disperso da sabato scorso nelle acque del Garda dopo che aveva tentato un record di immersione al largo di Limone. Trovato a 250 metri di profondità Adam Krzystof Pawlik, 50 anni, dopo giorni di […]

Continua la lettura di Ritrovato il corpo del sub scomparso sul Garda sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Ritrovato il corpo del sub scomparso sul Garda.

Ritrovato sub

È stato ritrovato oggi il corpo senza vita  del sub polacco disperso da sabato scorso nelle acque del Garda dopo che aveva tentato un record di immersione al largo di Limone.

Trovato a 250 metri di profondità

Adam Krzystof Pawlik, 50 anni, dopo giorni di ricerche anche con l’ausilio del radar, è stato trovato a oltre 250 metri di profondità nella zona dove si era immerso.

Continua la lettura di Ritrovato il corpo del sub scomparso sul Garda sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Sanità in Lombardia: all’esame la riforma del sistema sociosanitario regionale https://bresciasettegiorni.it/politica/sanita-in-lombardia-allesame-la-riforma-del-sistema-sociosanitario-regionale/ https://bresciasettegiorni.it/politica/sanita-in-lombardia-allesame-la-riforma-del-sistema-sociosanitario-regionale/#respond Thu, 18 Oct 2018 08:19:31 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61071 Ha preso il via ieri, 17 ottobre, in Commissione Sanità, con la discussione generale, l’esame del progetto di legge presentato dalla Giunta regionale che introduce alcune modifiche alla legge 23 di riforma del sistema sociosanitario regionale, che sarà portato in Aula per la sua approvazione definitiva entro la fine dell’anno. Sanità in Lombardia: all’esame la […]

Continua la lettura di Sanità in Lombardia: all’esame la riforma del sistema sociosanitario regionale sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Ha preso il via ieri, 17 ottobre, in Commissione Sanità, con la discussione generale, l’esame del progetto di legge presentato dalla Giunta regionale che introduce alcune modifiche alla legge 23 di riforma del sistema sociosanitario regionale, che sarà portato in Aula per la sua approvazione definitiva entro la fine dell’anno.

Sanità in Lombardia: all’esame la riforma del sistema sociosanitario regionale

Come annunciato dal Presidente della Commissione Emanuele Monti (Lega), lunedì 22 ottobre sarà il termine ultimo per la presentazione di eventuali emendamenti. Al progetto di legge in esame sono abbinati anche altri due progetti di legge presentati rispettivamente dal M5Stelle e dal Consigliere regionale Samuele Astuti (PD), entrambi focalizzati sulla necessità di portare l’Ospedale di Angera all’interno della ASST dei Sette Laghi, ipotesi fortemente sostenuta anche dallo stesso Presidente Monti e motivata con la necessità di ricondurre il presidio di Angera al proprio territorio di riferimento e al proprio bacino di utenza.

Leggi anche: La sanità lombarda è un’eccellenza? Ecco cosa ne pensano i sindacati dei medici

La ridefinizione dei confini

“Si tratta di un provvedimento – spiega il Presidente Emanuele Monti – che introduce alcune modifiche alla legge n°23, in cui vengono meglio specificati i compiti e le funzioni dell’Agenzia dei Controlli e in cui vengono definiti i criteri per usufruire delle borse di studio per gli specializzandi messe a disposizione da Regione Lombardia. Questo progetto di legge ridefinisce inoltre i confini di due ASST in relazione al presidio ospedaliero di Angera e di Menaggio, modifiche che abbiamo definito dopo un approfondito confronto con il territorio, con i rappresentanti degli ordini e delle professioni locali e con tutti gli stakeholder coinvolti”.

Nello specifico il provvedimento accoglie la richiesta sostenuta dal Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi e avanzata dai Sindaci del medio lago di Como, del Porlezzese e della Val d’Intelvi di rivedere gli azzonamenti sociosanitari territoriali e di riportare i Comuni facenti parte della ex USSL 18 negli ambiti della ASST Lariana e dell’ATS dell’Insubria: anche l’Ospedale di Menaggio sarà ricondotto all’interno dalla ASST Lariana. Analogo accoglimento riguarda la richiesta del territorio varesino di portare l’Ospedale di Angera, allo stato attuale funzionalmente collegato all’Ospedale di Gallarate all’interno dell’ASST della Valle Olona, nell’ambito dell’ASST dei Sette Laghi. Tali modifiche, una volta approvato il provvedimento in Consiglio regionale, entreranno in vigore dal 1 gennaio 2019.

Leggi anche: Liste di attesa nella sanità: i numeri bresciani e lombardi

L’Agenzia per la promozione e le borse di studio

Abrogata l’Agenzia per la promozione del servizio sociosanitario lombardo. Qeusta attività viene direttamente ricollocata nell’ambito della Direzione generale competente in seno all’Assessorato regionale. Infine l’istituzione di borse di studio aggiuntive per i medici di Medicina Generale e di contratti aggiuntivi per gli specializzandi sono dettate dall’evidenza che oggi il numero dei nuovi specialisti e dei nuovi medici di Medicina Generale copre a mala pena la metà dei pensionamenti, con inevitabili ripercussioni negative sulla possibilità di garantire un adeguato livello di servizi; con l’intervento proposto, Regione Lombardia intende farsi carico del finanziamento di tali contratti e borse di studio aggiuntivi rispetto a quelli finanziati dal Ministero, prevedendo al contempo le condizioni necessarie per favorire la permanenza dei beneficiari nell’ambito del servizio sanitario regionale.

TORNA ALLA HOME PAGE

Continua la lettura di Sanità in Lombardia: all’esame la riforma del sistema sociosanitario regionale sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/politica/sanita-in-lombardia-allesame-la-riforma-del-sistema-sociosanitario-regionale/feed/ 0
Vibrione del colera nelle cozze https://bresciasettegiorni.it/attualita/vibrione-del-colera-nelle-cozze/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/vibrione-del-colera-nelle-cozze/#respond Thu, 18 Oct 2018 11:43:31 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61096 Vibrione del colera nelle cozze: il sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare, ha lanciato l’allerta per la possibile presenza dei pericolosi batteri. Vibrione del colera nelle cozze Cozze vive contaminate da Vibrio alginolyticus e Vibrio cholerae, che sarebbero state già immesse sull’intero mercato nazionale. E’ delle ultime ore la notizia di un […]

Continua la lettura di Vibrione del colera nelle cozze sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Vibrione del colera nelle cozze: il sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare, ha lanciato l’allerta per la possibile presenza dei pericolosi batteri.

Vibrione del colera nelle cozze

Cozze vive contaminate da Vibrio alginolyticus e Vibrio cholerae, che sarebbero state già immesse sull’intero mercato nazionale. E’ delle ultime ore la notizia di un nuovo allerta alimentare che, questa volta, non riguarda i temibili batteri Escherichia Coli o la Salmonella. Non si conoscono i lotti con cozze vive contaminate anche perché riguardano non solo la Grande distribuzione ma pescherie e mercati.

L’allerta del Ministero della Sanità

Ad allertare le autorità sanitarie dei diversi Paesi europei ed esteri circa la presenza del Vibrione del Colera è stato il Ministero della Sanità di Malta che ha prontamente avvisato le autorità sanitarie della UE. Rasff, il sistema di allerta rapido dell’Unione Europea, invita tutti a prestare la massima attenzione e a non consumare le cozze vive senza prima sottoporle al controllo dal Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della Asl locale.

Sempre bene evitare di mangiare cozze crude

Le cozze sono organismi “filtratori”, cioè filtrano tutto ciò che è contenuto nei mari nei quali vivono. Lo Sportello dei diritti ricorda che se provengono da acque non perfettamente pulite, possono essere fonte di contaminazione batterica. Per questo motivo sarebbe sempre meglio evitare di mangiarle crude, sia a casa sia al ristorante dove spesso vengono servite sotto forma di “Crudités”. Solo con l’abbattimento (che non sappiamo se è stato fatto accuratamente) e la cottura i batteri vengono inibiti e si evitano spiacevoli disturbi intestinali.

TORNA ALLA HOME PAGE

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Vibrione del colera nelle cozze sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/vibrione-del-colera-nelle-cozze/feed/ 0
Sciopero generale venerdì 26 ottobre https://bresciasettegiorni.it/politica/sciopero-generale-venerdi-26-ottobre/ https://bresciasettegiorni.it/politica/sciopero-generale-venerdi-26-ottobre/#respond Thu, 18 Oct 2018 07:19:07 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61068 Sciopero generale venerdì 26 ottobre. Riguarderà tutti i settori pubblici e privati di diverse associazioni sindacali. Sciopero generale Il 26 ottobre è stato proclamato uno sciopero generale dei lavoratori di tutti i comparti e categorie pubbliche e private dalle associazioni sindacali Cub, Sgb, Si Cobas, Usi-Ait e Slai Cobas e Usi. I motivi della protesta […]

Continua la lettura di Sciopero generale venerdì 26 ottobre sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Sciopero generale venerdì 26 ottobre. Riguarderà tutti i settori pubblici e privati di diverse associazioni sindacali.

Sciopero generale

Il 26 ottobre è stato proclamato uno sciopero generale dei lavoratori di tutti i comparti e categorie pubbliche e private dalle associazioni sindacali Cub, Sgb, Si Cobas, Usi-Ait e Slai Cobas e Usi.

I motivi della protesta

Lo sciopero generale è stato indetto per protestare, tra l’altro, – si legge in una nota- contro le misure governative, il peggioramento delle condizioni lavorative, la riduzione del sistema di protezione sociale e la piena fruizione dei diritti sociali e sanitari, per l’Istruzione pubblica e contro la legge 107/2015 per la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario e a favore di investimenti pubblici per ambiente e lavoro”.

Sono previste manifestazioni a Torino, Firenze, Roma, Napoli, Taranto e Palermo.

TORNA ALLA HOME PAGE

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Sciopero generale venerdì 26 ottobre sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/politica/sciopero-generale-venerdi-26-ottobre/feed/ 0
Il Senato approva la legge sulle isole lacustri, finanziamenti a Montisola e Isola del Garda https://bresciasettegiorni.it/politica/il-senato-approva-la-legge-sulle-isole-lacustri-finanziamenti-a-montisola-e-isola-del-garda/ https://bresciasettegiorni.it/politica/il-senato-approva-la-legge-sulle-isole-lacustri-finanziamenti-a-montisola-e-isola-del-garda/#respond Thu, 18 Oct 2018 06:58:37 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61066 Il Senato ha approvato la Legge quadro sulle Isole minori e gli arcipelaghi marittimi e fra di essi sono state inserite anche le isole lacustri come Montisola e Isola del Garda. Finanziamenti a Montisola e Isola del Garda “Stiamo parlando di un investimento complessivo di 170 milioni di euro per 6 anni, di questi il […]

Continua la lettura di Il Senato approva la legge sulle isole lacustri, finanziamenti a Montisola e Isola del Garda sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Il Senato ha approvato la Legge quadro sulle Isole minori e gli arcipelaghi marittimi e fra di essi sono state inserite anche le isole lacustri come Montisola e Isola del Garda.

Finanziamenti a Montisola e Isola del Garda

“Stiamo parlando di un investimento complessivo di 170 milioni di euro per 6 anni, di questi il dieci per cento sarà destinato agli otto Comuni che hanno nel proprio territorio le isole lacustri e lagunari – ha affermato la senatrice della Lega Simona Pergreffi – Per il 2019 la prima tranche è di 20 milioni di euro, mentre nei seguenti 5 anni salirà a 30 milioni annui. Sono molto soddisfatta di questa aggiunta che vedrà beneficiare in modo considerevole le isole dei nostri laghi e in particolare Montisola. Nell’elenco è compresa anche l’Isola del Garda del comune San Felice del Benaco”

L’iter della legge

Il Senato ha approvato ieri, 17 ottobre, il disegno di legge di tutela e valorizzazione delle Isole minori marine, lagunari e lacustri. Il disegno di legge dovrà passare ora alla Camera.

E’ passato con l’unanimità di 260 sì, nessun contrario e 1 astenuto.

Quanto arriverà nelle casse dei comuni?

“ I criteri saranno determinati a breve e faranno riferimento al numero di abitanti, alle distanze dell’isola dalla terra e dal numero di turisti. Montisola sarà certamente quella più avvantaggiata. Possiamo prevedere oltre trecentomila euro all’anno, quindi quasi 2 milioni in sei anni. Una cifra importante che può consentire all’Amministrazione comunale di programmare una serie di interventi. Anche San Felice del Benaco riceverà dei contributi, anche se ovviamente in forma minore rispetto a Montisola”.

Il disegno di legge

Il progetto di legge originario della senatrice Vilma Moronese, del Movimento 5 Stelle, è stato integrato, in Commissione Ambiente al Senato, con le isole lacustri e lagunari richiamate nel disegno di legge del senatore leghista Briziarelli.

“Un’aggiunta importante – ha detto in aula la senatrice bergamasca Simona Pergreffi -. Dobbiamo considerare i temi delle politiche dei trasporti e dei collegamenti, dell’efficientamento dei servizi locali, dell’assistenza di protezione civile e sanitaria e della salvaguardia delle piccole produzioni locali. Le isole lacustri sono poche e interessano circa 2000 abitanti ma devono essere comunque degne di attenzione per la loro valenza turistica, storica ed economica”.

Continua la lettura di Il Senato approva la legge sulle isole lacustri, finanziamenti a Montisola e Isola del Garda sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/politica/il-senato-approva-la-legge-sulle-isole-lacustri-finanziamenti-a-montisola-e-isola-del-garda/feed/ 0
Litosud tra i finalisti del “Best Performance Award 2018” https://bresciasettegiorni.it/economia/litosud-tra-i-finalisti-del-best-performance-award-2018/ https://bresciasettegiorni.it/economia/litosud-tra-i-finalisti-del-best-performance-award-2018/#respond Thu, 18 Oct 2018 12:30:22 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61099 Un riconoscimento che ne certifica l’eccellenza economico-finanziaria, l’attenzione all’innovation&technology e il riguardo all’impatto umano, ambientale e di governance. Questo ha significato per la Litosud di Mario Farina entrare a far parte della short list della seconda edizione del “Best Performance Award 2018”, il premio annuale assegnato nei giorni scorsi e dedicato alle imprese italiane, promosso […]

Continua la lettura di Litosud tra i finalisti del “Best Performance Award 2018” sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Un riconoscimento che ne certifica l’eccellenza economico-finanziaria, l’attenzione all’innovation&technology e il riguardo all’impatto umano, ambientale e di governance. Questo ha significato per la Litosud di Mario Farina entrare a far parte della short list della seconda edizione del “Best Performance Award 2018”, il premio annuale assegnato nei giorni scorsi e dedicato alle imprese italiane, promosso dallo SDA Bocconi in partnership con JP Morgan, Price Waterhouse Cooper, Thompson Reuters e Il Sole 24 ore.

Litosud tra i finalisti del “Best Performance Award 2018”

La Litosud, società tipografica attiva nella stampa di giornali, con due stabilimenti produttivi a Roma e a Milano e nella stampa rotocalco attraverso la sua controllata Effe Printing, è stata l’unica azienda del settore grafico industriale ad avere questo privilegio a fronte di un affollato gruppo di partecipanti: 576.325 le imprese esaminate, 380 giudicate virtuose, e solo 76 le finaliste.

«Essere tra i finalisti del premio ci ha sicuramente onorato – afferma Gianluca Farina, figlio di Mario e componente della governance di Litosud oltre che consigliere di Netweek Spa a cui fanno capo i nostri giornali – A maggior ragione in un periodo di difficoltà per il settore dell’editoria. E’ un attestato di stima che dimostra che stiamo lavorando nella maniera giusta».

Un grande successo ampiamente riconosciuto

La Litosud ha dovuto superare un primo step di analisi da parte della SDA Bocconi, quindi ha ricevuto la visita dei rappresentanti di JP Morgan e Price Waterhouse Cooper che hanno incontrato i vertici dell’azienda. «Sono partiti dall’analisi dei nostri indicatori economici – continua Gianluca Farina – Quindi hanno verificato la nostra attenzione e la rilevanza strategica che hanno per la Litosud le teamatiche ESG (Environmental-Social-Governance). L’inserimento finale nella shortlist di 76 aziende su un campione di 576.325 è la prova della nostra eccellenza».

E ora? «Ci siamo salutati dandoci appuntamento all’anno prossimo», assicura Farina. E questa volta per vincere.

TORNA ALLA HOME PAGE

Continua la lettura di Litosud tra i finalisti del “Best Performance Award 2018” sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/economia/litosud-tra-i-finalisti-del-best-performance-award-2018/feed/ 0
Autodromo di Monza: Benvenuti è il nuovo Direttore Generale https://bresciasettegiorni.it/economia/autodromo-di-monza-benvenuti-e-il-nuovo-direttore-generale/ https://bresciasettegiorni.it/economia/autodromo-di-monza-benvenuti-e-il-nuovo-direttore-generale/#respond Thu, 18 Oct 2018 11:27:13 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61093 Livornese, classe ’66, laureato in Economia e Scienze Politiche, Benvenuti è stato indicato all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione, quale Direttore Generale di Sias, la società – federata all’Automobile Club d’Italia – che dal 1922 ha in gestione l’Autodromo di Monza. Una lunga carriera nel mondo dei motori Fin dagli esordi, Pietro Benvenuti si è sempre occupato […]

Continua la lettura di Autodromo di Monza: Benvenuti è il nuovo Direttore Generale sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Livornese, classe ’66, laureato in Economia e Scienze Politiche, Benvenuti è stato indicato all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione, quale Direttore Generale di Sias, la società – federata all’Automobile Club d’Italia – che dal 1922 ha in gestione l’Autodromo di Monza.

Una lunga carriera nel mondo dei motori

Fin dagli esordi, Pietro Benvenuti si è sempre occupato del mondo del motorsport. Dopo alcune esperienze nell’organizzazione di eventi motoristici, è diventato Direttore Marketing del Misano World Circuit.

Dal 2012 al 2015 è stato Direttore Generale dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. Per i successivi due anni ha ricoperto l’incarico di Business Coordinator del team di MotoGP, Gresini Racing. Infine, da febbraio di quest’anno, ha ricoperto l’incarico di Direttore Commerciale per Autodromo Nazionale Monza SIAS SpA con operatività nel Marketing e nella Comunicazione.

“Ci aspettano sfide importanti”

“Sono felice che i Soci, Automobile Club d’Italia e Ac Milano, e il CdA abbiano riposto in me la fiducia necessaria per affidarmi il ruolo di Direttore Generale del circuito più importante d’Italia – ha fatto sapere Benvenuti in una nota -Proseguirò il cammino che ho iniziato al mio ingresso in Sias, potendo contare sull’appoggio degli Organi direttivi dell’azienda e sulla collaborazione di tutto il personale. Ci aspetta una sfida importante per condurre l’Autodromo di Monza a festeggiare il centenario dalla sua fondazione”.

TORNA ALLA HOME PAGE

Continua la lettura di Autodromo di Monza: Benvenuti è il nuovo Direttore Generale sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/economia/autodromo-di-monza-benvenuti-e-il-nuovo-direttore-generale/feed/ 0
Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento https://bresciasettegiorni.it/attualita/trenord-bonus-novembre-2018-ecco-a-chi-spetta-lo-sconto-sullabbonamento/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/trenord-bonus-novembre-2018-ecco-a-chi-spetta-lo-sconto-sullabbonamento/#respond Thu, 18 Oct 2018 06:49:06 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61017 Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento. Sono diverse le tratte che non hanno rispettato lo standard di affidabilità previsto dal Contratto di Servizio. Ecco l’elenco. Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento Nel mese di Agosto 2018 i treni delle sottoelencate direttrici del Servizio ferroviario regionale non hanno […]

Continua la lettura di Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento. Sono diverse le tratte che non hanno rispettato lo standard di affidabilità previsto dal Contratto di Servizio. Ecco l’elenco.

Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento

Nel mese di Agosto 2018 i treni delle sottoelencate direttrici del Servizio ferroviario regionale non hanno rispettato lo standard di affidabilità previsto dal Contratto di Servizio. Gli abbonati di queste direttrici, come comunicato da Trenord in una nota, potranno pertanto acquistare l’abbonamento mensile di Novembre 2018 con lo sconto del 30%. Oppure, nel caso di abbonamenti annuali, potranno richiedere il Bonus alla scadenza della validità del proprio abbonamento.

Ecco l’elenco completo delle tratte che avranno diritto al Bonus:
NUMERO DIRETTRICE
02 Saronno – Seregno – Milano – Albairate
03 Domodossola – Gallarate – Milano
05 Luino – Gallarate – Malpensa
06 Chiasso-Como-Monza-Milano
10 Lecco – Molteno – Como
11 Lecco – Bergamo – Brescia
12 Bergamo – Carnate – Milano
16 Cremona – Treviglio
17 Verona – Brescia – Treviglio – Milano
18 Brescia – Piadena – Parma
19 Brescia – Cremona
21 Piacenza – Lodi – Milano
22 Alessandria – Pavia – Milano
23 Stradella – Pavia – Milano
25 Alessandria – Mortara – Milano
26 Mortara – Novara
27 Pavia – Torreberetti – Alessandria
28 Pavia – Mortara – Vercelli
29 Voghera – Piacenza
3337 Asso – Seveso – MilanoMariano/Camnago – Seveso – Milano
36 Saronno – Milano – Lodi
39 Lecco – Carnate – Milano
40 Treviglio – Milano Passante – Varese [S5]*

Occhio alla tratta

Trenord, nel suo comunicato, tiene a precisare che per la Direttrice 40 (S5) la percentuale di rimborso spettante è pari al 25% del valore dell’abbonamento. Inoltre il Bonus è applicato sulle tratte da Lecco a tutte le stazioni fino ad Arcore. Le tratte Lecco-Monza e Lecco-Milano invece non rientrano nel Bonus in quanto appartenenti alla direttrice Tirano-Sondrio-Lecco-Milano (Dir. 7), come specificato nelle Condizioni di Trasporto Trenord.

Per l’attribuzione del Bonus sulle tratte appartenenti a più direttrici e per gli abbonamenti sui quali si applica, si invita a visionare la sezione ”Bonus” e consultabile a clicca qui.

Invece per consultare l’indice di affidabilità di tutte le direttrici del mese di Agosto 2018 è possibile cliccare qui.

Continua la lettura di Trenord Bonus Novembre 2018: ecco a chi spetta lo sconto sull’abbonamento sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/trenord-bonus-novembre-2018-ecco-a-chi-spetta-lo-sconto-sullabbonamento/feed/ 0
Assemblea Assolombarda al Teatro alla Scala: “No a Stato paternalista” https://bresciasettegiorni.it/economia/assemblea-assolombarda-al-teatro-alla-scala-no-a-stato-paternalista/ https://bresciasettegiorni.it/economia/assemblea-assolombarda-al-teatro-alla-scala-no-a-stato-paternalista/#respond Thu, 18 Oct 2018 10:23:00 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61083 “No a uno Stato che chiude i negozi la domenica, vuol tornare a gestire il trasporto aereo e si oppone alle grandi opere”. Così il presidente di Assolombarda Carlo Bonomi all’assemblea generale in corso questa mattina al Teatro alla Scala. L’intervento di Carlo Bonomi Assemblea Assolombarda a Milano Un discorso duro, quello di Bonomi, di […]

Continua la lettura di Assemblea Assolombarda al Teatro alla Scala: “No a Stato paternalista” sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
“No a uno Stato che chiude i negozi la domenica, vuol tornare a gestire il trasporto aereo e si oppone alle grandi opere”. Così il presidente di Assolombarda Carlo Bonomi all’assemblea generale in corso questa mattina al Teatro alla Scala.

Assemblea Assolombarda al Teatro alla Scala: "No a uno Stato paternalista"
L’intervento di Carlo Bonomi

Assemblea Assolombarda a Milano

Un discorso duro, quello di Bonomi, di fronte a una platea formata non solo da addetti ai lavori: in sala anche il Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria e il presidente nazionale di Confindustria Vincenzo Boccia, oltre – fra gli altri – al governatore lombardo Attilio Fontana col vice Fabrizio Sala e al sindaco di Milano Giuseppe Sala.

Dobbiamo impegnarci con forza perché non si radichi e si diffonda sempre più in Italia il ritorno in grande stile dello Stato paternalista  Non abbiamo bisogno di uno Stato che torni ad essere padre e madre: perché nella storia del Novecento questa formula ha prodotto guai immensi. L’etica pubblica non è l’etica di uno Stato che vuole dall’alto imporre ai cittadini la sua visione di cosa sia morale e cosa no.

Bonomi è stato ancora più specifico:

Dobbiamo dire no a uno Stato che chiude gli esercizi commerciali la domenica, sostenendo di difendere le famiglie . Viola la libertà di milioni di consumatori, abbatte consumi e lavoro, mina la possibilità che proprio le famiglie in cui lavorano due componenti si possano contemperare i tempi di lavoro con le scelte di consumo. No a uno Stato che crede di poter gestire nuovamente il trasporto aereo. Se non potevamo permetterci, anche giustamente, un aereo di Stato come quello della presidenza del Consiglio, possiamo mai tornare a permetterci una flotta pubblica di Stato? Perché non fare un referendum e chiedere agli italiani se vogliono ancora pagare di tasca propria per Alitalia?

Caustico anche il finale d’intervento:

No a uno Stato che si oppone alle grandi opere infrastrutturali come Tap, Tav, e Terzo Valico. Il governo ha evitato un grave errore respingendo la tentazione di chiudere l’Ilva, scelga ora sulle grandi opere di trasporto ed energetiche di parlare la lingua del futuro e non quella del passato.

Sostegno al Capo dello stato e all’Ue

Bonomi ha inoltre invitato tutte le classi dirigenti ad un’assunzione di responsabilità, in primis riguardo al sostegno del Capo dello Stato. E non ha fatto mistero della propria delusione (sua e dell’associazione tutta) nei confronti della Manovra di Bilancio.

Dobbiamo tutti contribuire a una nuova strategia di responsabilità nazionale, con gli occhi rivolti all’Europa. Non è il momento di abbandonare processi potenzialmente disgregativi così profondi nelle mani di qualcuno che non pensa all’interesse di tutta la comunità.

Gli aggiornamenti con tutti gli interventi

Continua la lettura di Assemblea Assolombarda al Teatro alla Scala: “No a Stato paternalista” sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/economia/assemblea-assolombarda-al-teatro-alla-scala-no-a-stato-paternalista/feed/ 0
Emergenze solo in città SIRENE DI NOTTE https://bresciasettegiorni.it/cronaca/emergenze-solo-in-citta-sirene-di-notte/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/emergenze-solo-in-citta-sirene-di-notte/#respond Thu, 18 Oct 2018 05:18:03 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61064 E’ stata una delle notti più tranquille degli ultimi mesi quella appena trascorsa. Solo tre interventi in tutta la provincia, tutti concentrati in città e senza gravi conseguenze. Poche emergenze Alle 21.26 in viale Italia si è registrata un’aggressione che ha avuto come vittima un uomo di 43 anni soccorso da ambulanza e automedica ma […]

Continua la lettura di Emergenze solo in città SIRENE DI NOTTE sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
E’ stata una delle notti più tranquille degli ultimi mesi quella appena trascorsa. Solo tre interventi in tutta la provincia, tutti concentrati in città e senza gravi conseguenze.

Poche emergenze

Alle 21.26 in viale Italia si è registrata un’aggressione che ha avuto come vittima un uomo di 43 anni soccorso da ambulanza e automedica ma che non è stato accompagnato all’ospedale.

Codice rosso che si è poi trasformato in verde per una donna di 35 anni accompagnata al Civile dal Soccorso di Brescia. Altro malore all’1.18 per un uomo di 37 anni. E’ stato accompagnato al Città di Brescia in codice verde.

Continua la lettura di Emergenze solo in città SIRENE DI NOTTE sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/emergenze-solo-in-citta-sirene-di-notte/feed/ 0
Invasione di cimici, danni ingenti per gli agricoltori https://bresciasettegiorni.it/attualita/invasione-di-cimici-danni-ingenti-per-gli-agricoltori/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/invasione-di-cimici-danni-ingenti-per-gli-agricoltori/#respond Thu, 18 Oct 2018 05:25:11 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61045 In Lombardia il caldo anomalo ha provocato una vera invasione  di cimici che si stanno moltiplicando con danni in media del 20 per cento su soia, mais e frutta. È quanto emerge da una prima stima della Coldiretti regionale sugli effetti della cimice marmorata asiatica, che è particolarmente pericolosa per l’agricoltura perché prolifica con il […]

Continua la lettura di Invasione di cimici, danni ingenti per gli agricoltori sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
In Lombardia il caldo anomalo ha provocato una vera invasione  di cimici che si stanno moltiplicando con danni in media del 20 per cento su soia, mais e frutta. È quanto emerge da una prima stima della Coldiretti regionale sugli effetti della cimice marmorata asiatica, che è particolarmente pericolosa per l’agricoltura perché prolifica con il deposito delle uova almeno due volte all’anno con 300-400 esemplari per volta.

Invasione di cimici, un disastro per l’agricoltura

“E’ un disastro – dichiara Marco Curtarelli, agricoltore di Castelnuovo Bocca d’Adda, in provincia di Lodi – Sui terreni più colpiti arriviamo anche al 50% del raccolto di soia: i baccelli sono marciti, le foglie sono diventate scure e le piante non hanno potuto completare il loro ciclo di maturazione”. “Qui in zona hanno colpito ovunque – sottolinea Alessandro Rota, coltivatore di Cassano d’Adda – A inizio stagione sembravano poche, poi con questo clima ci siamo trovati di fronte a una vera invasione. Parliamo di danni sul 20-30% del raccolto di soia, con punte del 50% in alcune zone”.

Diffusione favorita dal caldo

La diffusione in Italia di questi insetti, che nel nostro Paese non hanno antagonisti naturali – spiega la Coldiretti – è stata favorita da temperature ben al di sopra delle medie, in un 2018 che si classifica fino ad ora come l’anno più bollente dal 1800, con il mese di settembre che ha fatto registrare temperature superiori addirittura di ben 1,82 gradi e precipitazioni inferiori del 61% alla media storica di riferimento (1971-2000), sulla base dei dati Isac Cnr relativi ai primi nove mesi dell’anno.

Ha colpito anche frutta e verdura

La cimice ha colpito anche la provincia di Varese, interessando cereali, frutta e verdura. Il posizionamento di alcune trappole, in particolare nella zona dove si coltivano le pesche, a Monate, ha solo ritardato l’effetto degli attacchi, ma non li ha limitati. Non va meglio a Pavia, dove le prime stime sulla soia indicano una diminuzione della produzione di circa il 15% rispetto al raccolto normale. Percentuali simili si registrano in provincia di Brescia su soia e leguminose, colture nel mirino delle cimici anche nella zona di Fontanella (BG), dove alcuni produttori segnalano che i baccelli sono stati svuotati con un danno fino al 20 per cento.

Invasi anche i vivai della Bassa Bergamasca e diversi frutteti con gravi conseguenze per mele e pere. In provincia di Lecco danni diffusi si sono registrati sulle colture orticole e frutticole, mentre in alcuni areali del Comasco i danni su soia, mais, legumi e ortofrutta hanno superato il 70%; è andata meglio a chi ha potuto proteggere i frutteti con le reti. Infatti, la lotta in campagna per ora può avvenire solo attraverso protezioni fisiche a difesa delle colture perché per motivi sanitari non è possibile importare insetti antagonisti dalla Cina.

Nel Mantovano gravi danni alla soia

Nel Mantovano – spiega la Coldiretti Lombardia – è stato danneggiato il 10 per cento della soia; per quanto riguarda la frutta, sui peschi il danno arriva anche al 30-40%, mentre sui peri scende al 20% e sui meli al 10. “Alcune piante – riferisce Pier Paolo Morselli, agricoltore della Bassa Mantovana – possono subire la deformazione del frutto, fino alla caduta. Per la soia, invece, in alcuni appezzamenti della zona di Pegognaga gli agricoltori non hanno nemmeno raccolto il prodotto”.

La cimice marmorata, il cui nome scientifico è Halyomorpha halys – precisa la Coldiretti – è originaria dell`Asia orientale, in particolare di Paesi come Taiwan, Cina e Giappone. E’ solo l’ultimo dei parassiti alieni che con i cambiamenti climatici hanno invaso l’Italia, provocando all’agricoltura e alle grandi coltivazioni di soia e di mais nel nord Italia danni stimabili in oltre un miliardo.

Continua la lettura di Invasione di cimici, danni ingenti per gli agricoltori sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/invasione-di-cimici-danni-ingenti-per-gli-agricoltori/feed/ 0
Un altro arresto dopo la maxioperazione antidroga della Valcamonica https://bresciasettegiorni.it/cronaca/un-altro-arresto-dopo-la-maxioperazione-antidroga-della-valcamonica/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/un-altro-arresto-dopo-la-maxioperazione-antidroga-della-valcamonica/#respond Wed, 17 Oct 2018 14:50:18 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61049 A Calusco sono scattate le manette nel proseguio delle indagini investigative che, nei giorni scorso, hanno portato a sgominare un vasto giro di droga in Valcamonica.  I Carabinieri di Breno e Clusone avevano recuperato 12 chili di eroina, 10 di marijuana,1 di cocaina. L’ultimo degli arresti E’ stato arrestato un 34enne residente a Calusco d’Adda: nel garage […]

Continua la lettura di Un altro arresto dopo la maxioperazione antidroga della Valcamonica sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
A Calusco sono scattate le manette nel proseguio delle indagini investigative che, nei giorni scorso, hanno portato a sgominare un vasto giro di droga in Valcamonica. 

I Carabinieri di Breno e Clusone avevano recuperato 12 chili di eroina, 10 di marijuana,1 di cocaina.

L’ultimo degli arresti

E’ stato arrestato un 34enne residente a Calusco d’Adda: nel garage di casa aveva 50 chili di marijuana. Lui è  A. H. di origini albanesi.

Da giorni i militari si erano appostati sotto l’abitazione caluschese del 34enne. Lo hanno notato mentre entrava nel garage per poi uscire con un pacchetto in mano e hanno deciso di fermarlo. A quel punto hanno scoperto che dentro l’involucro c’era della marijuana, un chilo per l’esattezza. Così è scattata la perquisizione del garage ed et voilà: di analoghi pacchetti ce ne erano ben altri 49, vale a dire 50 chili di droga in tutto. Una grossa quantità che, una volta sul mercato, avrebbe raggiunto il valore di ben 200mila euro. Ora il 34enne si trova in carcere.

L’operazione in Valcamonica

L’operazione ha consentito di disarticolare e assicurare alla giustizia i componenti di un sodalizio criminale dedito al traffico di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti che dalla bergamasca venivano veicolati in Valle Camonica per poi alimentare le locali piazze di spaccio.

In tutto erano state arrestate 9 persone, 5 albanesi e 4 italiani, questi ultimi residenti nella bassa Valle Camonica.

Leggi anche: Operazione antidroga: sequestrati 12 chili di eroina, 10 di marijuana,1 di cocaina

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Un altro arresto dopo la maxioperazione antidroga della Valcamonica sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/un-altro-arresto-dopo-la-maxioperazione-antidroga-della-valcamonica/feed/ 0
Cerimonia raccolta per l’ennesima vittima della polmonite https://bresciasettegiorni.it/cronaca/cerimonia-raccolta-per-lennesima-vittima-della-polmonite/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/cerimonia-raccolta-per-lennesima-vittima-della-polmonite/#respond Wed, 17 Oct 2018 11:12:01 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61026 Cerimonia raccolta per l’ennesima vittima della polmonite. L’ultimo saluto a Carpenedolo Angelo Barbagallo aveva solo 49 anni. E’ lui l’ennesima vittima dell’epidemia di polmonite. La salma, giunta dagli Spedali Civili di Brescia, è arrivata nella chiesa di Carpenedolo questa mattina, mercoledì 17 ottobre. Alle 9.30 il funerale alla presenza di una quindicina di persone che […]

Continua la lettura di Cerimonia raccolta per l’ennesima vittima della polmonite sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Cerimonia raccolta per l’ennesima vittima della polmonite.

L’ultimo saluto a Carpenedolo

Angelo Barbagallo aveva solo 49 anni. E’ lui l’ennesima vittima dell’epidemia di polmonite. La salma, giunta dagli Spedali Civili di Brescia, è arrivata nella chiesa di Carpenedolo questa mattina, mercoledì 17 ottobre. Alle 9.30 il funerale alla presenza di una quindicina di persone che hanno voluto salutare per l’ultima volta l’uomo prima che la salma venisse trasporta al forno crematorio di  Cremona.

Leggi anche: Polmoniti e legionella, due ghedesi in prima linea nella class action

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Cerimonia raccolta per l’ennesima vittima della polmonite sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/cerimonia-raccolta-per-lennesima-vittima-della-polmonite/feed/ 0
Recuperata la refurtiva di alcuni furti in casa a Palazzolo https://bresciasettegiorni.it/cronaca/recuperata-la-refurtiva-di-alcuni-furti-in-casa-a-palazzolo/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/recuperata-la-refurtiva-di-alcuni-furti-in-casa-a-palazzolo/#respond Wed, 17 Oct 2018 12:22:12 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61039 In un box di Cernusco i Carabinieri hanno scoperto un magazzino dove erano stipate armi e gli oggetti rubati durante dei furti in abitazione a Palazzolo sull’Oglio nel 2017 e in provincia di Como, a Faloppio, nel 2016. Deposito di merce rubata Il garage delle case Aler di via don Sturzo non era assegnato a […]

Continua la lettura di Recuperata la refurtiva di alcuni furti in casa a Palazzolo sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
In un box di Cernusco i Carabinieri hanno scoperto un magazzino dove erano stipate armi e gli oggetti rubati durante dei furti in abitazione a Palazzolo sull’Oglio nel 2017 e in provincia di Como, a Faloppio, nel 2016.

Deposito di merce rubata

Il garage delle case Aler di via don Sturzo non era assegnato a nessuno, ma i residenti nell’ultimo periodo avevano visto entrare e uscire persone sconosciute e sospette. Così hanno avvisato le Forze dell’ordine. Ieri i militari della stazione cernuschese, accompagnati dal personale di Aler, sono entrati all’interno del box, scoprendo che era il nascondiglio utilizzato da ladri ancora sconosciuti come deposito di merce rubata.

Armi e oggetti di valore

Nel locale infatti i carabinieri hanno trovato due armi: pistole cariche di munizioni rubate durante altrettanti furti in abitazione commessi a Palazzolo sull’Oglio nel 2017 e Faloppio (Como) nel 2016. Ma non solo. Erano custodite nel deposito anche una chitarra e una bicicletta di valore, asportate nei  mesi scorsi rispettivamente da un’abitazione di Truccazzano e da un’agenzia immobiliare di Vignate.

Posate in argento, quadri e borse griffate

Oltre a tali beni, i militari hanno sequestrato un servizio di posate in argento, un quadro su tela ad alcune borse griffate di probabile provenienza furtiva. Sono ancora in corso le indagini volte a identificare la rete di ricettatori che aveva nella disponibilità la refurtiva rinvenuta, oltre ai proprietari degli oggetti sequestrati.

TORNA ALLA HOME PAGE

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Recuperata la refurtiva di alcuni furti in casa a Palazzolo sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/recuperata-la-refurtiva-di-alcuni-furti-in-casa-a-palazzolo/feed/ 0
Stasera a Montirone incontro pubblico per il ponte A21 https://bresciasettegiorni.it/cronaca/stasera-a-montirone-incontro-pubblico-per-il-ponte-a21/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/stasera-a-montirone-incontro-pubblico-per-il-ponte-a21/#respond Wed, 17 Oct 2018 16:31:19 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61059 Alle 20.30 a Montirone c’è l’incontro pubblico riguardo al ponte A21. Incontro pubblico “Ridateci il ponte sulla A21”. E’ questo il tiolo dell’incontro pubblico che si terrà questa sera alle 20.30 nel teatro Sicomoro di via Vittorio Veneto. In questa serata verrà fatto il punto della situazione e si deciderà su come agire. Diversi infatti […]

Continua la lettura di Stasera a Montirone incontro pubblico per il ponte A21 sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Alle 20.30 a Montirone c’è l’incontro pubblico riguardo al ponte A21.

Incontro pubblico

“Ridateci il ponte sulla A21”. E’ questo il tiolo dell’incontro pubblico che si terrà questa sera alle 20.30 nel teatro Sicomoro di via Vittorio Veneto. In questa serata verrà fatto il punto della situazione e si deciderà su come agire. Diversi infatti sono i problemi e i disagi che si sono presentati alla cittadinanza dopo la tragedia del 2 gennaio: “Invitiamo tutti quelli che sono stufi di subire questi disagi a presentarsi – spiegano gli esponenti del Comitato dei Commercianti di Montirone – E’ questo il momento di far sentire la nostra voce”.

TORNA ALLA HOME PAGE

Continua la lettura di Stasera a Montirone incontro pubblico per il ponte A21 sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/stasera-a-montirone-incontro-pubblico-per-il-ponte-a21/feed/ 0
Pendolari Trenord, Toninelli “Attenzione massima. In arrivo più treni” https://bresciasettegiorni.it/attualita/pendolari-trenord-toninelli-attenzione-massima-in-arrivo-piu-treni/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/pendolari-trenord-toninelli-attenzione-massima-in-arrivo-piu-treni/#respond Wed, 17 Oct 2018 09:52:58 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60999 Pendolari Trenord, Toninelli “Attenzione massima. In arrivo più treni grazie ad un accordo senza precedenti raggiunto tra FS Italiane e Regione Lombardia su impulso del Governo”. Pendolari Trenord, Toninelli: “In arrivo più treni” Il primo è già arrivato e la prossima settimana ne arriveranno altri due. Parliamo dei treni consegnati da Trenitalia a Trenord per […]

Continua la lettura di Pendolari Trenord, Toninelli “Attenzione massima. In arrivo più treni” sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Pendolari Trenord, Toninelli “Attenzione massima. In arrivo più treni grazie ad un accordo senza precedenti raggiunto tra FS Italiane e Regione Lombardia su impulso del Governo”.

Pendolari Trenord, Toninelli: “In arrivo più treni”

Il primo è già arrivato e la prossima settimana ne arriveranno altri due. Parliamo dei treni consegnati da Trenitalia a Trenord per rinforzare il parco rotabile e agevolare il trasporto dei tantissimi pendolari lombardi che si spostano ogni giorno. E che ogni giorno sono costretti a subire ritardi, guasti e cancellazioni.

L’arrivo dei nuovi convogli è stato annunciato da ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, in una nota.

“Per quanto riguarda il traffico ferroviario regionale in Lombardia, ricordo che, grazie a un accordo senza precedenti raggiunto tra FS Italiane e Regione Lombardia su impulso del Governo, finalmente stanno arrivando dei treni che rinforzeranno, dopo tantissimi anni, il parco rotabile di Trenord che permette ai pendolari di spostarsi ogni giorno”.

Leggi anche: Treno bloccato sulla linea Brescia-Cremona, ragazzi nei campi per raggiungere Manerbio

Altri 25 treni il prossimo anno

“Leggo oggi articoli di giornale in cui si dice che non sto dando risposte sui pendolari lombardi – aggiunge il Ministro. Vorrei ricordare che il 5 ottobre è stato consegnato da Trenitalia a Trenord il primo treno dei 9 previsti a ottobre, a cui seguiranno già la prossima settimana altri due treni elettrici.Il mio impegno al fianco e in supporto dei pendolari non viene meno, e questo incremento del parco rotabile in Lombardia lo dimostra”. Toninelli ha anche annunciato che, entro il prossimo anno, saranno messi a disposizione altri 25 convogli.

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

Continua la lettura di Pendolari Trenord, Toninelli “Attenzione massima. In arrivo più treni” sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/pendolari-trenord-toninelli-attenzione-massima-in-arrivo-piu-treni/feed/ 0
Il ministro Fontana dice sì a possibili modifiche alla legge Pillon https://bresciasettegiorni.it/politica/il-ministro-fontana-dice-si-a-possibili-modifiche-alla-legge-pillon/ https://bresciasettegiorni.it/politica/il-ministro-fontana-dice-si-a-possibili-modifiche-alla-legge-pillon/#respond Wed, 17 Oct 2018 14:04:15 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61047 Di Brescia, 47 anni, l’avvocato e senatore Simone Pillon (Lega, già fondatore del Family Day) è il primo firmatario di un disegno di legge (“Norme in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità”) che vorrebbe modificare la disciplina dell’affido condiviso dei figli minori per i genitori divorziati. Sotto la lente in particolare la cancellazione […]

Continua la lettura di Il ministro Fontana dice sì a possibili modifiche alla legge Pillon sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Di Brescia, 47 anni, l’avvocato e senatore Simone Pillon (Lega, già fondatore del Family Day) è il primo firmatario di un disegno di legge (“Norme in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità”) che vorrebbe modificare la disciplina dell’affido condiviso dei figli minori per i genitori divorziati. Sotto la lente in particolare la cancellazione dell’assegno di mantenimento.

Il disegno di legge ha suscitato tantissime perplessità, anche fra gli stessi leghisti e gli alleati di governo, 5 Stelle.

Martedì inizieranno le audizioni in Commissione giustizia, ma il disegno di legge potrebbe slittare o subire variazioni importanti.

Assegno di mantenimento addio?

Il mantenimento diretto e proporzionale sarebbe il fulcro della riforma: via l’assegno di mantenimento, rimarrebbe solo quello coniugale. E in caso di separazione con minori entrerebbe in gioco la figura del mediatore familiare per le coppie incapaci di trovare un accordo.

“L’assegno coniugale non si tocca. La contribuzione per i bisogni del minore rimane caposaldo e sarà proporzionale alle capacità economiche dei due genitori, che però pagheranno direttamente le spese dei figli”, ha dichiarato Pillon.

L’assegno di mantenimento in pratica andrebbe a sparire perché i figli avrebbero due case, doppio domicilio e tempo, equamente diviso, tra mamma e papà.

Le perplessità del ministro veronese Fontana

Da settimane si susseguono le critiche al ddl, non solo da parte di associazioni femministe o dal centro sinistra ma anche da Forza Italia e all’interno della stessa Lega.

Persino il ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, di certo non un progressista, ha sollevato delle perplessità. E con lui anche il Movimento 5 Stelle, che sembrerebbe non intenzionato a votare il disegno di legge così come è stato presentato.

Dunque non è difficile pensare che il centinaio di audizioni in programma in Commissione possano far slittare (forse volutamente?) almeno per un po’ l’approvazione della legge.

Continua la lettura di Il ministro Fontana dice sì a possibili modifiche alla legge Pillon sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/politica/il-ministro-fontana-dice-si-a-possibili-modifiche-alla-legge-pillon/feed/ 0
Auto fuori strada a Adro https://bresciasettegiorni.it/cronaca/auto-fuori-strada-a-adro/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/auto-fuori-strada-a-adro/#respond Wed, 17 Oct 2018 11:01:42 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61013 Un’auto è finita fuori strada in via Dosso Oriane. Erano le 12.15. Auto fuori strada Una Cinquecento guidata da una ragazza è finita fuori strada lungo via Dosso Oriane. L’auto viaggiava dalla provinciale in direzione Madonna della neve e non si è scontrata con altri mezzi. All’origine dell’incidente, forse, un malore. La ragazza è stata […]

Continua la lettura di Auto fuori strada a Adro sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Un’auto è finita fuori strada in via Dosso Oriane. Erano le 12.15.

Auto fuori strada

Una Cinquecento guidata da una ragazza è finita fuori strada lungo via Dosso Oriane. L’auto viaggiava dalla provinciale in direzione Madonna della neve e non si è scontrata con altri mezzi. All’origine dell’incidente, forse, un malore.

La ragazza è stata aiutata da una residente della zona a uscire dall’auto.

I soccorsi

E’ intervenuta la Polizia Locale di Adro e due mezzi di soccorso: l’ambulanza dei volontari di Bornato e un’automedica da Bergamo, chiamati in codice rosso.

La giovane è stata condotta al pronto soccorso in codice giallo.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Continua la lettura di Auto fuori strada a Adro sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/auto-fuori-strada-a-adro/feed/ 0
Dopo Nadia Toffa anche Elisa Isoardi parla del suo tumore https://bresciasettegiorni.it/attualita/dopo-nadia-toffa-anche-elisa-isoardi-parla-del-suo-tumore/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/dopo-nadia-toffa-anche-elisa-isoardi-parla-del-suo-tumore/#respond Wed, 17 Oct 2018 11:50:40 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61033 Dopo Nadia Toffa anche Elisa Isoardi parla del tumore che l’ha colpita anni fa. Ora la conduttrice sta bene. Dopo Nadia Toffa anche la Isoardi racconta il tumore La nota conduttrice piemontese della Prova Del Cuoco Elisa Isoardi, ha rivelato di aver avuto un tumore attraverso le pagine di Dipiù. 35 anni, nata a Cuneo, […]

Continua la lettura di Dopo Nadia Toffa anche Elisa Isoardi parla del suo tumore sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Dopo Nadia Toffa anche Elisa Isoardi parla del tumore che l’ha colpita anni fa. Ora la conduttrice sta bene.

Dopo Nadia Toffa anche la Isoardi racconta il tumore

La nota conduttrice piemontese della Prova Del Cuoco Elisa Isoardi, ha rivelato di aver avuto un tumore attraverso le pagine di Dipiù.
35 anni, nata a Cuneo, fidanzata con il vicepremier Matteo Salvini, la Isoardi ha rischiato di perdere la voce.

“L’otorinolaringoiatra mi ha detto che avevo un tumore, un grosso polipo che stava compromettendo parte della mia corda vocale destra. Mi sono subito fatta operare, altrimenti avrei perso completamente la voce. L’intervento è stato molto delicato e, per fortuna, il materiale tumorale è risultato benigno”.

All’epoca conduceva Uno Mattina e per qualche tempo era stata sostituita. Solo ora si è venuti a conoscenza del motivo.

Leggi anche: Nadia Toffa: “Sono viva e piena d’amore”

Nadia Toffa e “il dono”

Immediato il parallelismo con un’altra stella della tv italiana. La conduttrice delle Iene Nadia Toffa ha spesso parlato pubblicamente della malattia contro cui ancora sta combattendo. Di Recente la bresciana, ha pubblicato anche un libro: si intitola “Fiorire d’inverno” e nelle sue pagine la 39enne racconta come sia riuscita a trasformare il cancro in un dono.

Ma sentendo definire il cancro come di un “dono” c’è chi ha parlato di un messaggio “medievale”, chi l’ha accusata di lucrare sulla propria vicenda.

Leggi anche: Nadia Toffa:”Il cancro, un dono” Ma il suo ottimismo subisce critiche feroci

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Dopo Nadia Toffa anche Elisa Isoardi parla del suo tumore sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/dopo-nadia-toffa-anche-elisa-isoardi-parla-del-suo-tumore/feed/ 0
Addio al maresciallo Borzi, papà del sindaco di Ghedi https://bresciasettegiorni.it/cronaca/addio-al-maresciallo-borzi-papa-del-sindaco/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/addio-al-maresciallo-borzi-papa-del-sindaco/#respond Wed, 17 Oct 2018 07:36:17 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60973 Addio al maresciallo Alfredo Borzi, papà del sindaco di Ghedi Lorenzo Borzi. Il ricordo “Grazie per tutto l’amore che ci hai donato. Ti terremo sempre nel nostro cuore con tanto affetto”. Così l’hanno voluto ricordare la moglie Angela, i figli Giuseppe, Barbara e Lorenzo con i rispettivi coniugi e gli adorati nipoti.Il maresciallo dell’Aeronautica, arrivato […]

Continua la lettura di Addio al maresciallo Borzi, papà del sindaco di Ghedi sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Addio al maresciallo Alfredo Borzi, papà del sindaco di Ghedi Lorenzo Borzi.

Il ricordo

“Grazie per tutto l’amore che ci hai donato. Ti terremo sempre nel nostro cuore con tanto affetto”. Così l’hanno voluto ricordare la moglie Angela, i figli Giuseppe, Barbara e Lorenzo con i rispettivi coniugi e gli adorati nipoti.Il maresciallo dell’Aeronautica, arrivato a Ghedi nel 1960, è inoltre ricordato come “grande benefattore” dall’Avis locale e come membro “attivo e stimato” dall’Associazione Arma Aeronautica.

L’ultimo saluto

Questa sera, mercoledì 17 ottobre, è in programma alle 20 la veglia funebre nell’abitazione di via Garibaldi 77, mentre domani, giovedì 18 alle 15.45 saranno celebrati i funerali in chiesa parrocchiale.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Addio al maresciallo Borzi, papà del sindaco di Ghedi sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/addio-al-maresciallo-borzi-papa-del-sindaco/feed/ 0
Mensa Lodi: bambini stranieri tornano a mangiare dopo colletta https://bresciasettegiorni.it/economia/mensa-lodi-bambini-stranieri-tornano-a-mangiare-dopo-colletta/ https://bresciasettegiorni.it/economia/mensa-lodi-bambini-stranieri-tornano-a-mangiare-dopo-colletta/#respond Wed, 17 Oct 2018 11:43:43 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61031 Mensa Lodi: i bambini extracomunitari, da oggi, sono potuti tornare in mensa dopo che i giorni scorsi avevano pranzato su un tavolo a parte con cibo portato da casa. Insomma svolta nella polemica che ormai ha assunto una valenza nazionale. Mensa Lodi: svolta Da oggi a Lodi tornano in mensa i bambini extracomunitari che nei […]

Continua la lettura di Mensa Lodi: bambini stranieri tornano a mangiare dopo colletta sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Mensa Lodi: i bambini extracomunitari, da oggi, sono potuti tornare in mensa dopo che i giorni scorsi avevano pranzato su un tavolo a parte con cibo portato da casa. Insomma svolta nella polemica che ormai ha assunto una valenza nazionale.

Mensa Lodi: svolta

Da oggi a Lodi tornano in mensa i bambini extracomunitari che nei giorni scorsi avevano pranzato su un tavolo a parte con cibo portato da casa. Il Coordinamento Uguali Doveri ha contattato le famiglie che denunciano l’impossibilità o la difficoltà ad accedere alle agevolazioni, spiegando che quando ci sarà da pagare, loro potranno saldare al costo ridotto. La differenza la metterà lo stesso Coordinamento grazie agli oltre 60 mila euro avuti in donazione in una raccolta fondi.

Il Coordinamento Uguali Doveri

Il Coordinamento Uguali Doveri, è un gruppo che unisce cittadini lodigiani, cittadini stranieri, rappresentanti di partiti politici, liste civiche, gruppi consiliari di opposizione e attivisti nato proprio con l’intento di aiutare attivamente gli stranieri esclusi dalle agevolazioni scolastiche su decisione della Giunta Casanova.

Contro le decisioni del sindaco si era schierata compatta anche tutta l’opposizione lodigiana: dal Pd a Lodi Civica.

A favore del Sindaco

La Casanova, dal canto suo, ha deciso di tirare dritto per la propria strada, potendo vantare fra i sostenitori della sua linea anche il vicepremier Matteo Salvini, che in una nota aveva dichiarato:

“Non devono esserci furbetti: tutti devono pagare, tutti devono essere trattati alla stessa maniera. Il fatto che qualcuno, certamente non i bambini ma i genitori, che potrebbe pagare ritiene di non doverlo fare, rappresenta un insulto a genitori italiani e stranieri, che invece pagano quello che devono”.

La retromarcia di Salvini

Non è stato invece del medesimo avviso il vicepremier pentastellato Luigi di Maio che ha invece assunto una posizione differente dicendo che “I bambini non si toccano”.  A questo punto anche Salvini ha ritrattato dicendo che “se gli stranieri non riescono a fornire documentazione del loro paese d’origine, il Comune si fiderà della buonafede.”

Leggi anche: Agevolazioni stranieri negate: raccolti 60 mila euro e retromarcia di Salvini 

Il regolamento

Già, perché tutto è partito da lì: da un’applicazione del regolamento che richiede la fornitura di una documentazione atta a certificare il proprio reddito e il proprio patrimonio. Una regola valida per tutti, italiani e non italiani.

Alcuni extracomunitari hanno lamentato la difficoltà nel reperire le informazioni nei loro Paesi d’origine spesso non informatizzati e, a metà settembre, avevano manifestato sotto Palazzo Broletto. La vicenda, passata alla ribalta della stampa e della politica nazionale, ha visto una bacchettata da parte del sindaco di Mantova Mattia Palazzi ma anche un’incursione di Striscia la Notizia.

TORNA ALLA HOME PAGE

Continua la lettura di Mensa Lodi: bambini stranieri tornano a mangiare dopo colletta sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/economia/mensa-lodi-bambini-stranieri-tornano-a-mangiare-dopo-colletta/feed/ 0
Incendi rifiuti: a Milano aria irrespirabile e nuovo sequestro https://bresciasettegiorni.it/cronaca/incendi-rifiuti-a-milano-aria-irrespirabile-e-nuovo-sequestro/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/incendi-rifiuti-a-milano-aria-irrespirabile-e-nuovo-sequestro/#respond Wed, 17 Oct 2018 10:48:19 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61014 “La Lombardia non è la terra dei fuochi, ma è anche vero che c’è un tema legato ad episodi che si stanno verificando con una frequenza maggiore e che ci preoccupano”. Solo ieri le parole dell’assessore regionale all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, al termine del sopralluogo nella periferia di Milano dove si è consumato il famigerato rogo di domenica 14 ottobre. Molti […]

Continua la lettura di Incendi rifiuti: a Milano aria irrespirabile e nuovo sequestro sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
La Lombardia non è la terra dei fuochi, ma è anche vero che c’è un tema legato ad episodi che si stanno verificando con una frequenza maggiore e che ci preoccupano”. Solo ieri le parole dell’assessore regionale all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, al termine del sopralluogo nella periferia di Milano dove si è consumato il famigerato rogo di domenica 14 ottobre. Molti gli incendi rifiuti nelle ultime ore nel Milanese e l’aria è ancora irrespirabile.

LEGGI ANCHE: 

Incendio in un deposito di rifiuti nella periferia Milanese FOTO

Incendio nella notte in una ditta di riciclo rifiuti a Novate VIDEO

Incendi rifiuti: a Milano aria irrespirabile

Molte le segnalazioni arrivate da parte dei cittadini preoccupati per l’odore acre molto forte. Sono passati tre giorni dagli incendi che hanno interessato Milano e Novate Milanese ma la nube di cattivo odore continua ad essere trasportata dal vento. L’agenzia Arpa sta proseguendo i monitoraggi dell’aria per scongiurare l’eventuale presenza di sostanze pericolose.

L’ASSESSORE RASSICURA, MA L’ASL CONSIGLIA COMUNQUE DI TENER CHIUSE LE FINESTRE

Nuova discarica abusiva: altro sequestro nell’hinterland

Non siamo ai livelli di Corteleone, nel Pavese, dove dopo un incendio in una discarica abusiva, la Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, in collaborazione con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia, ha fermato una banda era formata da sei persone che si occupava di smaltire illecitamente i rifiuti (CONTINUA QUI).

Leggi anche:  Si sente male in strada: soccorso un 37enne SIRENE DI NOTTE

Ma i Carabinieri di Cornaredo si sono trovati di fronte a uno scenario simile e, per fortuna, stavolta sono intervenuti per tempo: dopo diverse segnalazioni da parte dei residenti allarmati da un insolito via vai di camion e autoarticolati in un capannone industriale, hanno trovato 1200 mentre cubi di rifiuti, in particolare materie plastiche.

Tutto sequestrato: il responsabile tecnico della ditta, un 49enne residente in Monza Brianza e il proprietario del sito industriale, un 49enne della provincia di Verona, sono stati segnalati alla Procura di Milano per gestione illecita di rifiuti, come racconta Settegiorni.it.

Continua la lettura di Incendi rifiuti: a Milano aria irrespirabile e nuovo sequestro sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/incendi-rifiuti-a-milano-aria-irrespirabile-e-nuovo-sequestro/feed/ 0
Riti voodoo per costringere ragazze a prostituirsi, arresti nel bergamasco https://bresciasettegiorni.it/cronaca/riti-voodoo-per-costringere-ragazze-a-prostituirsi-arresti-nel-bergamasco/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/riti-voodoo-per-costringere-ragazze-a-prostituirsi-arresti-nel-bergamasco/#respond Wed, 17 Oct 2018 06:53:13 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60969 Costringevano giovani ragazze nigeriane a prostituirsi minacciandole con riti voodoo. Sono finiti in carcere al termine di un’operazione condotta dalla Polizia. Riti voodoo per costringere le ragazze a prostituirsi Come racconta Il giornale di Treviglio, nei guai sono finiti Joy Ojo, detta anche “Mama”, nigeriana del 1974, Love  Ogbemuda, detta anche “Susan”, connazionale del 1996,  […]

Continua la lettura di Riti voodoo per costringere ragazze a prostituirsi, arresti nel bergamasco sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Costringevano giovani ragazze nigeriane a prostituirsi minacciandole con riti voodoo. Sono finiti in carcere al termine di un’operazione condotta dalla Polizia.

Riti voodoo per costringere le ragazze a prostituirsi

Come racconta Il giornale di Treviglio, nei guai sono finiti Joy Ojo, detta anche “Mama”, nigeriana del 1974, Love  Ogbemuda, detta anche “Susan”, connazionale del 1996,  e il cassanese Gian Pietro Verna, 58 anni, ex guardia particolare giurata. Tutti e tre sono accusati  di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione aggravata e continuata.

La denuncia

La Squadra mobile di Bergamo è partita dalla denuncia di una ventenne nigeriana a un’associazione anti-prostituzione. La giovane, nel 2015 aveva lasciato il suo Paese grazie a Ojo, che l’aveva convinta a venire in Italia per seguire il sogno di diventare una modella, per il quale le aveva chiesto anche 35mila euro. Ma, una  volta arrivata nello Stivale, la realtà è stata molto diversa.  Per estinguere il  debito la ventenne avrebbe dovuto prostituirsi a Osio Sotto.

Le minacce

Per convincerla la “Mama” le ha parlato di  un rito voodoo, il “juju”, una sorta di un giuramento sciamanico affinché le ragazze mantengano la fedeltà all’impegno preso. Un rituale che la giovane non poteva spezzare e per farlo doveva vendere il suo corpo consegnando direttamente il denaro ai tre. Sino al 2017, quando ha estinto il debito e Ojo le ha ridato il passaporto che le aveva sottratto.

Le investigazioni

Sulla base della testimonianza della giovane gli uomini della Questura sono risaliti ai tre, che continuavano a gestire attività di sfruttamento con altre ragazze. Ogbemuda, figlia di Ojo, oltre a prostituirsi personalmente, teneva i contatti con il Paese natio e gestiva il denaro. Il cassanese, compagno della “Mama”, invece, accompagnava le lucciole al lavoro e stava in zona, pronto ad avvisare in caso di arrivo della Polizia.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di Riti voodoo per costringere ragazze a prostituirsi, arresti nel bergamasco sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/riti-voodoo-per-costringere-ragazze-a-prostituirsi-arresti-nel-bergamasco/feed/ 0
Tragedia nel Mantovano: due morti sul lavoro nella mattinata https://bresciasettegiorni.it/cronaca/tragedia-nel-mantovano-due-morti-sul-lavoro-nella-mattinata/ Tue, 16 Oct 2018 14:37:34 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60981 Tragedia nel Mantovano: una mattinata nera che deve diventare un monito. Tragedia nel Mantovano Statisticamente quasi incredibile, umanamente tragico. Stamane due operai hanno perso la vita a causa di incidenti sul lavoro. Il primo è stato un magazziniere 67enne residente a Castel Goffredo impiegato presso un’azienda di Piubega, la “Elettrodigit-impianti elettrici ed industriali”. L’uomo è caduto dal cestello […]

Continua la lettura di Tragedia nel Mantovano: due morti sul lavoro nella mattinata sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Tragedia nel Mantovano: una mattinata nera che deve diventare un monito.

Tragedia nel Mantovano

Statisticamente quasi incredibile, umanamente tragico. Stamane due operai hanno perso la vita a causa di incidenti sul lavoro. Il primo è stato un magazziniere 67enne residente a Castel Goffredo impiegato presso un’azienda di Piubega, la “Elettrodigit-impianti elettrici ed industriali”. L’uomo è caduto dal cestello di un carrello elevatore precipitando per cinque metri: ha battuto la testa morendo all’istante. Non c’è stato niente da fare.

Incastrato in un macchinario

Il secondo dramma si è consumato alla “Frati” di Pomponesco, dove un operaio dipendente di una ditta esterna di manutenzioni, è rimasto incastrato in un macchinario, trovando la morte. L’uomo aveva quarantasette anni, era si nazionalità romene, e viveva con la famiglia a Viadana. Sul posto i carabinieri, vigili del fuoco e ispettori della prevenzione infortuni dell’Ats Valpadana.

Paolo Capone dell’Ugl

Sulla questione è intervenuto Capone, Presidente dell’Ugl: “Giornata nera per la città di Mantova, l’UGL è vicina alle due vittime e alle loro famiglie che, a causa di due incidenti mortali, qualche ora fa, hanno perso la vita in luoghi differenti di lavoro. A 68 anni non è possibile continuare a lavorare, per di più in condizioni di pericolo fisico, visto che l’operaio si trovava ad un’altezza di 5 metri da terra, prima del volo. Mentre, bisogna capire quali sono le dinamiche cha hanno portato alla morte del rumeno di 47 anni, rimasto incastrato in una pressa. Alla luce dei fatti, è urgente avviare un dialogo con le Istituzioni per favorire maggiori controlli nelle aziende. Prevenzione e sicurezza devono essere i pilastri dei lavoratori nei luoghi di lavoro, per questo l’UGL è in tour per l’Italia con l’iniziativa ‘Lavorare per Vivere’ volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle morti bianche. Basta morire così tra precariato e scarsa cultura della sicurezza.”  Lo ha dichiarato in una nota Paolo CaponeSegretario Generale dell’UGL, in merito ai 2 incidenti di oggi avvenuti in provincia di Mantova. 

LEGGI ANCHE: Uccide il figlio della compagna: lo straziante messaggio al figlio morto della donna

Continua la lettura di Tragedia nel Mantovano: due morti sul lavoro nella mattinata sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Consegna pasti in campo un nuovo servizio a Verolanuova https://bresciasettegiorni.it/cronaca/consegna-pasti-in-campo-un-nuovo-servizio-a-verolanuova/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/consegna-pasti-in-campo-un-nuovo-servizio-a-verolanuova/#respond Wed, 17 Oct 2018 09:17:52 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60992 È stato rinnovato il servizio a Verolanuova Consegna pasti in campo Anc e Rotary Da questo week end il servizio consegna pasti a Verolanuova è stato rinnovato e verrà gestito, il sabato e la domenica, dall’Anc verolese e con il supporto del Rotary locale. I pasti oggetto della consegna verranno ritirati dalla casa di riposo […]

Continua la lettura di Consegna pasti in campo un nuovo servizio a Verolanuova sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
È stato rinnovato il servizio a Verolanuova

Consegna pasti in campo Anc e Rotary

Da questo week end il servizio consegna pasti a Verolanuova è stato rinnovato e verrà gestito, il sabato e la domenica, dall’Anc verolese e con il supporto del Rotary locale.

I pasti oggetto della consegna verranno ritirati dalla casa di riposo di Verolanuova consegnati a chi ne ha fatto richiesta e a chi ne ha necessità sul territorio del capoluogo e della frazione Cadignano.

I volontari dell’Anc di Verolanuova saranno riconoscibili grazie a dei gilet catarifrangenti con il logo sul petto del Comune di Verolanuova e dell’associazione stessa, sul retro quello del Rotary Club Brescia Verola.

Il resto della settimana il servizio resterà invariato è svolto dai volontari del Comune stesso.

 

Continua la lettura di Consegna pasti in campo un nuovo servizio a Verolanuova sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/consegna-pasti-in-campo-un-nuovo-servizio-a-verolanuova/feed/ 0
Itinerari d’autunno: jazz in memoria di Alessandro Maculotti https://bresciasettegiorni.it/cultura-e-turismo/itinerari-dautunno-jazz-in-memoria-di-alessandro-maculotti/ https://bresciasettegiorni.it/cultura-e-turismo/itinerari-dautunno-jazz-in-memoria-di-alessandro-maculotti/#respond Wed, 17 Oct 2018 08:17:32 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60988 Itinerari d’autunno: jazz in memoria di Alessandro Maculotti, giovane travagliatese scomparso prematuramente nel 2015. Itinerari d’autunno: jazz in memoria di Alessandro Maculotti Ieri sera, martedì, al Palazzo della musica di Travagliato, si è tenuto il secondo concerto dela rassegna Itinerari d’autunno, dedicata alla musica e promossa dal gruppo bandistico Santa Cecilia e dalla scuola di […]

Continua la lettura di Itinerari d’autunno: jazz in memoria di Alessandro Maculotti sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Itinerari d’autunno: jazz in memoria di Alessandro Maculotti, giovane travagliatese scomparso prematuramente nel 2015.

Itinerari d’autunno: jazz in memoria di Alessandro Maculotti

Ieri sera, martedì, al Palazzo della musica di Travagliato, si è tenuto il secondo concerto dela rassegna Itinerari d’autunno, dedicata alla musica e promossa dal gruppo bandistico Santa Cecilia e dalla scuola di musica Accademia di Travagliato. La serata è stata dedicata alla memoria di Alessandro Maculotti, il primo a portare la cultura musicale in paese, giovane appassionato di jazz e prematuramente scomparso nel 2015. Applausi per Angelo Peli Quartet.

TORNA ALLA HOME PAGE

Continua la lettura di Itinerari d’autunno: jazz in memoria di Alessandro Maculotti sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cultura-e-turismo/itinerari-dautunno-jazz-in-memoria-di-alessandro-maculotti/feed/ 0
Al via la stagione termica condotta da Chiari Servizi https://bresciasettegiorni.it/attualita/al-via-la-stagione-termica-condotta-da-chiari-servizi/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/al-via-la-stagione-termica-condotta-da-chiari-servizi/#respond Wed, 17 Oct 2018 10:19:20 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61010 Al via la stagione termica condotta da Chiari Servizi. Questa mattina è stato annunciato che la municipalizzata si occuperà nuovamente della gestione del calore degli edifici comunali. Al via la stagione termica condotta da Chiari Servizi Caldaie accese. Dal 15 ottobre il pulsantino è stato rimesso su “on”. Per il secondo anno consecutivo la Chiari […]

Continua la lettura di Al via la stagione termica condotta da Chiari Servizi sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Al via la stagione termica condotta da Chiari Servizi. Questa mattina è stato annunciato che la municipalizzata si occuperà nuovamente della gestione del calore degli edifici comunali.

Al via la stagione termica condotta da Chiari Servizi

Caldaie accese. Dal 15 ottobre il pulsantino è stato rimesso su “on”. Per il secondo anno consecutivo la Chiari Servizi è stata incaricata dal Comune di svolfere il servizio di conduzione termica sui 13 edifici della città.  L’accensione e lo spegnimento saranno dunque affidate alla municipalizzata che agirà nell’ottica di “consumare meglio”, ma particolare attenzione verrà anche rivlta al controllo mensile di tutte le centrali in gestione. In quest’ottica, è già stata sostituita la caldaia della scuola dell’infanzia e del nido comunale. Hanno partecipato all’incontro il vicesindaco Maurizio Libretti e il presidente della Chiari Servizi Marco Salogni.

Torna alla home di Bresciasettegiorni.

Continua la lettura di Al via la stagione termica condotta da Chiari Servizi sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/al-via-la-stagione-termica-condotta-da-chiari-servizi/feed/ 0
NaturaSì richiama Cioccobì: all’interno frammenti di plastica https://bresciasettegiorni.it/attualita/naturasi-richiama-cioccobi-allinterno-frammenti-di-plastica/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/naturasi-richiama-cioccobi-allinterno-frammenti-di-plastica/#respond Wed, 17 Oct 2018 09:57:16 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61002 NaturaSì richiama Cioccobì fondente con riso soffiato a marchio Baule Volante per la possibile presenza di plastica. Naturasì richiama Cioccobì La catena Naturasì ha pubblicato il richiamo di un lotto Cioccobì fondente con riso soffiato a marchio Baule Volante per la possibile presenza di frammenti di plastica dura. Lo snack incriminato Il prodotto coinvolto è […]

Continua la lettura di NaturaSì richiama Cioccobì: all’interno frammenti di plastica sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
NaturaSì richiama Cioccobì fondente con riso soffiato a marchio Baule Volante per la possibile presenza di plastica.

Naturasì richiama Cioccobì

La catena Naturasì ha pubblicato il richiamo di un lotto Cioccobì fondente con riso soffiato a marchio Baule Volante per la possibile presenza di frammenti di plastica dura.

Lo snack incriminato

Il prodotto coinvolto è venduto in confezioni da 25 grammi con termine minimo di conservazione 12/01/2020. Lo snack è stato prodotto per Baule Volante da Eco-Bio Alimentare di Mihai Vasile, nello stabilimento di via dell’Artigianato 2B a San Giorgio in Bosco, in provincia di Padova. A scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda a coloro che hanno acquistato il prodotto con le caratteristiche segnalate, di NON consumarlo.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di NaturaSì richiama Cioccobì: all’interno frammenti di plastica sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/naturasi-richiama-cioccobi-allinterno-frammenti-di-plastica/feed/ 0
Arrestato marocchino per violenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale https://bresciasettegiorni.it/cronaca/arrestato-marocchino-per-violenza-minaccia-e-lesioni-a-pubblico-ufficiale/ https://bresciasettegiorni.it/cronaca/arrestato-marocchino-per-violenza-minaccia-e-lesioni-a-pubblico-ufficiale/#respond Tue, 16 Oct 2018 22:27:06 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60953 Arrestato a Montirone un marocchino di 30 anni che ha reagito ai militari. Arrestato marocchino Un marocchino di 30 anni, senza fissa dimora, è stato arrestato in serata a Montirone per violenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale dai Carabinieri di San Zeno in collaborazione con la Polizia Locale di Montirone I fatti I militari, […]

Continua la lettura di Arrestato marocchino per violenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Arrestato a Montirone un marocchino di 30 anni che ha reagito ai militari.

Arrestato marocchino

Un marocchino di 30 anni, senza fissa dimora, è stato arrestato in serata a Montirone per violenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale dai Carabinieri di San Zeno in collaborazione con la Polizia Locale di Montirone

I fatti

I militari, impiegati in alcuni controlli ai fini di contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, nel piazzale della Stazione di Montirone hanno tentato in un primo momento di fermare un 30enne marocchino. Il giovane però è riuscito a darsi alla fuga attraversando i binari: qui è stato raggiunto dai militari che il marocchino poi ha colpito con calci e pugni. A quel punto è scattato l’arresto per violenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale.

TORNA ALLA HOME PAGE

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Brescia e provincia Eventi e news

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Brescia7giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

Continua la lettura di Arrestato marocchino per violenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/cronaca/arrestato-marocchino-per-violenza-minaccia-e-lesioni-a-pubblico-ufficiale/feed/ 0
In Lombardia problemi di peso per quasi un ragazzo su cinque https://bresciasettegiorni.it/attualita/in-lombardia-problemi-di-peso-per-quasi-un-ragazzo-su-cinque/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/in-lombardia-problemi-di-peso-per-quasi-un-ragazzo-su-cinque/#respond Wed, 17 Oct 2018 08:02:26 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60984 In Lombardia problemi di peso per quasi un ragazzo su cinque. I dati diffusi ieri, in concomitanza con la Giornata dell’Alimentazione. In Lombardia problemi di peso per quasi un ragazzo su cinque Quasi un ragazzo su cinque in Lombardia ha problemi con la bilancia perché obeso o sovrappeso. E’ quanto emerge da un’analisi di Coldiretti […]

Continua la lettura di In Lombardia problemi di peso per quasi un ragazzo su cinque sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
In Lombardia problemi di peso per quasi un ragazzo su cinque. I dati diffusi ieri, in concomitanza con la Giornata dell’Alimentazione.

In Lombardia problemi di peso per quasi un ragazzo su cinque

Quasi un ragazzo su cinque in Lombardia ha problemi con la bilancia perché obeso o sovrappeso. E’ quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia sui dati Istat relativi al 2016 in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione promossa a livello globale dalla Fao. Sono 212 mila i giovani lombardi tra i 6 e i 17 anni – precisa la Coldiretti regionale – che presentano un indice eccessivo di massa corporea, il 18,6 per cento del totale.

Ma la media del Paese preoccupa di più

“In Lombardia – spiega Ettore Prandini, Presidente della Coldiretti regionale – la situazione è migliore rispetto alla media del Paese, dove i ragazzi con problemi di peso sono oltre il 24% del totale. Nonostante questo, però, è necessario continuare a sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza di un’alimentazione sana ed equilibrata. Un obiettivo che come Coldiretti stiamo perseguendo anche grazie ai progetti di educazione alimentare nelle scuole e in fattoria”.

La formazione a scuola

Ogni anno sono circa 400 mila i bambini che in Lombardia partecipano alle lezioni sul cibo, prendendo parte ai percorsi in classe e alle giornate organizzate in una delle circa 200 fattorie didattiche attive sul territorio. L’obiettivo, come afferma la Coldiretti, è quello di formare consumatori consapevoli dell’importanza di una dieta completa e rispettosa della stagionalità e attenti anche agli sprechi alimentari.

E piano piano si inizia a sprecare di meno

Secondo un’indagine Coldiretti/Ixè nel 2018 oltre 7 italiani su 10 (71%) hanno diminuito o annullato gli scarti di cibo grazie a strategie come il ritorno in cucina degli avanzi, una maggiore attenzione alla data di scadenza, ma anche la richiesta della family bag al ristorante e la spesa a chilometri zero dal campo alla tavola. Gli sprechi domestici rappresentano in valore ben il 54% del totale e sono superiori a quelli nella ristorazione (21%), nella distribuzione commerciale (15%), nell’agricoltura (8%) e nella trasformazione (2%) per un totale di oltre 16 miliardi di euro che finiscono nel bidone in un anno.

Continua la lettura di In Lombardia problemi di peso per quasi un ragazzo su cinque sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/in-lombardia-problemi-di-peso-per-quasi-un-ragazzo-su-cinque/feed/ 0
I primi trent’anni dell’Associazione bresciana cure palliative https://bresciasettegiorni.it/attualita/i-primi-trentanni-dellassociazione-bresciana-cure-palliative/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/i-primi-trentanni-dellassociazione-bresciana-cure-palliative/#respond Wed, 17 Oct 2018 07:45:20 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60976 Ieri sera a Rudiano l’Associazione bresciana cure palliative “Maffeo Chiecca” ha spento 30 candeline. Trent’anni di cure palliative L’associazione ha scelto di festeggiare a Rudiano per rendere omaggio e ricordare uno dei pionieri delle cure palliative, Maffeo Chiecca per l’appunto, che negli anni Settanta fu sindaco di Rudiano e primo paziente delle cure dell’associazione. La […]

Continua la lettura di I primi trent’anni dell’Associazione bresciana cure palliative sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Ieri sera a Rudiano l’Associazione bresciana cure palliative “Maffeo Chiecca” ha spento 30 candeline.

Trent’anni di cure palliative

L’associazione ha scelto di festeggiare a Rudiano per rendere omaggio e ricordare uno dei pionieri delle cure palliative, Maffeo Chiecca per l’appunto, che negli anni Settanta fu sindaco di Rudiano e primo paziente delle cure dell’associazione.

La serata

Una serata interessante che ha coinvolto tre esperti Giovanni Zaninetta della Domis Salutis di Brescia e Cesare Vezzoli dell’associazione Maruzza Lombardia e anestesiste pediatrico agli spedali civili di Brescia.

TORNA ALLA HOME PAGE PER ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di I primi trent’anni dell’Associazione bresciana cure palliative sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/i-primi-trentanni-dellassociazione-bresciana-cure-palliative/feed/ 0
Anche l’asilo di Trenzano cambia Cda https://bresciasettegiorni.it/attualita/anche-lasilo-di-trenzano-cambia-cda/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/anche-lasilo-di-trenzano-cambia-cda/#respond Wed, 17 Oct 2018 07:00:05 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60944 Trenzano cambia Cda: Eleonora Metelli, Claudia Menni e Marco Verzelletti sono i nuovi volti del consiglio per la scuola dell’infanzia. Cambio per la scuola dell’infanzia di via IV novembre Annunciato dall’Amministrazione, anche Trenzano cambia il governo dell’asilo locale. Lo scorso mese si erano avvicendati nel Cda della fondazione Martinengo dell’asilo cossiranese nomi e volti nuovi. […]

Continua la lettura di Anche l’asilo di Trenzano cambia Cda sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
Trenzano cambia Cda: Eleonora Metelli, Claudia Menni e Marco Verzelletti sono i nuovi volti del consiglio per la scuola dell’infanzia.

Cambio per la scuola dell’infanzia di via IV novembre

Annunciato dall’Amministrazione, anche Trenzano cambia il governo dell’asilo locale. Lo scorso mese si erano avvicendati nel Cda della fondazione Martinengo dell’asilo cossiranese nomi e volti nuovi.

Trenzano cambia Cda dopo Cossirano

Arrivata in settimana anche la comunicazione del nuovo consiglio di amministrazione dell’asilo. In scadenza la commissione uscente lascia il posto ai nuovi scelti dalla politica e dallo staff per l’educazione, dopo il ribaltone post 10 giugno, che dopo 10 anni di governo bianchista, vede “Futuro Adesso” alla leadership del mondo politico di Trenzano e di Cossirano. Il Cda uscente è scaduto in questi giorni. A farne parte erano Rossella Romaioli (presidente), Elena Vermi e Domenica Pellegrini.

Eleonora Metelli, Claudia Menni e Marco Verzelletti

Eleonora Metelli, Claudia Menni e Marco Verzelletti saranno così i volti scelti dalla nuova commissione per l’asilo trenzanese e sono già operativi nel settore scolastico dell’infanzia locale. Al terzetto si aggiunge il parroco don Flavio Raineri come da diritto di statuto e un rappresentante scelto dai genitori. Mamme e papà hanno eletto Flaminio Ferrari.

L’amministrazione

“Si ringrazia il Cda uscente, soprattutto in queste giornate di transizione e per l’ottimo lavoro svolti in questi anni – ha sottolineato il vice sindaco Anna Falsina – Un buon inizio e buon lavoro ai nuovi nominati” ha così concluso l’assessore trenzanese.

Continua la lettura di Anche l’asilo di Trenzano cambia Cda sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/anche-lasilo-di-trenzano-cambia-cda/feed/ 0
Eicma 2018 presentata a Palazzo Lombardia VIDEO https://bresciasettegiorni.it/attualita/eicma-2018-presentata-a-palazzo-lombardia-video/ https://bresciasettegiorni.it/attualita/eicma-2018-presentata-a-palazzo-lombardia-video/#respond Wed, 17 Oct 2018 10:00:25 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=61005 E’ stata presentata ieri, 16 ottobre, a Palazzo Lombardia, l’edizione 2018 di Eicma, l’esposizione internazionale del ciclo e motociclo. Eicma, si parte il 6 novembre Nella mattinata di ieri, 16 ottobre, è stata presentata a Palazzo Lombardia l’edizione numero 76 di Eicma, L’esposizione internazionale del ciclo e del motociclo partirà il 6 novembre e terminerà l’11 […]

Continua la lettura di Eicma 2018 presentata a Palazzo Lombardia VIDEO sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
E’ stata presentata ieri, 16 ottobre, a Palazzo Lombardia, l’edizione 2018 di Eicma, l’esposizione internazionale del ciclo e motociclo.

Eicma, si parte il 6 novembre

Nella mattinata di ieri, 16 ottobre, è stata presentata a Palazzo Lombardia l’edizione numero 76 di Eicma, L’esposizione internazionale del ciclo e del motociclo partirà il 6 novembre e terminerà l’11 novembre 2018. Come da consuetudine avrà luogo alla fiera di Rho. Alla presentazione erano presenti il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, il vice presidente Fabrizio Sala e il sottosegretario regionale ai grandi Eventi, Antonio Rossi.

Lombardia capitale internazionale delle due ruote

Il presidente di Regione lombardia Attilio Fontana ha ricordato che sul territorio lombardo si sono prodotte moto che hanno fatto la storia del motociclismo. Ha poi ringraziato Eicma che consente di esaltare questa grande tradizione lombarda, trasformando la regione in capitale internazionale delle due ruote. Fontana ha poi ricordato che manifestazioni come questa ed il Salone del Mobile, con gli eventi esterni correlati, rendono ancora più attrattiva la città di Milano.

Un’occasione per la mobilità sostenibile

Il Governatore ha poi voluto attirare l’attenzione sul tema della mobilità sostenibile:

“Questa importante manifestazione ci consente di trasmettere un messaggio importante per l’utilizzo di una mobilità, in rispetto dell’ambiente. Come Regione stiamo adottando numerose iniziative in tal senso che vanno dalla promozione dell’utilizzo delle due ruote, sia moto che bici, alla riduzione e controllo dell’utilizzo degli impianti di riscaldamento.”

Il commento di Antonio Rossi

 “Un grande evento internazionale come l’Eicma rappresenta per gli appassionati un’opportunità unica per ammirare novità e sviluppi tecnologici del settore. Un salone che, da amante delle due ruote, sia a pedali sia a motore, e da lombardo sento particolarmente vicino anche perché offre un palcoscenico speciale alle realtà produttive della nostra regione, dove sono nati marchi che hanno fatto la storia del motociclismo, come la Moto Guzzi e la MV Agusta, e dove risiedono aziende che rappresentano l’eccellenza del settore”.

Continua la lettura di Eicma 2018 presentata a Palazzo Lombardia VIDEO sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/attualita/eicma-2018-presentata-a-palazzo-lombardia-video/feed/ 0
Ricerca e studio Moretti spa a CraveZero https://bresciasettegiorni.it/economia/ricerca-e-studio-moretti-spa-a-cravezero/ https://bresciasettegiorni.it/economia/ricerca-e-studio-moretti-spa-a-cravezero/#respond Wed, 17 Oct 2018 06:09:21 +0000 https://bresciasettegiorni.it/?p=60963 La società erbuschese Moretti Spa è tra le aziende selezionate per partecipare a CraveZero. Un progetto di innovazione internazionale finanziato dalla Commissione Europea con 2 milioni di euro. L’iniziativa è finalizzata allo studio di un nuovo approccio e di un nuovo modello operativo per realizzare edifici nZEBs (nearly zero-energy buildings). Come? Cercando di individuare e […]

Continua la lettura di Ricerca e studio Moretti spa a CraveZero sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
La società erbuschese Moretti Spa è tra le aziende selezionate per partecipare a CraveZero. Un progetto di innovazione internazionale finanziato dalla Commissione Europea con 2 milioni di euro. L’iniziativa è finalizzata allo studio di un nuovo approccio e di un nuovo modello operativo per realizzare edifici nZEBs (nearly zero-energy buildings). Come? Cercando di individuare e ridurre gli extra-costi in tutto il ciclo di vita.

Ricerca e studio

Il progetto nasce da una Direttiva comunitaria che prescrive che entro la fine del 2020 tutti i nuovi edifici realizzati dovranno essere a energia quasi zero. Il team di lavoro, costituito nel settembre 2017, prevede la partecipazione di specialisti in ambito della progettazione e delle costruzioni con sede in Germania, Francia, Svezia e Italia. Al loro fianco, inoltre, prestigiosi enti di ricerca in campo internazionale.

Nel team un’azienda di Erbusco

Moretti SpA sta partecipando al progetto con due particolari realizzazioni. Queste, infatti, risultano delle best practice in termini di efficientamento dei costi ed eccellenza delle performance energetiche. In particolare, la prima è la casa monofamiliare “More” realizzata nel 2014 a Lodi su progetto dell’architetto Valentina Moretti. Il secondo, invece, è l’edificio pluripiano “Isola nel Verde” costruito da Moretti spa nel 2012 a Milano su progetto dello Studio associato Eureka.

Il commento

“Abbiamo aderito con entusiasmo a CraveZero”, ha sottolineato Valentina, vice presidente di Moretti spa. “La lungimiranza stimola la condivisione a livello internazionale di competenze ed esperienze complementari”, ha poi aggiunto. Ribadendo inoltre che, “come architetto e costruttore, la mia più grande responsabilità, oltre alla sicurezza, è quella di ridurre al minimo l’impatto di un edificio sull’ambiente”. L’attenzione all’efficienza energetica, quindi, è un aspetto fondamentale.

Torna alla Home page

Continua la lettura di Ricerca e studio Moretti spa a CraveZero sul portale Brescia Settegiorni.

]]>
https://bresciasettegiorni.it/economia/ricerca-e-studio-moretti-spa-a-cravezero/feed/ 0