Un gruppo di monaci tibetani realizzarà alla Pinacoteca Bellini di Sarnico un mandala durante le giornate di venerdì, sabato e domenica, per poi effettuare la cerimonia di dissoluzione domenica alle 17.

L’evento è curato dalla Tibet House Foundation di Brescia.

Il mandala

Il mandala Tibetano di sabbia è una forma di arte sacra creata da monaci buddhisti che lo realizzano utilizzando milioni di granelli di sabbia colorata. Ogni mandala è caratterizzato da complicate e dettagliatissime figure di animali reali e fantastici, esseri umani e simboli tibetani.

I monaci saranno al lavoro nella Pinacoteca. Si potrà assistere durante i seguenti orari: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.00.

L’impermanenza

La cerimonia finale, alle 17 di domenica, vede i monaci cancellare il mandala di sabbia per ricordare l’impermanenza di tutte le cose. Così un’opera come una benedizione per porre fine alla sofferenza di tutti gli esseri senzienti.

La conferenza e la cerimonia finale

Per parlare del significato del mandale sabato alle 16 avrà luogo una conferenza del monaco Cesare Milani Tenzin Khentse.

Leggi anche:  Terzo caso di meningococco: vaccinazioni a tappeto tra Sarnico e Villongo

Alle 17 di domenica avrà luogo la cerimonia di dissoluzione del mandala.