Taglio del nastro questa mattina (sabato 14 settembre) sotto il Loggiato della Magnifica Patria per la terza edizione della «Salò Garda Flowers».

Il concorso

Si sono tenute in mattinata anche le premiazioni del concorso dedicato all’ individuazione del Miglior stand espositivo dei florovivaisti di Salò Garda Flowers e riservato alle aziende produttrici di fiori e piante presenti in fiera. Il concorso si colloca tra le attività più importanti per la valorizzazione delle aziende che, con passione, si dedicano alla produzione e alla ricerca florovivaistica.

Per corrispondere la qualità degli espositori presenti in fiera, la direzione di Salò Garda Flowers ha chiamato in qualità di giurati, esperti del settore che, durante il pomeriggio di venerdì 13 settembre (dalle 15 alle 18) hanno visitato l’area espositiva per giudicare gli allestimenti e le specie prodotte secondo i seguenti criteri: cura espositiva, l’eleganza, lo stato di salute delle piante, la cartellinatura, l’ampiezza della collezione botanica e la rarità della specie prodotta.

Novità di quest’anno l’assegnazione di una menzione speciale riservata alla categoria «Non solo fiori» allo stand non florovivaistico con oggettistica floreale o da giardino più meritevole assegnato a «Il Giardino Segreto».

La commissione giudicatrice

Giusy Ferrari Cielo, coordinatrice giuria, Giardiniera, Insegnante, Decoratrice e Giudice internazionale I.D.F.A. (Istituto italiano di decorazione floreale amatori) e W.A.F.A. (Word Association of Flowers Arrangers)

Gianfranco Cattaneo, Presidente dell’associazione Amici dell’orto botanico di Bergamo e della sezione Valle della biodiversità di Astino

Leggi anche:  Società Canottieri Garda Salò: campioni del mondo in Sardegna

Giuseppe Benedetti, Ideatore e direttore delle manifestazioni di giardinaggio Murabilia e VerdeMura di Lucca, e Le vie dell’Orto a Camaiore (Lc)

-Costanza Lunardi, Giornalista del Corriere della Sera. È impegnata nell’ambito dei valori del paesaggio e del territorio

Alessandro Mesini, Laureato in Scienze Agrarie, collabora con testi e immagini con riviste specializzate del settore del giardinaggio e del verde da venti anni

-Rosanna Padrini Dolcini, Paesaggista di aree pubbliche e private, ristrutturazione, architettura di  interni e giardini, compreso il giardino giapponese. Curatrice Fondazione Cominelli

Loredana Elisa Tiraboschi, ​ Insegnante, Giardiniera, amante della natura e di viaggi botanici.

Il primo premio è andato ad «Aromatiche Clagia» di Sciacca (Agrigento).

«Il mio grazie va ancora una volta alla curatrice Varinia Andreoli che, anche quest’anno, è riuscita a portare per due volte questa manifestazione a Salò. Una manifestazione particolarmente riuscita che oltre ad attrarre molta gente è congeniale alla nostra idea di turismo (turismo attento all’ambiente e alla cultura)» ha dichiarato il sindaco Giampiero Cipani.

La manifestazione è promossa dal comune di Salò (nella persona dell’assessore a Turismo e Commercio Nirvana Grisi) in collaborazione con la Pro Loco cittadina presieduta da Nicola Tranquilli.

La manifestazione continuerà anche oggi fino alle 19 e domani (domenica 15 settembre) dalle 9 alle 19.

TORNA ALLA HOMEPAGE