Solidarietà e cardioprotezione: i “Taxi del cuore” sono su pista. Ha preso il via il progetto nato da un’idea della Cooperativa Radio Taxi.

Il progetto “Taxi del cuore”

Dimenticatevi armature e cavalli scalpitanti. Da oggi i paladini viaggiano su quattro ruote e fra le mani non stringono spade, ma i defibrillatori donati da chi ancora una volta si è messo in gioco per fare la differenza. Dopo mesi di attesa il progetto Taxi del Cuore è ufficialmente in pista sulle strade bresciane: un’iniziativa bandita dalla Cooperativa Radio Taxi Brescia al grido di «solidarietà e cardioprotezione», che andrà a favore non solo della città, ma anche delle comunità della provincia. Grazie al contributo dei Lions Loggia Lodoiga e delle Penne nere di Gussago, in collaborazione con Areu e il Comune di Brescia, sei defibrillatori sono stati installati su altrettanti mezzi: al volante anche sei “tassisti cuore” da Poncarale, Castenedolo, Brescia, Mairano, Castel Mella e Roncadelle.

Il servizio completo in edicola da venerdì 13 dicembre su Manerbioweek, Chiariweek e Montichiariweek

Leggi anche:  Niccolò Fabi torna sul palco dell'anfiteatro del Vittoriale degli Italiani

TORNA ALLA HOME PAGE