Si è concluso il fine settimana di Lonato in Festival, l’evento di Fondazione Ugo da Como dedicato al mondo degli artisti di strada.

Il pubblico

Afflusso di pubblico non ancora quantificabile, ma sicuramente ampio vista la necessità di parcheggiare lontano per alcuni dei visitatori di sabato sera. Tra le attrazioni della quinta edizione, ventiquattro artisti, due aree ballo e la mostra “Stratificazioni”; quest’ultima rassegna è stata ideata per spiegare meglio la necessità della Fondazione di costruire l’ormai noto padiglione di vetro della Piazza d’armi. Anche in passato, a detta dell’organizzazione, ci sono state diverse modifiche alla disposizione interna e alla forma del castello.

Un più ampio progetto artistico

Il Festival arriva poche settimane dopo l’annuncio di un maggiore impegno del Comune per creare una cittadella del “circo contemporaneo”. In cinque anni il Festival si è costruito una discreta fama nei dintorni e in provincia, ottenendo nel 2017 anche un premio dal circuito di sagre e feste Italive.