Medole e i suoi tesori conquistano il pubblico del FAI in una perfetta giornata primaverile

Successo

Medole e i suoi tesori conquista il pubblico del FAI
All’interno del Convento

Code e persone proveniente da molte città come Verona, Parma, Trento e dalla stessa Mantova. Un vero successo per Medole dove i volontari – molti dei quali di Castiglione delle Stiviere (a cui si sono aggiunti i ragazzi e le ragazze dell’Istituto Superiore Francesco Gonzaga) – hanno saputo raccontare la chiesa parrocchiale, palazzo Ceni, la Pieve e il convento dell’Annunciata, vero gioiello del piccolo comune dell’Alto Mantovano.

Annunciata

Medole e i suoi tesori conquista il pubblico del FAI
A sinistra le guide Fai, al centro gli eredi della famiglia Ceni.

Accompagnati dagli eredi della famiglia Ceni – oggi proprietari del convento utilizzato per cerimonie private – le guide hanno condotto i visitatori nel bosco e nei locali di questo gioiello che risale all’epoca dei monaci agostiniani e dove ha soggiornato l’imperatore Caro V.

Medole e i suoi tesori conquista il pubblico del FAI
I giardini del Convento

TORNA ALLA HOMEPAGE