L’astrattismo di Stefano Carulli in mostra a Castegnato: l’esposizione del 18enne sarà aperta fino a lunedì 4 marzo.

I colori dello spirito

Ha solo 18 anni, ma già porta dentro di sé l’estro e la creatività dei grandi artisti. Ieri sera al centro civico si è alzato il sipario su “Quello strano posto nel quale pensare non serve”, la prima esposizione di Stefano Carulli, giovane castegnatese appassionato di pittura e poesia. “I miei quadri non nascono da un’idea già precisa e ben definita, ma al contrario l’idea si forma man mano che dipingo – ha spiegato l’autore – Attraverso le mie opere voglio ricreare il percorso mentale che ha portato alla loro stessa realizzazione”. Inaugurata alla presenza dell’Amministrazione, orgogliosa del talento del suo concittadino, sarà aperta fino a lunedì 4 marzo.

L’articolo completo sul Chiariweek in edicola da venerdì 1 marzo.

TORNA ALLA HOME PAGE