«La conquista della luna (50 anni dopo)», questo il titolo dell’evento andato in scena ieri (domenica 21 luglio) all’anfiteatro del Vittoriale degli italiani in occasione de «La Milanesiana».

Grandi ospiti

Ad aprire la serata Elisabetta Sgarbi ideatrice e curatrice della rassegna culturale che quest’anno è giunta alla sua ventesima edizione. A seguire il saluto del generale dell’Aeronautica militare Settimo Caputo; Giordano Bruno Guerri, scrittore, storico e presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani il quale ha letto alcuni appunti inediti di Gabriele d’Annunzio relativi alla luna ed al fascino che la stessa seppe esercitare sul poeta. Suggestive poi le letture di Nuccio Ordine professore ordinario di Letteratura italiana all’Università della Calabria e Luigi Pizzimenti giornalista e storico del «Programma Apollo».

La serata è giunta a conclusione accompagnata dalla voce unica di Al Bano che ha deliziato il pubblico con un vero e proprio concerto nel quale ha passato in rassegna alcuni dei suoi più grandi successi ma non solo. Un fuori programma molto apprezzato dai presenti ha visto anche il presidente del Vittoriale degli Italiani Giordano Bruno Guerri intonare, accanto al cantante di Cellino San Marco, il «Va Pensiero» tratto dal Nabucco di Giuseppe Verdi.

La Milanesiana

Un concentrato di cultura nella sua più alta accezione che si declina in 66 incontri, 13 mostre, 212 ospiti provenienti da 15 paesi e 14 diverse città italiane il tutto in un mese e mezzo di appuntamenti comprese le anteprime sino all’inizio vero e proprio di mercoledì 26 giugno. Il sipario calerà  mercoledì 31 luglio. Questa è «La Milanesiana» la rassegna culturale ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi e giunta alla sua ventesima edizione.

Leggi anche:  L'arte degli scacchi arriva sul lungolago di Gardone Riviera

Il ricco menù culturale è rappresentato dal simbolo di questa edizione, la rosa rossa firmata dalla matita di Franco Battiato. In essa vi è un petalo per ogni macrotema (letteratura, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto ed economia). Ogni tematica offerta prende vita da Milano e si diffonde in tutta Italia giungendo anche all’anfiteatro del Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera. Il tema dell’edizione 2019 è la «Speranza»:

«La Milanesiana racconta un’Italia piena di energia, piena di speranza. Io provo nostalgia. La Milanesiana racconta la speranza» scrive Elisabetta Sgarbi ad introduzione della brouchure dedicata al programma della ventesima edizione.

Lunedì 22 (sempre alle 21) La Milanesiana, dà spazio all’arte con «Novecento», il nuovo spettacolo del critico Vittorio Sgarbi: un percorso inedito attraverso gli artisti, i movimenti e le stagioni culturali del XX secolo.

Organizzati da La Milanesiana in collaborazione con Il Vittoriale, gli eventi sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazioni dal sito vittoriale.it.

TORNA ALLA HOMEPAGE