Tagliato nel pomeriggio di oggi il nastro del nuovo lungolago Zanardelli di Maderno, recuperato dopo il profondo intervento di riqualificazione. Grande festa anche con gli artisti di strada per un’atmosfera speciale in aperture della stagione turistica.

Un intervento necessario

La situazione in cui si presentava il fondo stradale della via costiera ormai da anni era al limite. Un lungo susseguirsi di dossi e buche rendeva anche pericoloso (oltre che molto poco confortevole) il passaggio con auto, motociclette e biciclette. Tutta colpa dei pini marittimi che se da un lato donano un piacevole aspetto al paesaggio, dall’altro con le loro radici spaccano e deformano l’asfalto. Sotto i ferri dallo scorso autunno, dopo vari lotti, oggi cittadini e turisti hanno preso nuovamente possesso di una delle più importanti vetrine del paese.

«Inauguriamo oggi un’opera importantissima per il nostro territorio – ha detto il sindaco Delia Castellini – È certamente uno dei più importanti interventi di questi ultimi anni sia per la dimensione, oltre un chilometro lineare, che per l’importo di risorse che ha richiesto».

Leggi anche:  Arte, musica e partecipazione: successo a Chiari per Ama

 

 

TORNA ALLA HOME