Finisce anzitempo la venticinquesima edizione del Festival Rockerellando. Un’ordinanza emessa dal sindaco Delia Castellini, infatti, gela frequentatori e organizzatori della storica festa toscomadernese revocandone l’autorizzazione con effetto immediato.

Una nottata movimentata

Andava tutto a gonfie vele per l’edizione del quarto di secolo, forse anche troppo visto che nella serata di ieri la musica al pattinodromo non finiva mai in barba alle norme comunali. Primo intervento della Polizia Locale dieci minuti dopo la mezzanotte con diffida agli organizzatori di cessare immediatamente l’attività musicale. Secondo intervento venti minuti dopo con la contestazione della violazione. A quanto sembra però, questo non è bastato perché a seguito delle segnalazioni dei residenti sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Salò alle 2.36 e successivamente addirittura alle 5.49 quando è stato rilevato che effettivamente la musica c’era ancora. Numerose anche le telefonate ricevute dagli uffici competenti questa mattina a partire dalle 7.51 con molte lamentela sulla nottata movimentata.

Revoca immediata quindi dell’autorizzazione amministrativa e obbligo di sgombero dell’area entro le 17 di oggi.

Leggi anche:  Polizia urbana, il Consiglio di Stato contro il Comune di Palazzolo

«Con molto dispiacere comunichiamo la revoca della manifestazione per motivi di ordine pubblico come da ordinanza – ha detto la Castellini – Decisione sofferta ma inevitabile visto il reiterato mancato rispetto, durante la notte, delle norme in vigore, cosa che ha richiesto più volte l’intervento delle Forze dell’Ordine».

 

TORNA ALLA HOME