Grande partecipazione di associati, medici, amici e sostenitori per gli auguri di Natale dell’associazione Gianluca nel Cuore di questa sera nel monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo

Auguri di Natale e bilancio di fine anno per l’associazione “Gianluca nel Cuore”

L’appuntamento per tutti gli ospiti era questa sera alle 18.30 nel monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo. Ad attenderli per un aperitivo sociale il direttivo dell’associazione, in particolare Anna Becchetti e Giuseppe Notarnicola, mamma e papà di Gianluca.

In un clima di amicizia, convivialità e condivisione, Anna ha raccontato con grande entusiasmo gli innumerevoli obiettivi raggiunti dalla realtà presieduta. Quattro i progetti in particolare: un progetto in Poliambulanza che mira ad istruire i famigliari di alcuni pazienti, più a rischio di complicazioni cardiache; la consegna del 18 dicembre del defibrillatore nella scuola primaria di Clusane (scuola che aveva frequentato Gianluca da piccolo); un progetto per aumentare la formazione anche all’interno di strutture abitative composte da diverse famiglia con “condomini protetti” e l’installazione di un altro defibrillatore nel Comune di Corte Franca.

Leggi anche:  Scomparso da Corte Franca: da ieri si cerca Pierangelo Facchetti

La signora Becchetti ha poi ringraziato il direttore dell’AAT 118 Brescia, dottoressa Perone, dal comparto Areu il dottor Villa e per Poliambulanza il dottor Cuccia e la coordinatrice del progetto Sonia.

Consegnati anche gli attestati ai nuovi formatori abilitati appartenenti all’associazione.

Torna HOME PAGE