Si respirava oggi a Manerbio

Aria di Natale in Avis

Un’iniziativa di successo quella andata in scena oggi in Avis a Manerbio. In attesa del Natale i volontari avisini hanno organizzato un corso presso la loro sede di composizione di centrotavola natalizi con il supporto della floral designer Michela Chiari.

In questo caso il colore rosso accomunava sia il Natale che il simbolo principe dell’associazione: il sangue.

“Il sangue è il colore della vita per noi avisini e per le persone che lo ricevono – ha spiegato la presidente Marianna Baldo – Quale miglior binomio se non il rosso dell’Avis con quello tipico del Natale, festività che è per eccellenza significato di vita?”

L’occasione è stata pensata per aprire le porte dell’associazione anche a chi non è donatore.

“L’Avis non è un club privato riservato a pochi ma un bene di tutta la comunità, o meglio le comunità, quella manerbiese, alfianellese, bassanese e sangervasina – ha sottolineato la Baldo – Non solo donazioni, la nostra associazione ama condividere momenti, eventi, occasioni. Vogliamo aprirci alle famiglie dei nostri avisini e dei cittadini in generale e creare sani rapporti di sincera amicizia e permettere a tutti di potervi conoscere”.

Leggi anche:  A Rudiano è arrivata la Magia del Natale

Prossimi appuntamenti

I corsi proseguiranno domani pomeriggio e domani sera. “Il prossimo appuntamento invece è per il 14 dicembre alle 20.45 al teatro politeama di Manerbio per il concerto con l’insolita e sorprendente band “Si può fare” e il coro spiritual di Pontevico. Non mancate! Durante la serata daremo lettura della Carta dei Diritti delle Bambine promossa da Fidapa” ha concluso la presidente.