Ai nastri di partenza la sessantunesima edizione della Fiera agricola e commerciale di Lonato del Garda, ufficialmente in strada dal 18 al 20 gennaio ma anticipata già oggi da alcuni eventi.

La Benedizione degli animali

Centocinquanta persone hanno sfidato il clima per partecipare, in via Sant’Antonio, alla benedizione degli animali (che, indipendentemente dai giorni della Fiera veri e propri, è sempre il 17 gennaio) sul sagrato e sulle scale dell’omonima chiesa. Ad inaugurare i quattro “veri” giorni di festa il parroco don Osvaldo Checchini, il direttore della Fiera Davide Bollani e il sindaco Roberto Tardani che è anche presidente dell’evento.

Espositori, mostre ed eventi

L’inaugurazione ufficiale con le autorità sarà sabato mattina alle 10.45 in viale Roma (fronte scuola media Tarello), ma già oggi ci sono altri due eventi alle 18.30: l’apertura della mostra di quadri organizzata dai parenti del pittore Romeo Bellucci, a palazzo Zambelli, e una conferenza in municipio sul Programma di sviluppo rurale 2019.

Domani alle 15 l’avvio degli stand (almeno quelli già presenti nello spazio fieristico), e delle mostre dedicate a motori, hobbisti ed Eccellenze lonatesi nella scuola media. Per la sfilata dei trattori e il Palio bisognerà attendere domenica, dalle 10.30 per la prima e dalle 14 per la sfida tra frazioni e centro, quest’anno limitata a sole cinque squadre.

Leggi anche:  Minoranze di Lonato: "Il caso Tav-ex cave non è chiuso"

Gli spazi espositivi

Come al solito, resta chiusa al traffico l’area tra il centro cittadino e le scuole, con un triplo “corridoio” transitabile in via Sorattino, via San Giuseppe-Gaspari e via Barzoni per i residenti del centro. Piazza Martiri della Libertà, via Tarello ospitano gli stand alimentari; maggiore “varietà” di aziende per la zona Itis-scuole elementari e il nuovo Palasport, con un centinaio di espositori, mentre corso Garibaldi è riservato a frazioni e commercianti del territorio e via Repubblica-piazza Matteotti a intrattenimento e all’arrivo delle sfilate di Alfa Romeo Giulia e trattori.

Chiudono la “lista” il teatro Italia, riservato al concerto della Bandafaber sabato alle 21, e il luna park nel parcheggio del vecchio Palasport, già attivo da giorni. Il programma completo è disponibile sul sito del Comune dedicato agli eventi.