Sabato 5 e domenica 6 ottobre sarà il momento del “Dì de la Brisaola” a Chiavenna.
La differenza comincia da quella “i” che ne distingue il nome dalla parente valtellinese. Sì perché come i meglio informati sanno, nella valle dell’Adda si produce la bresaola, mentre a Chiavenna si fa la brisaola.
Ed è anche nella sostanza che la brisaola riconferma la sua unicità, al punto che per rimarcarlo, ogni anno in autunno la città dedica un fine settimana celebrativo a questo straordinario prodotto, oggi apprezzato sulle tavole di tutto il mondo.
L’evento gastronomico promette di regalare una formula gastronomica più autentica, arricchita dallo show portato per le vie del centro dalle Guggen Band Ticinesi ospiti della manifestazione, famose per la loro carica di energia e di talento.

Un programma di due giorni, con il clou domenica 6 ottobre, che il Consorzio turistico della Valchiavenna ha definito nei dettagli e valorizzato attraverso video promozionali. Se negli anni scorsi era toccato prima alla Brisaola e ai produttori, quindi all’abbinamento tra questi e i ristoratori, a presentare l’edizione 2019 sono i video: quattro, con altrettante ricette, preparate dallo chef Alessandro Dehò e coordinate da Horeca Consulting, altri con il simpatico Daniel di Enjy Tv che nei giorni scorsi ha girato improbabili sketch con personalità e gente comune di Chiavenna per la promozione in Svizzera.

La gustosa anteprima del “Dì de la Brisaola” inizierà nel pomeriggio di sabato 5 ottobre con la Corsa con i campioni, in piazza Bertacchi e il Miglio della Brisaola, allo stadio comunale, seguiti dalla proiezione di video sul Kilometro verticale, dall’esibizione delle Guggen Band per le vie del centro e, in serata, da un concerto del coro svizzero PH Wert. Due gli appuntamenti irrinunciabili per i viaggiatori del gusto: “Aperitivo gourmet speciale Brisaola” dalle 18 nei bar di Chiavenna, a cura di Valchiavenna Shopping, con aperitivi a tema e musica; “Cena Brisaola gourmet a
palazzo Vertemate Franchi”, solo su prenotazione (0343 32823), a cura di Horeca Consulting in collaborazione con Hotel Piuro e Istituto Crotto Caurga.

Leggi anche:  Milano Latte Art Challenge 2019: torna la sfida patrocinata da Trismoka

In una cornice unica, in un’atmosfera resa magica dallo splendore dell’antica dimora nobiliare, verranno serviti piatti che esalteranno il gusto e la tipicità della Brisaola della Valchiavenna prodotta secondo la tradizione risalente al 1400, che per l’occasione incontrerà i Presidi Slow Food della Provincia di Sondrio. La giornata di domenica, il vero “Dì de la Brisaola”, rigorosamente con la “i”, a evidenziare il legame con il termine “brisa”, riferito al sale utilizzato nella produzione, si aprirà alle ore 11 con le degustazioni che proseguiranno fino alle 18, accompagnate dagli show itineranti delle Guggen Band che coinvolgeranno il pubblico nelle loro improbabili sfide. Diciassette i punti degustazione per altrettanti produttori, disseminati per la città, fra antichi palazzi, angoli suggestivi e storiche
piazzette.

Nei due punti informativi allestiti dal Consorzio turistico della Valchiavenna, in piazza Bertacchi e alla stazione ferroviaria, i visitatori potranno avere assistenza riguardo alle opportunità e ai servizi messi a disposizione.
Sul sito web dedicato e sulla pagina Facebook del “Dì de la Brisaola” si possono trovare tutte le informazioni sul programma e vedere i video promozionali: un’anteprima dell’esperienza che si potrà vivere a Chiavenna nel primo weekend di ottobre.