Violenza sessuale a Manerba: decisa la messa in prova per uno degli aggressori.

Messa in prova

Il Tribunale dei minori di Brescia ha accolto la richiesta di uno dei tre ragazzi coinvolti nel tentato stupro di Manerba della scorsa estate, l’unico per cui venne disposto il carcere. Il ragazzo è stato in istituti di pena da luglio: prima a Milano, poi a Caltanissetta a Torino. Ieri invece è stato trasferito in una comunità di Brescia. La messa in prova avrà la durata di un anno, ma a giugno è prevista una verifica intermedia. Determinanti nella decisione del giudice le relazioni dei diversi istituti di pena di questi sette mesi.

Vicenda

La vicenda risale alla notte tra l’11 e il 12 luglio scorso quando i tre minorenni hanno aggredito e tentato di violentare una turista danese di 15 anni poco distante dalla discoteca Red Clubbing di Manerba. Coinvolto anche il fratello della ragazza che nel tentativo di difendere la sorella è stato colpito con un pugno.