Come dimenticare il pazzo che nel 2013 scese in strada a Milano armato di piccone terrorizzando i passanti e uccidendo tre persone? Un episodio di violenza gratuita e inspiegabile come quello di Kabobo arriva da Lecco, dove un uomo originario del Togo ha perso il senno aggredendo due donne nel sottopasso della stazione ferroviaria.

Aggressione gratuita in stazione

Come racconta GiornalediLecco.it, a riprendere tutto, le telecamere di sicurezza: prima il folle (un 24enne originario del Togo) scaraventa a terra una ragazza, poi centra con un pugno violentissimo il volto di una signora. Per fortuna, alla fine è stato fermato dagli agenti della Polizia penitenziaria. Il terribile episodio è avvenuto intorno alle 12 di lunedì.

La 55enne è stata dimessa dall’ospedale di Lecco con una prognosi di 30 giorni, mentre la 18enne con 10 giorni.

 

I FOTOGRAMMI DELL’ASSURDA AGGRESSIONE: LA GALLERY

Incubo Kabobo a Lecco: le reazioni

Sconvolgenti. Non c’è altro aggettivo per definire le immagini dell’aggressione subita da due donne, una ragazza di 18 anni e una 55 enne, nel sottopasso della stazione ferroviaria di Lecco. A postare il video sul proprio profilo Facebook è stato il consigliere comunale lecchese Andrea Corti.

“Non ci voglio credere. La mia ragazza e tanti amici passano ogni giorno di lì. Sono stufo di vedere questi episodi nella mia città! E non ditemi che siamo noi ad alimentare l’odio… Peccato che non mi trovavo lì…”

Ma l’episodio ha scatenato un vivace dibattito in città e in molti hanno invocato il controllo del vicinato.

Leggi anche:  Capriolo: fermato per detenzione di esplosivi

TORNA ALLA HOME PAGE