I Vigili del fuoco e il Soccorso alpino fluviale hanno recuperato il cadavere del 62enne scomparso ieri mattina da Corte Franca.

Si tratta dell’uomo scomparso a Corte Franca

Le ricerche di Pierangelo Facchetti, di cui non si avevano notizie da ieri mattina e scomparso da Colombaro di Corte Franca, sono terminate. E l’epilogo è tragico. La salma recuperata dai Vigili del fuoco e dal Soccorso alpino fluviale dai canneti delle Torbiere di Timoline è infatti quella del 62enne. A indirizzare le indagini nella direzione della Riserva, è stato il rinvenimento, in zona Cremignane, dell’auto a bordo del quale l’uomo si era allontanato.

Stando alle prime ricostruzioni, l’uomo potrebbe essere scivolato in una delle vasche della cava di argilla che si trova dietro il centro commerciale, all’interno della Riserva naturale delle Torbiere, ed essersi trattato di una fatalità. Ma gli inquirenti non escludono altre ipotesi. Le indagini sono in corso.

scomparso
Pierangelo Facchetti

Aggiornamento delle 18.20: recuperata la salma di un uomo

La salma di un uomo di 62 anni è stata riportata a riva e le Forze dell’ordine sono al lavoro per tutti gli accertamenti del caso. Sul posto anche l’auto medica dei sanitari per constatare il decesso e la Protezione civile di Ospitaletto.

Leggi anche:  Denunciati dai Carabinieri di Desenzano due malviventi per tentata rapina

 

Vigili del fuoco al lavoro per recuperare una salma dalle Torbiererecuperano salma dalle torbiere

Sono stati chiamati circa mezz’ora fa e sono al lavoro in questo momento per recuperare una salma dalle acque delle Torbiere, in territorio di Corte Franca. Allertati, oltre ai Vigili del fuoco di Brescia e al Soccorso alpino fluviale, anche i carabinieri di Iseo, Adro e il Nucleo operativo della compagnia di Chiari, che effettueranno tutte le verifiche del caso. Non si sa ancora, per il momento, di chi sia la salma ritrovata in acqua e cosa sia accaduto.

TORNA ALLA HOME PAGE