Un grave atto vandalico è stato compiuto da ignoti in piazza Fallaci a Brescia: staccata e gettata a terra la targa apposta mercoledì scorso sulla panchina rossa, adottata da Associazione Montessori con il sostegno del Comune, per il contrasto alla violenza sulle donne. Unanime il biasimo e il rammarico da parte dell’Amministrazione comunale.

Vandalizzata la panchina contro la violenza

Voleva essere una panchina per riflettere e per non dimenticare le donne vittime di violenza, la panchina rossa di Piazza Oriana Fallaci a Brescia, “adottata” con una cerimonia ufficiale il 22 maggio scorso, da Associazione Montessori Brescia. Nella notte si è trasformata a sua volta in oggetto di violenza. Questa mattina, infatti, è stata trovata in terra e danneggiata la targa che era stata apposta sulla panchina con questa scritta: “No alla violenza. No alla violenza sulle donne”.

Il commento del presidente dell’Associazione

“L’atto vandalico che si è consumato è una offesa gravissima alla memoria delle donne vittime di violenza e a tutte
quelle che ogni giorno lottano per farsi rispettare – ha commentato Rosa Guidetti, presidente della Montessori – Come Associazione siamo impegnati ad educare i bambini, fin dalla prima infanzia, al rispetto reciproco e alla parità di genere. La targa verrà ripristinata al più presto. Cogliamo l’occasione per chiedere la collaborazione di tutti a non minimizzare gesti come questo, ma a prendere posizione manifestando apertamente il proprio sdegno. Silenzio e indifferenza, infatti, sono pericolosi alleati della violenza: come Associazione sentiamo il dovere morale di contribuire a smuovere le coscienze in favore di un cultura della parità di genere.”
Unanime è il biasimo e il rammarico da parte dell’Amministrazione comunale.

Leggi anche:  False relazioni sulle emissioni in atmosfera

TORNA ALLA HOME