I Carabinieri di Bagnolo Mella hanno arrestato a Flero un 23enne albanese per spaccio di cocaina.

Turista dello spaccio

Era in Italia solo di passaggio, per giunta in vacanza. E per pagarsela ha fatto ricorso allo spaccio di sostanze stupefacenti. Non l’ha però fatta franca: a finire nei guai è stato un albanese di 23 anni che è stato arrestato a Flero dai Carabinieri di Bagnolo Mella. Proprio i militari, durante un posto di blocco, una volta fermata l’autovettura guidata dal classe 96 si sono subito insospettiti considerando che il giovane rispondeva solo a gesti ed era stranamente in silienzio. Dopo aver accertato la validità dei documenti i Carabinieri hanno però deciso di far scendere il conducente per ulteriori delucidazioni e, dopo una conversazione a senso unico, il 23enne si è liberato di 7 dosi di cocaina che aveva in bocca. A quel punto i Carabinieri hanno fatto un’ulteriore perquisizione e trovato 550 euro, riconducibili all’attività di spaccio: l’albanese ha ammesso che con i proventi dello spaccio si sarebbe pagato la sua vacanza in Italia.

Leggi anche:  Spacciava al parco: arrestato

L’uomo è stato così arrestato e condannato a 8 mesi di carcere, alla confisca del denaro e al pagamento delle spese processuali ed è stato accompagnato alla frontiera.

TORNA ALLA HOME PAGE