«Un albero per ogni neonato» è l’iniziativa che oramai da qualche anno coinvolge le famiglie con piccoli neonati che sabato mattina si sono ritrovate a battezzare con il nome del proprio figlio o figlia un alberello a scelta tra i 40 piantati. «Si tratta di un’iniziativa che oltre ad avere un alto valore simbolico ha un altrettanto alto valore ambientale. – spiega l’assessore alla cultura Rosa Angela Comini – Da qualche tempo organizziamo l’evento in due momenti dell’anno: un primo ritrovo verso l’inverno per la piantagione di alberi equivalente al numero di bambini nati tra gennaio e giugno, e un secondo momento in primavera per tutti i neonati dati alla luce tra giugno e dicembre».

Parco pubblico di via Frate

Un evento che coinvolge le famiglie al completo che si recano presso i parchi comunali prescelti per ospitare le nuove piantine. Sabato la scelta è ricaduta sul parco pubblico di via Frate e l’assessore ha già anticipato che probabilmente sarà la sede anche delle piantagioni primaverili «essendo l’area verde ampia, ma spoglia». Frassini, bagolari, ciliegi e sorbi sono le specie delle 40 piantine che da sabato mattina portano il nome dei piccolissimi bedizzolesi e che con loro cresceranno nel nostro paese.  All’evento hanno partecipato anche l’assessore all’ambiente Flavio Piardi, l’assessore alle infrastrutture Luca Gazzola e alcuni consiglieri comunali.

Leggi anche:  Tentata truffa: finti poliziotti chiamano la vittima all'alba

Un albero per ogni neonato Bedizzole